Nuova Volkswagen Passat GTE, l'ibrida che viaggia anche a zero emissioni

La nuova versione ibrida plug-in è in grado di erogare una potenza complessiva di 218 CV e può percorrere più di 50 km nella sola modalità elettrica

Volkswagen lancia sul mercato un aggiornamento della ottava generazione della Passat, che nella versione GTE prevede un nuovo sistema ibrido plug-in capace di garantire anche brevi spostamenti nella sola modalità elettrica. Sono infatti circa 54 i km percorribili dalla versione Variant (56 km per la berlina) a zero emissioni, consentendo, dunque, spostamenti totalmente ecosostenibili anche nei centri urbani sottoposti a limitazioni della circolazione. Rispetto al passato la capacità della batteria è ora cresciuta del 31% fino a 13 kWh. Sulle distanze più lunghe e a velocità superiori ai 140 km/h, il potente motore elettrico svolge una funzione di supporto all'efficiente benzina turbo TSI.

La nuova Passat GTE prevede tre modalità di funzionamento: EV (alimentazione puramente elettrica), GTE (per la guida sportiva, mette a disposizione le massime prestazioni del sistema, ossia 160 kW/218 CV, 400 Nm e 222 km/h di velocità massima) e Hybrid (passaggio automatico tra motore elettrico da 85 kW e motore TSI da 156 CV). La batteria si può collegare a una fonte di ricarica tramite l’interfaccia plug-in nel frontale, in alternativa è possibile ricaricarla in movimento attivando la modalità Hybrid. Sullo schermo dell’infotainment, al centro della plancia, compare l’immagine di una batteria divisa in dieci segmenti. Il guidatore può selezionare sullo schermo la quantità di batteria da riservare per la guida esclusivamente elettrica. Una volta arrivati a destinazione, poi, la batteria viene ricaricata normalmente. Con la maggiore autonomia elettrica, la Nuova Passat GTE è diventata ancora più versatile. Una viaggiatrice estremamente efficiente sulle lunghe distanze e, allo stesso tempo, capace di viaggiare a emissioni zero locali nel traffico urbano.

Esteriormente la GTE è riconoscibile dai cerchi in lega leggera Monterey da 18 pollici, dedicati alla versione ibrida plug-in, dalle mascherine trapezoidali per l’impianto di scarico e dagli inserti laterali con le scritte GTE (all’altezza dei montanti anteriori). Dentro troviamo una serie di dettagli come i sedili rivestiti in tessuto con elementi blu e il volante rivestito in pelle traforata. Tra gli equipaggiamenti di serie figurano anche cambio automatico doppia frizione DSG a 6 rapporti, Navigatore Discover Pro Streaming&Internet con display da 9,2”, Natural Voice Control, strumentazione interamente digitale Digital Cockpit, predisposizione telefono Comfort con ricarica a induzione, Mobile Key, We Connect Plus (3 anni), nonché specchietti retrovisori esterni con illuminazione perimetrale e funzione parcheggio per lo specchietto lato passeggero (ripiegabili e riscaldabili, con antiabbagliamento sul lato guida). In Italia, il listino della nuova Passat GTE parte da 50.950 euro per la carrozzeria berlina e da 51.950 euro per la Variant.

  • shares
  • Mail