Bugatti Chiron: sull’autostrada tedesca raggiunge i 414 km/h [Video]

Viaggiare quasi come un aereo, ancorati al terreno: questo è possibile con una Bugatti Chiron, ma è meglio essere prudenti ed evitare imprese del genere.

Una Bugatti Chiron è stata spinta fino ai 414 km/h di velocità su un’autostrada tedesca. Un risultato incredibile per un’auto stradale, messo a segno da Radin Passer, un ricco imprenditore della Repubblica Ceca attivo nel settore immobiliare. Lui è abituato a queste andature aeronautiche.

Nel 2015, con la sua Bugatti Veyron, aveva raggiunto i 402,5 km/h. Sempre su un’Autobahn, in Germania. Qui, spesso, vengono effettuate delle riprese on board ad andature fuori dal comune: su alcuni tratti autostradali tedeschi è perfettamente legale ma rimane un comportamento pericoloso e altamente sconsigliato, perché in caso di imprevisti i tempi di reazione sono davvero minimi e le conseguenze potrebbero essere disastrose sia per chi guida sia per altri incolpevoli utenti della strada.

Il magnate ceco protagonista del video ha comunque cercato di prendere delle precauzioni. Prima dell’impresa, ha fatto controllare dalla Casa alsaziana che tutto fosse a posto sulla sua Bugatti Chiron. Poi si è recato sull’Autobahn selezionata per raggiungere l’obiettivo ed ha introdotto la chiave che toglie il limite elettronico di 380 km/h alla velocità massima del modello. Non prima di essersi assicurato che ci fosse poco traffico. L’orario scelto, le 4.50 del mattino, ha consentito di evitare che la carreggiata fosse piena di mezzi in circolazione.

Non è la prima volta che vediamo dei filmati di auto spinte ad andature estreme sulle autostrade tedesche, ma questa volta siamo a velocità aeronautiche. Incredibile la capacità dell’auto di accelerare: i 400 km/h sono stati raggiunti in un baleno. A voi i fotogrammi: buona visione!

Ultime notizie su Curiosità

Abbiamo raccolto le notizie le più strane, i video i più divertenti e le auto più originali: scopri con noi le curiosità del mondo automobile e condividi con noi i tuoi aneddoti insoliti.

Tutto su Curiosità →