Universo Ferrari: apre a Fiorano nel segno della passione

Apre a Fiorano uno spazio speciale, denominato Universo Ferrari, in cui si possono ammirare tutte le anime che ruotano attorno al mondo del Cavallino Rampante. Alla cerimonia di inaugurazione sono state presentate anche le nuovissime F8 Spider e 812 GTS.

Il filo conduttore è la grande passione che circonda tutto il mondo di Ferrari, così nasce Universo Ferrari la prima esposizione che mette in mostra ciò che ruota intorno al mondo del Cavallino Rampante e tutto quello che è direttamente collegato alle sensazioni e alle emozioni che questo simbolo regalano in modo universale ai tanti appassionati e tifosi. La sede è a Fiorano, un luogo storico dove grandissime pagine di storia hanno preso forma e vita, e dove risiede la pista privata in cui le vetture di Maranello vengono testate e nella quale nel passato si svolgevano i test in forma esclusiva delle monoposto di Formula 1. Il percorso da seguire si struttura in varie zone a tema, ognuna dedicata ai vari mondi del Cavallino: Scuderia Ferrari, le Classiche, la Community, il Life Style e l'attuale gamma. 

Universo Ferrari vi fa immergere subito in quello che era il grande vanto e la grande passione del fondatore dell'azienda modenese, Enzo Ferrari, il mondo delle corse. Nella prima stanza siamo catapultati nel mondo della Formula 1, la SF90 ci dà il benvenuto, la monoposto che Charles Leclerc ha riportato alla vittoria prima a Spa nel Belgio, e soprattutto a Monza, dopo 9 anni di digiuno. Per il Drake le competizioni e la Formula 1, la sua massima espressione, rappresentavano l'occasione per fare progressi tecnici e tecnologici inestimabili. Proprio per questo nella sala vengono trasmesse le vittorie del Cavallino su ogni tracciato, e scorrono le immagini degli uomini che hanno portato la massima gloria agli uomini di Maranello: da Ascari a Schumacher fino a Raikkonen e Leclerc. Sono passati 90 anni da quando la Scuderia Ferrari ha visto la luce, e in Formula 1 il Cavallino Rampante è il team più vincente di sempre con 15 mondiali piloti e 16 costruttori. Ma presto o tardi anche questo dato andrà aggiornato.

Non si può rimanere indifferenti di fronte a questo percorso emozionale, che prosegue nella sezione delle Ferrari Classiche, dove vengono custoditi in un grandissimo archivio tutti i documenti e i bozzetti storici dei modelli del Cavallino. In questa area vengono poi esposte le vetture che subiscono un restauro e una manutenzione a regola d'arte. Vi è da lustrarsi gli occhi quando ci si trova al cospetto della Ferrari 250 GTO del 1962, una vettura dal prezzo inestimabile, e una delle vere icone del collezionismo mondiale. Ma non sono esentate dal restauro e della manutenzione anche le storiche dal palmarès meno prestigioso, come ne è un esempio anche l'altra vettura esposta, la 308 GTB.

Possedere una Ferrari non è solo un vanto, legato al prestigio e alla bellezza del mezzo, ma è entrare a far parte di una community esclusiva, come viene raccontato nella sala successiva. Qui l'ambiente è diviso in due zone, la prima in cui è esposta LaFerrari Aperta del 2016, spirito del lifestyle per quei clienti esclusivi che vogliono viaggiare non rinunciando al piacere di guida e alle sensazioni più primordiali; e la seconda che viene rappresentata dalla FXX-K EVO del 2017, per chi guarda direttamente al mondo delle competizioni e cerca le performance più assolute. A completare il mondo della Community Ferrari, vengono presentati tutti gli innumerevoli programmi ed eventi che sono figli di queste due filosofie di vita appena elencate.

Ferrari nel mondo delle corse non è soltanto sinonimo di Formula 1, ma è anche una delle anime dei campionati a ruote coperte. Nell'area seguente sono mostrate al pubblico la 488 GTE, che ha trionfato alla 24 Ore di Le Mans, e la 488 Challenge. Il legame col passato competitivo è rappresentato dalla F310B la monoposto con cui Michael Schumacher è riuscito ad ottenere 5 vittorie nella stagione 1997 di F1. Per finire è presente un'area in cui viene esposta tutta la gamma 2019 del Cavallino Rampante, comprendente anche la SF90 Stradale, la prima supercar ibrida di serie della storia di Ferrari. In una pedana adiacente alla pista di Fiorano, si trovano invece le Monza SP1 e SP2 , la serie speciale limitata che traccia un ponte tra il passato e il futuro della Casa italiana. Le porte di Universo Ferrari si apriranno per appassionati e tifosi nei weekend del 21 e 22 settembre e del 28 e 29 settembre.

Ma non è tutto, perché durante la cerimonia di apertura di questa speciale esposizione, sono state presentate anche due formidabili nuove vetture che vanno ad aggiungersi alla già ricca collana di modelli attualmente in produzione. Stiamo parlando della Ferrari F8 Spider (qui il report completo) e della Ferrari 812 GTS (qui il pezzo dedicato). La F8 Spider è una vettura che tutto sommato in molti si potevano aspettare, perché dopo il lancio della coupè F8 Tributo, non poteva mancare in listino la versione Spider, come era capitato in precedenza alle varie 458 e 488. Tecnicamente si distingue per un motore V8 da 3.9 litri in grado di erogare 720 CV e 770 Nm di coppia. Le prestazioni sono naturalmente sensazionali, l'accelerazione da 0 a 100 km/h avviene in 2,9 secondi, mentre ci vogliono 8,2 secondi per arrivare a 200 km/h. La velocità massima arriva fino a 340 km/h. La grande sorpresa è stata la Ferrari 812 GTS, perché una 12 cilindri cabrio mancava nel listino del Cavallino da ben 50 anni, raccogliendo l'eredità diretta della 365 GTS4 Daytona. Ovviamente il suo fiore all'occhiello è il propulsore 6.5 V12 aspirato da 800 CV di potenza, che consentono a questa vettura di essere la decappottabile più potente al mondo, capace di raggiungere i 340 km/h.

  • shares
  • Mail