Lamborghini Miura SV in fiamme

Per un appassionato di auto vedere bruciare una Lamborghini Miura SV è una vera tortura. Questo filmato, girato nelle strade di Londra, mostra un esemplare della coupé di Sant'Agata Bolognese prendere fuoco e consumarsi in maniera praticamente irreparabile. Ancora non sono chiare le cause dell'incendio, ma sembra che la Lamborghini Miura P400 SV abbia avuto qualche perdita al motore ed abbia preso fuoco in maniera quasi inarrestabile, fino all'arrivo dei Vigili del Fuoco che accorsi sul luogo dell'incidente dopo molto tempo a causa del caotico traffico della capitale inglese.

La Lamborghini Miura è una supercar prodotta tra il 1966 ed il 1973 in diverse versioni: disegnata da Bertone la coupé sportiva a trazione posteriore riprendeva per la prima volta una configurazione a motore centrale, prima destinata unicamente alle vetture da corsa. La Lamborghini Miura SV venne presentata nel 1971: prodotta in soli 150 esemplari, la sportiva firmata Lamborghini erogava ben 385 cavalli che, abbinati alla ridotta massa del veicolo che si aggirava attorno a 1.000 chilogrammi, rendeva la Miura SV una delle sportive più veloci sul mercato.

Il proprietario, un inglese impegnato negli investimenti di proprietà immobiliari, è uscito incolume dall'incendio ed ha assistito impotente alla distruzione della sua amata Lamborghini Miura del valore stimato di circa mezzo milione di euro. Sulla vettura non era presente un estintore, che avrebbe forse consentito di spegnere l'incendo quando ancora era controllabile e circoscritto al posteriore dell'auto. Una fine davvero triste per un capolavoro che ha fatto la storia dell'automobilismo come la Lamborghini Miura SV.

  • shares
  • Mail
18 commenti Aggiorna
Ordina: