Maserati studia la musica del suo primo powertrain 100% elettrico

Con le auto elettriche il "sound" si annulla o diventa asettico, ma Maserati non vuole perdere la piacevole cifra melodica delle sue opere a quattro ruote. Cosa uscirà fuori?

Maserati inizia la fase di sperimentazione e sviluppo dei nuovi propulsori full electric che equipaggeranno i futuri modelli del marchio. La casa modenese, però, vuole evitare un salto nel buio e punta a conservare i valori tipici di una tradizione che l'ha resa famosa e riconoscibile nel mondo.

I clienti e gli appassionati del "tridente" apprezzano molto le musicalità meccaniche delle sue opere, imprescindibile corredo di un quadro emotivo che non può fare a meno di questo elemento sensoriale, legato a un romanticismo di cui il cuore ha assolutamente bisogno.

Consapevoli di ciò, gli uomini Maserati hanno realizzato delle vetture sperimentali equipaggiate con innovativi powertrain 100% elettrici e con tecnologia 100% in-house, sviluppata presso l'Innovation Lab di Modena. Su questi prototipi si metterà a punto anche la sonorità del motore green, per darle una cifra distintiva, nella speranza che non faccia rimpiangere troppo quella dei tradizionali propulsori termici, inarrivabili sotto questo profilo.

L'obiettivo è quello di offrire ai clienti delle auto full electric in grado di coniugare piacere di guida, comfort e prestazioni con un sound unico e riconoscibile, oltre che emozionante. I dati raccolti durante i collaudi, su strada e in pista, dovrebbero consentire di definire al meglio i nuovi powertrain elettrici destinati ai futuri modelli della casa del "tridente", a partire dalle prossime Maserati GranTurismo e GranCabrio, che li porteranno al debutto.

  • shares
  • Mail