Torna in produzione la Cheetah

Cheetah 2008

Per contrastare lo strapotere delle Shelby Cobra nell'America degli anni '60, il progettista Bill Thomas realizzò la Cheetah, con motori Chevrolet. Il progetto purtroppo terminò anzitempo con l'incendio della fabbrica e la realizzazione di soli 23 esemplari (stimati), oggi considerati pezzi da collezione.

Il progetto era semplice: grosso motore V8 da 520Cv, quattro sospensioni indipendenti, rapporto peso potenza molto favorevole e distribuzione equa dei pesi, grazie alla carrozzeria in vetroresina. La vettura era molto promettente e nel 1964 era capace di prestazioni fuori dall'ordinario, come dimostrano gli 1.18gi di accelerazione laterale, valore impensabile per l'epoca e la velocità massima di quasi 300 km/h.

Cheetah 2008
Cheetah 2008
Cheetah 2008

Cheetah 2008
Cheetah 2008
Cheetah 2008

Oggi la Cheetah rivive grazie al progetto "Cheetah Continuation Collectible" in collaborazione con la BTM LCC, una azienda dell'Arizona che ha rilevato i diritti da Thomas per produrre la Cheetah. Non si tratta di una replica, ma di un nuovo inizio della produzione. Saranno realizzate coupè e spider stradali ed una versione coupè da competizione. Le opzioni di meccanica e finitura sono moltissime ed una coupè stradale ha un prezzo a partire da circa 100.000 $, con una lunga lista d'attesa.

Cheetah 2008
Cheetah 2008
Cheetah 2008
Cheetah 2008
Cheetah 2008
Cheetah 2008

Via | Motorpasion.com

  • shares
  • Mail
114 commenti Aggiorna
Ordina: