Ecco il jet privato di Elon Musk: un Gulfstream G650ER da 70 milioni

Il lussoso jet di Elon Musk è finito sotto osservazione da parte di un profilo Twitter, che segue costantemente gli spostamenti di questo velivolo.

Il Gulfstream G650ER è uno dei più grandi jet privati ​​appositamente costruiti con tre aree soggiorno dove i ricchi e famosi possono rilassarsi su sedili in pelle realizzati a mano. Il CEO di SpaceX Elon Musk possiede due jet privati, ma secondo quanto riferito il G650ER è il suo preferito, nonostante sia attualmente al centro di un controverso account Twitter che ne monitora i movimenti in tutto il mondo.

Uno studente della Florida ha fatto arrabbiare l’uomo più ricco del mondo rifiutandosi di cancellare l’account, dato che le informazioni sono sempre disponibili al pubblico. Il G650ER è considerato uno dei business jet più affidabili al mondo, costruito e consegnato a Musk nel 2016.

La disposizione

Il G650ER è stato il jet di punta di Gulfstream sin dalla sua prima produzione nel 2014, compatibile con motori Rolls-Royce BR725. Secondo quanto riferito, il jet di Musk è stato convertito per creare zone notte più grandi, ma la cabina generale del G650ER ha una dimensione di 14 metri. La prima zona giorno dispone di quattro posti a sedere, ognuno con la propria finestra. L’intera cabina contiene 16 finestre panoramiche che sono le più grandi del settore.

Un’altra sezione a quattro posti arriva nella seconda zona giorno, tipicamente usata come zona pranzo e conferenza, grazie al tavolo installato al centro. E l’ultima sezione abitativa è uno scompartimento privato che può ospitare altri cinque passeggeri, riferisce Business Insider.

Tecnologia di ultima generazione

Il jet è dotato di wifi in volo e ogni sedile vanta uno schermo da 12 pollici e prese di corrente. Un altro schermo da 32 pollici e due schermi da 16 pollici sono visualizzati in altre parti della cabina. Ogni sedile è completamente reclinabile e trasformabile in zona notte. Agli interni spaziosi si aggiungono due bagni con lavandini in granito, una cucina contiene anche un forno e un microonde.

I tavoli possono essere alzati dai sedili nella zona giorno anteriore e posteriore con il semplice tocco di un pulsante. Le tendine dei finestrini di ogni sedile possono anche essere controllate da un pulsante. Il jet non porterà Musk alle altezze di Blue Origins poiché 15.000 metri è l’altitudine più alta possibile per un G650ER. Eppure la costante aria nuova che viene spinta nella cabina aiuterà a combattere il jetlag, non importa quanto lontano si voli.

L’account che lo monitora

Musk potrebbe essere più riluttante a decollare con l’aereo, tuttavia, dopo essere venuto a conoscenza di un account Twitter con oltre 373.000 follower che rivelava la posizione dell’aereo. Lo studente Sweeney ha creato account simili per altri jet SpaceX, aerei meteorologici, aerei della NASA e voli VIP della US Air Force.

Sta anche seguendo i jet di Jeff Bezos, Bill Gates, Trump, Mark Zuckerberg e Mark Cuban. Secondo quanto riferito, Musk ha offerto a Sweeney 5.000 dollari per eliminarlo. L’adolescente ha chiesto in cambio 50.000 dollari e uno stage, ma Musk avrebbe rifiutato questa offerta. Sabato, Sweeney ha rivelato di aver ricevuto informazioni su tutti i jet SpaceX attraverso una richiesta di libertà di informazione. Sweeney ha twittato:

Ora ho tutti i documenti di registrazione e navigabilità per tutti i jet SpaceX. Se avete informazioni su politici con i loro jet privati ​​fatemelo sapere con il numero di coda. Presto creerò anche un sito per altre richieste di velivoli!

Ultime notizie su Curiosità

Abbiamo raccolto le notizie le più strane, i video i più divertenti e le auto più originali: scopri con noi le curiosità del mondo automobile e condividi con noi i tuoi aneddoti insoliti.

Tutto su Curiosità →