F1 GP Monaco 2019: Hamilton trionfa a Montecarlo. Vettel 2°, Bottas 3°

Verstappen quarto a causa di una penalità di 5 secondi.

GP Monaco 2019 - Lewis Hamilton ha conquistato la sua 77esima vittoria in carriera e, come lui stesso ha ammesso, è stata forse la più difficile da ottenere, perché per tutta la gara tra le vie di Montecarlo ha avuto alle costole Max Verstappen, che lo ha anche toccato al penultimo giro. Il britannico della Mercedes ha corso con il casco di Niki Lauda, così come Sebastian Vettel (ovviamente l'uno aveva il casco Mercedes, l'altro quello Ferrari). Il tedesco è riuscito a ottenere il secondo posto perché Verstappen, che gli è sempre stato davanti, ha avuto una penalità di 5" a causa di un contatto in pit-lane con Valtteri Bottas, anch'egli sul podio al terzo posto. Verstappen, quarto, meriterebbe un premio per lo spettacolo offerto, perché se la gara non è stata noiosa è certamente merito suo.

Classifica GP Monaco 2019 - F1 a Montecarlo

F1 Classifica piloti aggiornata

1) Lewis Hamilton (Gbr) Mercedes 137
2) Valtteri Bottas (Fin) Mercedes 120
3) Sebastian Vettel (Ger) Ferrari 82
4) Max Verstappen (Ned) Red Bull Racing Honda 78
5) Charles Leclerc (Mon) Ferrari 57
6) Pierre Gasly (Fra) Red Bull Racing Honda 32
7) Carlos Sainz (Esp) Mclaren Renault 18
8) Kevin Magnussen (Den) Haas Ferrari 14
9) Sergio Perez (Mex) Racing Point Bwt Mercedes 13
10) Kimi Räikkönen (Fin) Alfa Romeo Racing Ferrari 13
11) Lando Norris (Gbr) Mclaren Renault 12
12) Daniil Kvyat (Rus) Scuderia Toro Rosso Honda 9
13) Daniel Ricciardo (Aus) Renault 8
14) Alexander Albon (Tha) Scuderia Toro Rosso Honda 7
15) Nico Hulkenberg (Ger) Renault 6
16) Lance Stroll (Can) Racing Point Bwt Mercedes 4
17) Romain Grosjean (Fra) Haas Ferrari 2
18) Antonio Giovinazzi (Ita) Alfa Romeo Racing Ferrari 0
19) George Russell (Gbr) Williams Mercedes 0
20) Robert Kubica (Pol) Williams Mercedes 0

F1 Classifica costruttori aggiornata

1) Mercedes 257
2) Ferrari 139
3) Red Bull Racing Honda 110
4) McLaren Renault 30
5) Racing Point Bwt Mercedes 17
6) Haas Ferrari 16
7) Scuderia Toro Rosso Honda 16
8) Renault 14
9) Alfa Romeo Racing Ferrari 13
10) Williams Mercedes 0

F1 GP Monaco 2019: il racconto della gara


  • Ore 16:56

    Giro 78/78 - LEWIS HAMILTON vince il Gran Premio di Montecarlo 2019! Sul podio con lui saliranno Sebastian Vettel e Valtteri Bottas, mentre Verstappen, secondo in pista, a causa dei 5" di penalità è quarto e non va sul podio.

  • Ore 16:55

    Giro 78/78 - Siamo all'ultimo giro, Hamilton si invola verso la vittoria, nonostante Verstappen sia sempre la sua ombra.

  • Ore 16:55

    Giro 77/78 - Ora il contatto tra Verstappen e Hamilton è ovviamente sotto investigazione.

  • Ore 16:54

    Giro 77/78 - Hamilton è stato davvero fortunato a non bucare al momento del contatto con Verstappen.

  • Ore 16:54

    Giro 76/78 - Verstappen ora ha un secondo circa di ritardo, ma è pronto a riprovarci.

  • Ore 16:52

    Giro 76/78 - I meccanici di Hamilton si sono preparati, ma non sta rientrando ai box, dovrebbe farcela.

  • Ore 16:52

    Giro 76/78 - Ci prova Verstappen e tocca Hamilton!

  • Ore 16:51

    Giro 75/78 - Intanto Vettel e Bottas per come stanno ora le cose sarebbero sul podio con Hamilton.

  • Ore 16:51

    Giro 75/78 - Nei rettilinei Hamilton riesce comunque a respingere un po' indietro Verstappen che comunque lo fa sudare a ogni curva.

  • Ore 16:50

    Giro 74/78 - Intanto Verstappen è a ogni curva più pericoloso.

  • Ore 16:50

    Giro 74/78 - Penalità di 5" per Grosjean (Haas Ferrari) per aver oltrepassato la linea bianca in pit-lane.

  • Ore 16:49

    Giro 73/78 - E Gasly segna un nuovo giro veloce in 1:14.279.

  • Ore 16:48

    Giro 73/78 - Gasly (Red Bull) procede a suon di giro veloce in 1:14.920.

  • Ore 16:47

    Giro 72/78 - È sotto investigazione Grosjean (Haas Ferrari) perché avrebbe oltrepassato la linea bianca lasciando la pia-lane.

  • Ore 16:47

    Giro 72/78 - Un finale di corsa in apnea per Lewis Hamilton che vede costantemente Verstappen nel suo specchietto retrovisore...

  • Ore 16:45

    Giro 71/78 - Vettel ora ha un gap sotto i due secondi da Hamilton.

  • Ore 16:43

    Giro 67/78 - Verstappen è sempre l'ombra di Hamilton e a ogni curva si avvicina pericolosamente.

  • Ore 16:43

    Giro 67/78 - Il gap di Gasly dai primi però è molto alto, stiamo parlando di un ritardo di oltre 30" da Hamilton.

  • Ore 16:42

    Giro 67/78 - Gasly (Red Bull) trova il giro veloce e continua ad andare più forte di tutti. Ricordiamo che è quinto.

  • Ore 16:41

    Giro 67/78 - È sotto investigazione anche Magnussen per un contatto con Perez.

  • Ore 16:39

    Giro 66/78 - E si è svegliato Bottas perché ora ha segnato il giro veloce in 1:15.163 ed è rientrato nella finestra dei 5" che gli permette di essere terzo davanti a Verstappen dopo l'applicazione della penalità.

  • Ore 16:39

    Giro 66/78 - Verstappen lotta davvero come un leone per salire almeno sul podio, Vettel sornione aspetta di vedere se i due davanti "litigano" per approfittarne.

  • Ore 16:38

    Giro 65/78 - Intanto Bottas perde un po' di terreno, il suo ritardo è di sei secondi e mezzo rispetto a Hamilton, il suo terzo posto è fortemente a rischio.

  • Ore 16:38

    Giro 65/78 - In curva Verstappen si avvicina sempre molto pericolosamente a Hamilton, ma comunque non azzarda il sorpasso.

  • Ore 16:36

    Giro 63/78 - Gasly (Red Bull) torna in pista sempre in quinta posizione.

  • Ore 16:35

    Giro 63/78 - Gasly ai box.

  • Ore 16:34

    Giro 62/78 - Vettel invece è a circa un secondo e mezzo da Hamilton e un secondo da Verstappen.

  • Ore 16:34

    Giro 62/78 - Il ritardo di Verstappen scende sotto il mezzo secondo.

  • Ore 16:32

    Giro 60/78 - A quanto pare Verstappen ha qualche piccolo problema al cambio. Nonostante questo riesce a tenere Hamilton costantemente sotto pressione.

  • Ore 16:30

    Giro 59/78 - Intanto Bottas si mantiene sotto i tre secondi e mezzo di ritardo da Hamilton e dunque è virtualmente terzo dietro Vettel, mentre Verstappen, nonostante la seconda posizione in pista, stando così le cose è in realtà quarto a causa dei 5" di penalità.

  • Ore 16:29

    Giro 58/78 - Al momento il più veloce è Gasly (Red Bull) che sta girando in 1:16.934, ma ha un ritardo di 16.515 da Hamilton.

  • Ore 16:27

    Giro 56/78 - Nelle curve i primi tre, Hamilton, Verstappen e Vettel sono molto vicini, poi il britannico allunga un po' nei rettilinei, ma la condizione delle sue gomme non è affatto buono, per questo non riesce ad andare più sotto dell'1:17.

  • Ore 16:26

    Giro 55/78 - Comincia a esserci qualche goccia di pioggia in pista.

  • Ore 16:23

    Giro 53/78 - Il gap tra i primi quattro e il quinto, che al momento è Pierre Gasly, è notevole: il ritardo del pilota Red Bull è di 17.583 rispetto a Hamilton.

  • Ore 16:21

    Giro 52/78 - Il ritardo di Bottas, che è quarto, è sempre sotto i quattro secondi, quindi virtualmente il finlandese è in realtà terzo.

  • Ore 16:21

    Giro 52/78 - Il gap tra Hamilton e Verstappen è sempre di poco sopra il mezzo secondo.

  • Ore 16:18

    Giro 50/78 - E il distacco di Vettel sta aumentando perché ora ha un ritardo di circa tre secondi rispetto a Hamilton.

  • Ore 16:17

    Giro 49/78 - Adesso Vettel sta girando in 1:20.028, mentre Hamilton e Verstappen continuano a girare sull'1:18.

  • Ore 16:17

    Giro 49/78 - Ora c'è Norris (McLaren) ai box, è entrato da undicesimo, non perde posizioni.

  • Ore 16:16

    Giro 47/78 - Raikkonen era 17°, rientra nella stessa posizione davanti a Kubica e Giovinazzi.

  • Ore 16:16

    Giro 47/78 - Pit-stop per Raikkonen (Alfa Romeo).

  • Ore 16:13

    Giro 45/78 - Verstappen è sempre l'ombra di Hamilton, il gap è di +0.687.

  • Ore 16:11

    Giro 45/78 - Grosjean (Haas Ferrari) che è quinto non è ancora entrato ai box.

  • Ore 16:09

    Giro 43/78 - Vettel sta provando a recuperare un po' di terreno, ora è a +1.951 da Hamilton.

  • Ore 16:09

    Giro 43/78 - Bottas sta perdendo velocità e ora è quasi fuori dalla finestra dei 5" di penalità di Verstappen, ha perso tempo per doppiare Kubica.

  • Ore 16:05

    Giro 41/78 - Al momento i distacchi da Hamilton sono: Verstappen +0.560, Vettel +2.271, Bottas +4.152, Grosjean +14.451. Il francese ha approfittato del fatto che Albon si è fermato ai box ed è rientrato in nona posizione dietro Kvyat.

  • Ore 16:03

    Giro 39/78 - Rifacciamo il punto della situazione: Hamilton in testa gira in 1:17.762, seguono Verstappen, Vettel, Bottas e Albon, ma Verstappen dovrà scontare 5" di penalità a fine gara, dunque Vettel è virtualmente secondo e anche Bottas al momento sarebbe sul podio.

  • Ore 16:01

    Giro 36/78 - Albon (Toro Rosso) e Grosjean (Haas Ferrari) non hanno ancora cambiato le gomme.

  • Ore 15:58

    Giro 34/78 - Intanto potrebbe anche piovere durante la gara.

  • Ore 15:58

    Giro 34/78 - Hamilton, invece, passeggia in testa alla corsa girando in 1:17.502.

  • Ore 15:57

    Giro 33/78 - Giro veloce per Carlos Sainz (McLaren) in 1:15.891 e ora è ottavo.

  • Ore 15:57

    Giro 33/78 - Kvyat (Toro Rosso) rientra in nona posizione.

  • Ore 15:57

    Giro 33/78 - Kvyat (Toro Rosso) entra ai box per il pit-stop.

  • Ore 15:55

    Giro 32/78 - Leclerc intanto è andato ad abbracciare i meccanici ai box. Gara sfortunata per lui, ma ha regalato i due sorpassi finora più belli del gran premio.

  • Ore 15:51

    Giro 29/78 - Verstappen cerca di allungare su Vettel, ma senza grande successo.

  • Ore 15:49

    Giro 27/78 - Hamilton sta girando in 1:17.803 e Verstappen si sta avvicinando per mettergli pressione in quanto ha bisogno di creare un gap con i piloti che lo inseguono, avendo quei 5" di penalità da scontare.

  • Ore 15:48

    Giro 26/78 - E saranno dieci, invece, i secondi di penalità per Giovinazzi.

  • Ore 15:46

    Giro 24/78 - Verstappen è stato avvisato della penalità e l'ha presa con "filosofia".

  • Ore 15:46

    Giro 24/78 - Riassumendo, nelle prime posizioni abbiamo Hamilton, Verstappen, Vettel, Bottas e Gasly, ma Verstappen avrà 5" in più alla fine della gara.

  • Ore 15:44

    Giro 23/78 - Vettel dunque deve cercare di restare incollato a Verstappen, perché di fatto la sua attuale terza posizione equivale a un secondo posto.

  • Ore 15:44

    Giro 23/78 - Arrivano i cinque secondi di penalità per Verstappen! Li sconterà alla fine della gara.

  • Ore 15:41

    Giro 21/78 - Hamilton intanto gira in 1:18.847.

  • Ore 15:39

    Giro 19/78 - Leclerc è di nuovo ai box: questa volta è un ritiro. Purtroppo la sua monoposto era troppo compromessa.

  • Ore 15:39

    Giro 19/78 - Anche il contatto Giovinazzi-Kubica è sotto investigazione.

  • Ore 15:37

    Giro 18/78 - Non sappiamo ancora se Verstappen avrà i cinque secondi di penalità.

  • Ore 15:35

    Giro 16/78 - Giovinazzi ha toccato Kubica e si è creato un vero e proprio ingorgo alla Rascasse.

  • Ore 15:33

    Giro 15/78 - Ricordiamo che ora Verstappen è secondo, ma under investigation per unsafe release.

  • Ore 15:33

    Giro 15/78 - La Safety Car lascia la pista.

  • Ore 15:30

    Giro 13/78 - Bottas ha dovuto fare un altro pit-stop per una foratura causata da un detrito presente sulla pista.

  • Ore 15:28

    Giro 12/78 - Bottas via radio ha detto che Verstappen lo ha spinto verso la barriera.

  • Ore 15:27

    Giro 12/78 - E Verstappen ora è davanti a Bottas e dietro a Hamilton. Vettel è rientrato al quarto posto, mentre Gasly è quinto davanti a Sainz.

  • Ore 15:27

    Giro 11/78 -Tutti i primi quattro ai box, al rientro Bottas quasi si tocca con Verstappen in pit-lane!

  • Ore 15:25

    Giro 10/78 - Safety car!

  • Ore 15:25

    Giro 10/78 - Leclerc costretto ai box e adesso rientra per ultimo. Ha toccato la barriera mentre provava a superare Hulkenberg.

  • Ore 15:23

    Giro 9/78 - Giro veloce per Bottas in 1:16.988.

  • Ore 15:22

    Giro 8/78 - E ce l'ha fatta Leclerc a superare anche Grosjean!! Grande sorpasso del monegasco.

  • Ore 15:21

    Giro 7/78 - Leclerc è ora all'attacco di Grosjean (Haas Ferrari) che però per adesso si sta difendendo bene.

  • Ore 15:19

    Giro 6/78 - Adesso il più veloce è Vettel che sta girando in 1:16.590.

  • Ore 15:16

    Giro 5/78 - Nelle prime cinque posizioni troviamo Hamilton e Bottas (Mercedes), Verstappen (Red Bull), Vettel (Ferrari) e Ricciardo (Renault) che ha superato al primo giro Magnussen (Haas Ferrari).

  • Ore 15:16

    Giro 3/78 - Hamilton gira in 1:16.720 ed è ovviamente il più veloce.

  • Ore 15:14

    Leclerc (Ferrari) ha già superato Norris (McLaren).

  • Ore 15:14

    Le prime quattro posizioni sono rimaste invariate con Hamilton e Bottas (Mercedes), Verstappen (Red Bull) e Vettel (Ferrari).

  • Ore 15:13

    Raikkonen (Alfa Romeo) è stato toccato nel traffico.

  • Ore 15:13

    Verstappen è andato subito all'attacco di Bottas, ma il finlandese è riuscito a difendersi.

  • Ore 15:12

    Partiti!

  • Ore 15:12

    I piloti si stanno ora sistemando sulla griglia di partenza.

  • Ore 15:10

    I primi dieci e Grosjean (Haas Ferrari) montano gomme soft, gli altri hanno scelto le medie.

  • Ore 15:00

    I piloti sono ora impegnati nel giro di formazione.

  • Ore 15:00

    Ci sono 22.5°C a Montecarlo e 35° sul tracciato, mentre l'umidità è al 52,1%. Ci sono possibilità di pioggia intorno alle ore 16.

  • Ore 14:55

    Manca ancora un quarto d'ora all'avvio della gara, ma a Montecarlo i piloti hanno vissuto un momento molto intenso: il minuto di silenzio per Niki Lauda.

F1 GP Monaco 2019: la gara di Montecarlo


Il Gran Premio di Formula 1 di Monaco 2019 sarà, comunque vada, una gara molto particolare, perché sarà la prima senza Niki Lauda. Tuttavia in questi giorni, tra le prove libere e le qualifiche, la sua presenza si è fatta ugualmente sentire, soprattutto attraverso le parole e le lacrime di Lewis Hamilton che, dopo aver conquistato la sua pole position (quest'anno non ci riusciva da Melbourne) si è lasciato andare a qualche lacrima sotto il casco, poi ha ammesso in conferenza stampa "This one is for Niki". E solo ieri, dopo giorni di silenzio, il campione del mondo ha parlato del suo amico scomparso, quasi un padre per lui e che ha definito il suo "partner in crime".

Oggi dunque Hamilton parte dalla pole position in quello che è il gran premio in cui più conta partire davanti, perché il circuito è stretto, un circuito cittadino e non una pista vera e propria, con tante insidie, in cui è difficile sorpassare, in alcuni casi addirittura impossibile. Basti ricordare che nel 2003 il Gran Premio si concluse senza neanche un sorpasso! Ma possono essere tantissime le varianti in gioco, soprattutto nel caso in cui si renda necessaria per qualche motivo la Safety Car.

L'anno scorso fu Max Verstappen a segnare un giro record da 1:14.260. Ieri nelle qualifiche è stato stabilito il nuovo record della pista (in realtà migliorato più volte durante le sessioni) ed è stato portato a 1:10.166 da Lewis Hamilton. E tornando a un anno fa, la vittoria andò a Daniel Ricciardo, con la Red Bull come Verstappen, dopo che aveva ottenuto anche la pole position, mentre quest'anno l'australiano, che ha cambiato scuderia ed è approdato in Renault, parte dalla terza fila.

Il circuito è lungo 3.337 km e deve essere ripetuto 78 volte per una lunghezza totale di 260.286 km. Hamilton qui ha vinto due volte, la prima nel 2009 e la seconda ben otto anni dopo, nel 2016. Bottas, invece, non ha mai vinto su questa pista, così come Verstappen, mentre Vettel si è imposto nel 2011 e nel 2017, quindi anch'egli con una lunga distanza tra la prima e la seconda volta, proprio come Hamilton.

Se Hamilton dovesse riuscire a ottenere il terzo successo a Monaco, raggiungerebbe il suo ex compagno di scuderia Nico Rosberg (che vinse consecutivamente dal 2013 al 2015) e anche Stirling Moss e Jackie Stewart, che sono tutti a quota tre vittorie.

F1 GP Monaco 2019: la griglia di partenza


Griglia di partenza GP Monaco 2019 Formula 1 - Montecarlo

La prima fila del Gran Premio di Montecarlo 2019 è tutta Mercedes con Lewis Hamilton che parte dalla pole position e il suo compagno di scuderia Valtteri Bottas al suo fianco. Dietro le Frecce d'Argento troviamo Max Verstappen con la sua Red Bull e Sebastian Vettel che con la Ferrari parte dalla quarta posizione. In terza fila troviamo Kevin Magnussen (Haas-Ferrari) e Daniel Ricciardo (Renault).

La quarta fila vede Daniil Kvyat (Toro Rosso-Honda) affiancato da Pierre Gasly (Red Bull-Honda), mentre in quinta troviamo Carlos Sainz (McLaren-Renault) e Alexander Albon (Toro Rosso-Honda) e in sesta Nico Hulkernberg (Renault) e Lando Norris (McLaren-Renault). La settima fila è occupata da Romain Grosjean (Haas-Ferrari) e Kimi Raikkonen (Alfa Romeo Racing).

Nelle ultime tre file troviamo Charles Leclerc (Ferrari) e Sergio Perez (Racing Point-Mercedes), poi Lance Stroll (Racing Point-Mercedes) e Antonio Giovinazzi (Alfa Romeo Racing) e infine le due Williams-Mercedes di George Russell e Robert Kubica.

F1 GP Monaco 2019: la gara in diretta tv e streaming


Il Gran Premio di Monaco 2019 di oggi, domenica 26 maggio, si può seguire in diretta tv su Sky Sport F1 HD e Sky Sport Uno HD canale 201 e sul digitale terrestre al canale 472 in HD e 482 in SD. La programmazione comincia con Paddock Live Pre Gara dalle ore 13:30, poi, dalle 15:10, si va in pista per la gara vera e propria e al suo termine, intorno alle 17:10, c'è Paddock Live Post Gara.

Tutto questo si può vedere anche in chiaro su TV8. Ci sarà anche Paddock Live #SkyMotori dalle 17:30 e Race Anatomy F1 con Fabio Tavelli e Leo Turrini alle ore 19 e poi in replica alle 22, a mezzanotte, alle 2 e alle 5. La diretta streaming si può guardare tramite SkyGo e Now Tv

La telecronaca è come sempre affidata a Carlo Vanzini che sarà affiancato da Marc Genè per il commento tecnico, mentre dai paddock si collegano Federica Masolin, Mara Sangiorgio e Davide Valsecchi. Ci sono anche gli interventi strettamente tecnici di Matteo Bobbi, Jacques Villeneuve e Roberto Chinchero.

F1 Classifica piloti prima di Monaco


GP Monaco 2019 - Diretta gara live - Montecarlo

1) Lewis Hamilton (Gbr) Mercedes 112
2) Valtteri Bottas (Fin) Mercedes 105
3) Max Verstappen (Ned) Red Bull Racing Honda 66
4) Sebastian Vettel (Ger) Ferrari 64
5) Charles Leclerc (Mon) Ferrari 57
6) Pierre Gasly (Fra) Red Bull Racing Honda 21
7) Kevin Magnussen (Den) Haas Ferrari 14
8) Sergio Perez (Mex) Racing Point Bwt Mercedes 13
9) Kimi Räikkönen (Fin) Alfa Romeo Racing Ferrari 13
10) Lando Norris (Gbr) McLaren Renault 12
11) Carlos Sainz (Esp) Mclaren Renault 10
12) Daniel Ricciardo (Aus) Renault 6
13) Nico Hulkenberg (Ger) Renault 6
14) Lance Stroll (Can) Racing Point Bwt Mercedes 4
15) Alexander Albon (Tha) Scuderia Toro Rosso Honda 3
16) Daniil Kvyat (Rus) Scuderia Toro Rosso Honda 3
17) Romain Grosjean (Fra) Haas Ferrari 1
18) Antonio Giovinazzi (Ita) Alfa Romeo Racing Ferrari 0
19) George Russell (Gbr) Williams Mercedes 0
20) Robert Kubica (Pol) Williams Mercedes 0

F1 Classifica costruttori prima di Monaco


F1 GP Monaco 2019 - Montecarlo diretta live 26 maggio

1) Mercedes 217
2) Ferrari 121
3) Red Bull Racing Honda 87
4) McLaren Renault 22
5) Racing Point Bwt Mercedes 17
6) Haas Ferrari 15
7) Alfa Romeo Racing Ferrari 13
8) Renault 12
9) Scuderia Toro Rosso Honda 6
10) Williams Mercedes 0

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail