F1 GP Usa 2019: trionfo di Bottas davanti a Hamilton che vince il 6° mondiale

Malissimo le Ferrari.

Trionfo totale della Mercedes sul Circuito delle Americhe di Austin, in Texas. Valtteri Bottas vince il Gran Premio degli Stati Uniti e Lewis Hamilton conquista il suo sesto titolo mondiale con due gran premi ancora da disputare. Ora il britannico è a un solo titolo da Michael Schumacher. Il primo titolo era arrivato 11 anni e un giorno fa, ora, a 34 anni, è secondo assoluto nella classifica dei più titolati di sempre.
Sul terzo gradino del podio oggi si è piazzato Max Verstappen, mentre Charles Leclerc è quarto a 50 secondi dal primo. Unica consolazione per il monegasco è il giro veloce, che è anche nuovo record della pista. Sfortunatissimo Sebastian Vettel che ha avuto problemi fin dalla partenza e poi si è dovuto ritirare per problemi a una sospensione.

Questa la classifica del GP Usa 2019:
Classifica GP Usa 2019 di Formula 1 del 3 novembre

Classifica piloti del Mondiale 2019 di Formula 1 aggiornata

1) Lewis Hamilton (Gran Bretagna) Mercedes 381*
2) Valtteri Bottas (Finlandia) Mercedes 314
3) Charles Leclerc (Monaco) Ferrari 249
4) Max Verstappen (Olanda) Red Bull Racing Honda 235
5) Sebastian Vettel (Germania) Ferrari 230
6) Alexander Albon (Thailandia) Red Bull Racing Honda 84
7) Carlos Sainz (Spagna) McLaren Renault 80
8) Pierre Gasly (Francia) Scuderia Toro Rosso Honda 77
9) Daniel Ricciardo (Australia) Renault 46
10) Sergio Perez (Messico) Racing Point BWT Mercedes 43
11) Lando Norris (Gran Bretagna) McLaren Renault 41
12) Nico Hulkenberg (Germania) Renault 37
13) Daniil Kvyat (Russia) Scuderia Toro Rosso Honda 35
14) Kimi Räikkönen (Finlandia) Alfa Romeo Racing Ferrari 31
15) Lance Stroll (Canada) Racing Point B20T Mercedes 21
16) Kevin Magnussen (Danimarca) Haas Ferrari 20
17) Romain Grosjean (Francia) Haas Ferrari 8
18) Antonio Giovinazzi (Italia) Alfa Romeo Racing Ferrari 4
19) Robert Kubica (Polonia) Williams Mercedes 1
20) George Russell (Gran Bretagna) Williams Mercedes 0

*Lewis Hamilton campione del mondo.

Classifica costruttori del Mondiale 2019 di Formula 1 aggiornata

1) Mercedes 695*
2) Ferrari 479
3) Red Bull Racing Honda 366
4) McLaren Renault 121
5) Renault 83
6) Scuderia Toro Rosso Honda 65
7) Racing Point BWT Mercedes 64
8) Alfa Romeo Racing Ferrari 35
9) Haas Ferrari 28
10) Williams 1

*Mercedes ha già vinto il titolo costruttori.

F1 GP Usa 2019: il racconto della gara


Trionfo Mercedes

  • Ore 19:53

    Benvenuti alla diretta del Gran Premio degli USA 2019. Ad Austin è il momento dell'inno nazionale statunitense.

  • Ore 20:05

    I piloti sono nelle loro monoposto in attesa di partire, tra cinque minuti, per il giro di formazione.

  • Ore 20:10

    Partito il giro di formazione!

  • Ore 20:11

    I primi cinque, ossia le due Mercedes, le due Ferrari e la Red Bull di Verstappen, partono con le gomme gialle. Dovrebbero fermarsi dunque una sola volta, tra il 24° e il 27° giro e poi montare gomme bianche.

  • Ore 20:11

    Da tenere d'occhio Hulkerberg (Renault) e Kvyat (Toro Rosso) che partono con le gomme bianche. Anche gli altri team li guarderanno per capire come si comportano le gomme bianche e decidere dunque cosa montare al pit-stop.

  • Ore 20:13

    Tutto pronto per la partenza!

  • Ore 20:13

    Partiti!

  • Ore 20:13

    Bottas difende bene la prima posizione.

  • Ore 20:14

    Subito un gran sorpasso di Hamilton ai danni Leclerc.

  • Ore 20:14

    Hamilton supera anche l'altra Ferrari, quella di Vettel.

  • Ore 20:15

    Giro1/56 - Disastroso Vettel, che ora è stato superato anche da Norris (McLaren).

  • Ore 20:15

    Giro1/56 - Vettel è ora sesto e via radio ha detto di avere qualche danno alla monoposto, ma non riesce a capire che cosa.

  • Ore 20:16

    Giro 2/56 - Intanto Albon (Red Bull) si è già dovuto fermare per il pit-stop perché è stato danneggiato dopo essersi trovato in un sandwich tra Leclerc e Sainz.

  • Ore 20:17

    Giro 2/56 - Vediamo subito quali sono le prime dieci posizioni dopo la partenza: Bottas, Verstappen, Hamilton, Leclerc, Norris, Ricciardo, Vettel, Gasly, Sainz e Magnussen.

  • Ore 20:17

    Giro 2/56 - Intanto giro veloce per Hamilton in 1:41.043.

  • Ore 20:18

    Giro 3/56 - È sotto investigazione il contatto tra Albon e Sainz in curva 1.

  • Ore 20:19

    Giro 5/56 - Già presa la decisione dalla race control: nessuna ulteriore azione sull'incidente tra Sainz e Albon in curva 1, non ci saranno provvedimenti contro nessuno dei due piloti.

  • Ore 20:21

    Giro 5/56 - Al momento Albon è ultimo dopo i problemi avuti alla partenza.

  • Ore 20:23

    Giro 5/56 - Vediamo i distacchi: Verstappen ha un ritardo di 1.8 da Bottas, Hamilton di 3.7, Leclerc di 9.4. Vettel, settimo, ha un ritardo di 15.4.

  • Ore 20:25

    Giro 8/56 - Leclerc opterà per il "Piano B" ossia, molto probabilmente, una strategia con due pit-stop.

  • Ore 20:26

    Giro 8/56 - Cede la sospensione di Vettel. Gran Premio davvero maledetto per lui.

  • Ore 20:27

    Giro 9/56 - Via radio infatti Vettel dice che si è rotta la sospensione posteriore. È costretto al ritiro.

  • Ore 20:28

    Giro 10/56 - Bottas sempre al comando davanti a Verstappen e Hamilton, mentre Leclerc è quarto inseguito da Ricciardo.

  • Ore 20:30

    Giro 11/56 - A Leclerc, che sta girando in 1:41.953 è stato chiesto di girare in un 1.41 "alto", ma il monegasco ha risposto che proprio non ci riesce, l'auto non risponde come dovrebbe.

  • Ore 20:30

    Giro 11/56 - Verstappen a quanto pare ha un'ala anteriore leggermente danneggiata, ma non dovrebbero esserci problemi per l'olandese, non è richiesto un pit-stop.

  • Ore 20:33

    Giro 13/56 - Hamilton ha messo nel mirino Verstappen.

  • Ore 20:34

    Giro 13/56 - I team stanno avvisando via radio i piloti di evitare il cordolo in curva 8, perché è quello che ha rotto la sospensione di Vettel.

  • Ore 20:34

    Giro 14/56 - Meno di un secondo tra Verstappen e Hamilton.

  • Ore 20:35

    Giro 14/56 - Bottas intanto ha quasi quattro secondi di vantaggio su Verstappen, che decide di anticipare lo stop ai box!

  • Ore 20:36

    Giro 15/56 - Leclerc, che è quarto, ha oltre 23 secondi di ritardo da Bottas.

  • Ore 20:37

    Giro 15/56 - Bottas risponde al pit-stop di Verstappen.

  • Ore 20:38

    Giro 15/56 - Hamilton ora è al comando davanti a Leclerc, poi Bottas e Verstappen che segna il giro veloce in 1:39.604.

  • Ore 20:38

    Giro 16/56 - Bottas e Verstappen hanno montato le gomme hard, vediamo se arrivano fino in fondo con queste.

  • Ore 20:40

    Giro 17/56 - Verstappen sorpassa Leclerc senza troppi problemi e segna un nuovo giro veloce in 1:39.201.

  • Ore 20:40

    Giro 17/56 - Hamilton sta perdendo due secondi a giro. Intanto giro veloce di Bottas in 1:39.201.

  • Ore 20:42

    Giro 18/56 - Forse Hamilton sta pensando a una strategia a una sola sosta, mentre Bottas dovrebbe farne due, infatti sta spingendo moltissimo.

  • Ore 20:43

    Giro 18/56 - Leclerc ha dovuto anche resettare la radio perché dava problemi. Gli è stato dato un messaggio in codice dal suo box, forse tenterà la strategia a una sola sosta.

  • Ore 20:44

    Giro 19/56 - Pit-stop per Sainz e Raikkonen intanto.

  • Ore 20:44

    Giro 19/56 - Hamilton al comando ora ha circa sette secondi di vantaggio su Bottas e 12 su Verstappen.

  • Ore 20:46

    Giro 20/56 - Altro giro veloce di Bottas in 1:38.916.

  • Ore 20:48

    Giro 20/56 - Intanto Leclerc ha un ritardo di 23 secondi da Hamilton che è al comando. Il monegasco va in pit-stop e ha difficoltà a ripartire, 7.7 la durata del pit-stop! Una enormità.

  • Ore 20:48

    Giro 21/56 - Leclerc è rientrato in sesta posizione dietro le Renault di Ricciardo, che è quarto, e Hulkenberg, che non si sono ancora fermati.

  • Ore 20:49

    Giro 21/56 - Ricciardo si ferma ora. Ricordiamo che Hamilton ancora non ha fatto il pit-stop e Bottas ormai è a poco più di due secondi da lui.

  • Ore 20:50

    Giro 23/56 - Bottas riprende Hamilton, ormai le due Frecce d'Argento sono incollate.

  • Ore 20:52

    Giro 23/56 - Hanno detto a Hamilton di fermarsi, ma lui non vuole, preferisce proseguire.

  • Ore 20:52

    Giro 23/56 - Intanto Leclerc ha superato Hulkenberg in curva 12.

  • Ore 20:53

    Giro 24/56 - Bottas sorpassa Hamilton.

  • Ore 20:53

    Giro 24/56 - E adesso è il momento del pit-stop per Hamilton.

  • Ore 20:54

    Giro 25/56 - Quindi ora abbiamo Bottas al comando davanti a Verstappen che ha un ritardo di 5.7.

  • Ore 20:54

    Giro 25/56 - Intanto Vettel ha spiegato di avere avuto problemi fin dalla partenza con la sua Ferrari, ma non sa ancora di preciso cosa è successo.

  • Ore 20:56

    Giro 26/56 - Intanto Hamilton è terzo con un ritardo di una ventina di secondi da Bottas e un vantaggio di circa 23 secondi da Leclerc che è quarto.

  • Ore 20:56

    Giro 26/56 - Intanto via radio a Hamilton dicono che Bottas e Verstappen dovrebbero fermarsi per un secondo pit-stop, quindi può superarli, anche se poi loro avranno gomme più fresche nel finale.

  • Ore 20:58

    Giro 27/56 - Giro veloce di Hamilton in 1:38.446.

  • Ore 20:59

    Giro 28/56 - Hamilton chiede ai box di dargli un obiettivo di tempo. Ora sta girando in 1:38.998.

  • Ore 21:00

    Giro 28/56 - Pit-stop per Hulkenberg che, lo ricordiamo, aveva la gomma dura fin dall'inizio, ma ora è totalmente distrutta.

  • Ore 21:01

    Giro 29/56 - Intanto ancora un cambio di programma in casa Ferrari, a Leclerc viene detto di optare per il "piano C".

  • Ore 21:01

    Giro 29/56 - Leclerc intanto ha detto che con queste gomme dure si sta trovando molto meglio che con le medie.

  • Ore 21:02

    Giro 30/56 - Vediamo dunque tutti i piloti che ora sono in zona punti: Bottas, Verstappen, Hamilton, Leclerc, Ricciardo, Norris, Sainz, Albon, Gasly e Raikkonen.

  • Ore 21:03

    Giro 30/56 - Intanto bel sorpasso di Perez ai danni di Kvyat per l'undicesima posizione.

  • Ore 21:04

    Giro 30/56 - Secondo pit-stop per Stroll, che aveva la gomma dura, dunque il degrado è maggiore rispetto a quello che si aspettava Pirelli.

  • Ore 21:04

    Giro 31/56 - Verstappen intanto dice di avere problemi a girare, probabilmente per colpa delle gomme.

  • Ore 21:05

    Giro 31/56 - Verstappen e Bottas sono a 17 e 16 giri con le gomme bianche montate al pit-stop.

  • Ore 21:06

    Giro 32/56 - Il ritardo di Verstappen da Bottas è di cerca sette secondi, Hamilton è a nove secondi dall'olandese.

  • Ore 21:06

    Giro 32/56 - Sorpasso di Albon (Red Bull) ai danni di Sainz (McLaren) per la settima posizione.

  • Ore 21:08

    Giro 33/56 - Verstappen ora gira in 1:40.738, Bottas in 1:40.325, mentre Hamilton gira in 1:39.189 e Leclerc in 1:39.804.

  • Ore 21:09

    Giro 34/56 - Sainz ha perso dei pezzi della sua monoposto per colpa di un dosso.

  • Ore 21:09

    Giro 34/56 - Intanto ritiro per Kubica della Williams.

  • Ore 21:11

    Giro 35/56 - Pit-stop per Verstappen che monta gomme gialle.

  • Ore 21:11

    Giro 35/56 - Praticamente Verstappen ha fatto solo 17 giri con la gomma bianca e dovrebbe farne 21 con questa gialla. Comunque il suo compagno di scuderia Albon con la gialla sta girando meglio.

  • Ore 21:12

    Giro 36/56 - Pit-stop per Bottas, anche lui monta gomme gialle.

  • Ore 21:12

    Giro 36/56 - Hamilton torna leader del gran premio. Bottas torna in pista davanti a Verstappen con un ritardo di circa 8 secondi dal britannico e un vantaggio di circa 4 secondi sull'olandese.

  • Ore 21:14

    Giro 37/56 - Vediamo ora se Bottas o Verstappen riescono a rubare il giro veloce a Hamilton.

  • Ore 21:14

    Giro 37/56 - Verstappen è già il più veloce nel primo settore.

  • Ore 21:15

    Giro 38/56 - Giro veloce di Bottas in 1:36.957.

  • Ore 21:16

    Giro 38/56 - Quello di Bottas è il nuovo record della pista in gara.

  • Ore 21:17

    Giro 38/56 - A Verstappen hanno detto che deve guadagnare otto decimi a giro per riprendere Hamilton che non farà altre soste.

  • Ore 21:17

    Giro 38/56 - Intanto Hamilton sta girando in 1:39.234.

  • Ore 21:18

    Giro 39/56 - La gara comunque è tra i primi tre, Hamilton, Bottas e Verstappen. Leclerc, che è quarto, è già distanziato di oltre mezzo minuto.

  • Ore 21:20

    Giro 40/56 - I tempi di Hamilton sono ancora buoni, gira in 1:39.222.

  • Ore 21:20

    Giro 40/56 - Intanto altro pit-stop per Hulkenberg e si fermano anche Kvyat e Giovinazzi. Entrambi montano gomme rosse.

  • Ore 21:21

    Giro 41/56 - Intanto Hamilton via radio dice che non riesce a capire ancora se può arrivare o no fino alla fine con queste gomme.

  • Ore 21:22

    Giro 42/56 - Albon fa la terza sosta e monta gomme soft.

  • Ore 21:23

    Giro 42/56 - Hamilton chiede se qualcuno degli altri piloti con la gomma dura è riuscito a girare tanti giri quanti gliene mancano fino a fine gran premio e gli hanno risposto che praticamente nessuno lo ha fatto.

  • Ore 21:24

    Giro 42/56 - Intanto tra Hamilton e Bottas ci sono circa quattro secondi.

  • Ore 21:24

    Giro 43/56 - A Hamilton hanno detto che ha comunque l'opzione di fermarsi un'altra volta, ma lotterebbe solo per la seconda posizione.

  • Ore 21:25

    Giro 43/56 - Pit-stop per Leclerc, anche lui monta le gomme rosse. Torna in pista in quarta posizione.

  • Ore 21:25

    Giro 44/56 - Leclerc ha un minuto di ritardo da Hamilton. Intanto pit-stop anche per Norris.

  • Ore 21:26

    Giro 44/56 - Leclerc ha chiesto quanto è stato il giro veloce, punterà a quello.

  • Ore 21:27

    Giro 45/56 - Intanto bel duello tra Hulkenberg e Raikkonen per l'undicesima posizione.

  • Ore 21:28

    Giro 45/56 - Leclerc ce la fa a stabilire il giro veloce che è anche nuovo record della pista in 1:36.169.

  • Ore 21:28

    Giro 46/56 - Hamilton sta gestendo bene la gomma, sta girando in 1:38.968.

  • Ore 21:30

    Giro 46/56 - Hulkenberg ha dovuto cedere nuovamente la posizione 11 a Raikkonen, intanto Albon ha superato Sainz.

  • Ore 21:31

    Giro 47/56 - Meno di due secondi di distacco tra Hamilton e Bottas, Verstappen invece è a quasi sei secondi dal finlandese.

  • Ore 21:33

    Giro 48/56 - Bottas ha chiesto che non gli parlino più via radio. Deve concentrarsi per provare a superare Hamilton.

  • Ore 21:33

    Giro 48/56 - 1.4 il distacco di Bottas da Hamilton a otto giri dalla fine.

  • Ore 21:35

    Giro 49/56 - Intanto Hulkenburg si è ripreso la P11 davanti a Raikkonen.

  • Ore 21:35

    Giro 49/56 - Hamilton gira in 1:791, Bottas in 1:38.566.

  • Ore 21:36

    Giro 50/56 - Verstappen gira in 1:38.400, ma il discorso per la vittoria sembra limitato alle due Mercedes. L'olandese ha un ritardo di sei secondi.

  • Ore 21:37

    Giro 51/56 - Verstappen ha guadagnato un secondo, ma Bottas e Hamilton hanno affrontato i doppiaggi.

  • Ore 21:37

    Giro 51/56 - Meno di mezzo secondo tra Bottas e Hamilton.

  • Ore 21:38

    Giro 51/56 - Ruota a ruota tra Hamilton e Bottas.

  • Ore 21:38

    Giro 51/56 - Lotta fratricida tra le Mercedes. Potrebbe avvantaggiarsene Verstappen intanto.

  • Ore 21:39

    Giro 52/56 - Bottas ci riprova in curva 11.

  • Ore 21:39

    Giro 52/56 - E questa volta Bottas ce la fa!

  • Ore 21:40

    Giro 52/56 - E intanto ora arriva anche Verstappen. Hamilton forse ha un crollo delle gomme adesso.

  • Ore 21:40

    Giro 53/56 - Circa tre secondi tra Hamilton e Verstappen.

  • Ore 21:41

    Giro 53/56 - L'olandese ha tre giri per provare a prendersi il secondo posto.

  • Ore 21:42

    Giro 53/56 - Intanto Perez supera Gasly e va in P9.

  • Ore 21:43

    Giro 54/56 - Hamilton irritato dai box, gli hanno detto "Max è lì dietro" e lui ha risposto, ovviamente, "E lo vedo". E intanto Verstappen ha chiesto "full power" per andare a caccia di Hamilton.

  • Ore 21:44

    Giro 55/56 - 1.147 il gap tra Hamilton e Verstappen.

  • Ore 21:44

    Giro 55/56 - Bandiera gialla, la Haas di Magnussen è nella sabbia.

  • Ore 21:45

    Giro 55/56 - La bandiera gialla è nel settore 2, in un possibile punto di sorpasso, dove Hamilton ha sorpassato Vettel.

  • Ore 21:45

    Giro 56/56 - Ultimo giro, pochi secondi al trionfo Mercedes con doppietta più titolo mondiale di Hamilton.

  • Ore 21:46

    Giro 56/56 - Verstappen ci prova ancora per la P2.

  • Ore 21:46

    Giro 56/56 - Valtteri Bottas vince il Gran Premio degli Stati Uniti, secondo è Lewis Hamilton che si laurea campione del mondo per la sesta volta in carriera a 34 anni e 11 anni dopo il primo. Terzo posto per Verstappen.

F1 GP Usa 2019: il giorno della gara


Il Mondiale di Formula 1 giunge oggi al terzultimo appuntamento e potrebbe essere quello decisivo per permettere a Lewis Hamilton di conquistare quegli ultimi quattro punti che gli servono per accaparrarsi matematicamente la vittoria nella classica piloti. Il Gran Premio degli Stati Uniti ad Austin, dunque, potrebbe essere quello in cui il britannico festeggia il suo sesto titolo iridato, staccando Juan Manuel Fangio e portandosi a una sola lunghezza dal più vincente di sempre, Michael Schumacher.

Su questa pista, il Circuito delle Americhe, Hamilton ha vinto cinque dei sei gran premi che si sono disputati dal 2012 in poi e ne ha lasciato solo uno a Vettel, quello del 2013, e uno a Räikkönen l'anno scorso. Il britannico aveva vinto anche l'ultimo GP degli Usa che si è disputato a Indianapolis nel 2007. Tuttavia oggi parte dalla terza fila, perché in qualifica si è dovuto accontentare del quinto tempo e non è dunque il principale favorito per la vittoria. Più chance sembra averle il suo compagno di scuderia Valtteri Bottas, che parte dalla pole position, mentre Sebastian Vettel, che è in prima fila con il finlandese, proverà a far tornare alla vittoria la Ferrari, che ora è a digiuno da tre gran premi dopo la "scorpacciata" di settembre con i tre successi consecutivi (due di Charles Leclerc e uno proprio del tedesco).

E proprio Leclerc oggi non parte dalla prima fila come gli è successo negli ultimi sei gran premi consecutivi, ma dalla seconda, accanto a Max Verstappen che con la Red Bull ha ottenuto il terzo tempo in qualifica. Il monegasco ha avuto un problema alla power unit nella terza sessione delle prove libere e nelle qualifiche si è dovuto accontentare del quarto tempo, comunque migliore del campione in carica Hamilton. Quest'ultimo oggi ha bisogno di soli quattro punti per ipotecare il titolo iridato. Se Bottas dovesse riuscire a vincere, al campione di Stevenage basterà arrivare ottavo o nono con il giro veloce per poter festeggiare. La Mercedes dunque può gestire strategicamente questo gran premio senza troppi patemi.

Circuito delle Americhe - GP Austin 2019 Formula 1

Il Circuito delle Americhe è lungo 5.513 km e dovrà essere percorso dai piloti per 56 giri per un totale di 308.405 km. Il giro record è stato registrato da Lewis Hamilton nel 2018 in 1:37.392. Nelle qualifiche Bottas, con il tempo con cui ha ottenuto la pole position, ossia 1:32.029, ha stabilito il nuovo record della pista. La pista è caratterizzata da 20 curve e una differenza di altitudine totale di 41 metri. La sede stradale è molto larga e consente ai piloti di seguire diverse traiettorie. La partenza è su un rettilineo con un gradiente superiore all'11%, dalla curva 1 si scende verso una sequenza di curve a S e si arriva alla curva 10 che è cieca e al tonanti della curva 11, dopo la quale c'è il rettilineo più lungo della pista che è di 1 km, mentre la curva 12 fa entrare nel settore finale che ha una parte più lenta e una lunga curva in discesa verso destra. Le utile due curve sono verso sinistra.

Durante il weekend, soprattutto dopo la prima giornata di prove libere, i piloti si sono lamentati moltissimo per i dossi che caratterizzano il pessimo asfalto americano. Prima della terza sessione di libere è stato livellato, ma comunque non è risultato ottimale per le monoposto. Vedremo oggi se anche questo fattore inciderà sulla gara. Alle ore 20:10 parte il giro di formazione, vi aspettiamo su questa pagina per tutti gli aggiornamenti in liveblogging.

F1 GP Usa 2019: griglia di partenza ad Austin


Diretta F1 GP Usa 2019 Austin - Live tv e streaming in chiaro

Prima fila: 1. Valtteri Bottas (Mercedes); 2. Sebastian Vettel (Ferrari)
Seconda fila: 3. Max Verstappen (Red Bull); 4. Charles Leclerc (Ferrari)
Terza fila: 5. Lewis Hamilton (Mercedes); 6. Alexander Albon (Red Bull)
Quarta fila: 7. Carlos Sainz (McLaren); 8. Lando Norris (McLaren)
Quinta fila: 9. Daniel Ricciardo (Renault); 10. Pierre Gasly (Toro Rosso)
Sesta fila: 11. Daniil Kvyat (Toro Rosso); 12. Nico Hulkenberg (Renault)
Settima fila: 13. Kevin Magnussen (Haas); 14. Lance Stroll (Racing Point)
Ottava fila: 15. Romain Grosjean (Haas); 16. Antonio Giovinazzi (Alfa Romeo)
Nona fila: 17. Kimi Räikkönen (Alfa Romeo); 18. George Russell (Williams)
Decima fila: 19. Robert Kubica (Williams)
Dalla pit lane: Sergio Perez (Racing Point)*

*Checo Perez ha saltato le operazioni di peso dopo la seconda sessione di prove libere ed è stato penalizzato perché le sue spiegazioni non hanno convinto i commissari.

F1 GP Usa 2019: diretta tv in chiaro e streaming

Il Gran Premio degli Stati Uniti è uno dei cinque GP che TV8 trasmette in chiaro questa stagione. Abbiamo già visto in diretta il GP di Monaco, quello di Silverstone e quello di Monza, ora vedremo anche quello di Austin, poi il 1° dicembre sarà trasmesso quello di Abu Dhabi, mentre il 17 novembre il GP del Brasile sarà in diretta solo su Sky Sport e Sky Formula 1 come la maggior parte dei gran premi e TV8 lo potrà far vedere solo in differita. Ad ogni modo, visto che con tutta probabilità sarà oggi che Lewis Hamilton potrà già festeggiare il titolo, è bene che sia proprio questo il gran premio "aperto" a tutti.

La telecronaca è come sempre affidata a Carlo Vanzini, affiancato per il commento tecnico da Marc Genè più le incursioni di Roberto Chinchero e, da una speciale postazione da dove sente tutti i team radio e vede replay e riprese fatte dalle telecamere a bordo delle monoposto, interviene Matteo Bobbi. Dai paddock si collegano Federica Masolin e Davide Valsecchi, sia prima della gara, sia subito dopo, quando saranno raggiunti anche da Jacques Villeneuve per i commenti a caldo. Delle interviste si occupa Mara Sangiorgio. Paddock Live comincia alle 18:30, alle 20:10 parte il giro di formazione, poi verso le 22:10 c'è il post gara e a mezzanotte in diretta c'è Race Anatomy con Fabio Tavelli e Leo Turrini.

La corsa si può vedere in diretta anche in streaming sia tramite SkyGo (solo per abbonati), sia tramite il sito web ufficiale di TV8. Qui su Autoblog potete seguire il commento in tempo reale e restare aggiornati sulle classifiche piloti e costruttori.

Classifica piloti del Mondiale 2019 di Formula 1

1) Lewis Hamilton (Gran Bretagna) Mercedes 363
2) Valtteri Bottas (Finlandia) Mercedes 289
3) Charles Leclerc (Monaco) Ferrari 236
4) Sebastian Vettel (Germania) Ferrari 230
5) Max Verstappen (Olanda) Red Bull Racing Honda 220
6) Pierre Gasly (Francia) Scuderia Toro Rosso Honda 77
7) Carlos Sainz (Spagna) McLaren Renault 76
8) Alexander Albon (Thailandia) Red Bull Racing Honda 74
9) Sergio Perez (Messico) Racing Point BWT Mercedes 43
10) Daniel Ricciardo (Australia) Renault 38
11) Lando Norris (Gran Bretagna) McLaren Renault 35
12) Nico Hulkenberg (Germania) Renault 35
13) Daniil Kvyat (Russia) Scuderia Toro Rosso Honda 34
14) Kimi Räikkönen (Finlandia) Alfa Romeo Racing Ferrari 31
15) Lance Stroll (Canada) Racing Point B20T Mercedes 21
16) Kevin Magnussen (Danimarca) Haas Ferrari 20
17) Romain Grosjean (Francia) Haas Ferrari 8
18) Antonio Giovinazzi (Italia) Alfa Romeo Racing Ferrari 4
19) Robert Kubica (Polonia) Williams Mercedes 1
20) George Russell (Gran Bretagna) Williams Mercedes 0

Classifica costruttori del Mondiale 2019 di Formula 1

1) Mercedes 652*
2) Ferrari 466
3) Red Bull Racing Honda 341
4) McLaren Renault 111
5) Renault 73
6) Scuderia Toro Rosso Honda 64
7) Racing Point BWT Mercedes 64
8) Alfa Romeo Racing Ferrari 35
9) Haas Ferrari 28
10) Williams 1

*Mercedes ha già vinto il titolo costruttori.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail