Nuova Porsche Macan S: arriva il motore V6 turbo

Il modello più prestazionale del SUV compatto tedesco si allinea al restyling della serie. Migliori prestazioni, minori consumi e interventi per ottimizzare il comportamento stradale. Già ordinabile in Italia

Ecco la Porsche Macan S. Il SUV compatto della casa di Zuffenhausen fa il suo ingresso in listino sfoggiando un nuovo motore V6 turbo a benzina. Cubatura 3.0 litri, 354 cavalli e 480 Nm, filtro antiparticolato. Rispetto al modello precedente, la potenza è aumentata di 14 cavalli e la coppia di 20 Nm. La Macan S è già ordinabile in Italia, prezzo di partenza 67.497 euro Iva inclusa.

Porsche Macan S: motore, prestazioni e consumi



Il motore V6 turbo 3.0 montato sulla Porsche Macan S utilizza uno schema costruttivo molto attuale. Infatti il turbocompressore è integrato centralmente nella V formata dalle due bancate dei cilindri. Grazie a questa soluzione il percorso dei gas di scarico è più breve, quindi migliora notevolmente la risposta. Naturalmente viene adottata anche la tecnologia twin scroll, cioè il doppio canale per i gas a seconda del carico di pressione. Inoltre l'iniettore collocato in posizione centrale sulla camera di scoppio contribuisce a rendere più efficiente la preparazione della miscelazione aria/benzina, ottenendo contemporaneamente aumento di potenza e risparmio di carburante, quindi anche minori emissioni.

Le prestazioni della nuova Porsche Macan S con questo propulsore sono attestate in 5,1 secondi nell'accelerazione 0-100 (un decimo in meno) e 254 Km/h di velocità massima. La potenza per litro è salita da 113 a 118 cavalli. I consumi di benzina sono dichiarati in 8,9 l/100 Km sul ciclo misto; emissioni CO2 di 204 g/Km (dati misurati secondo lo standard WLTP ma espressi secondo il vecchio ciclo NEDC tramite un calcolo di correlazione).

Le altre novità della nuova Porsche Macan S


Strutturalmente nel restyling della Porsche Macan S compaiono interessanti novità. All'avantreno delle forcelle a molla in allumino sostituiscono quelle in acciaio, migliorando la rigidità e diminuendo il peso; lo sterzo diventa quindi più preciso e migliora anche il comfort di marcia. Le barre stabilizzatrici sono state ottimizzate per ottenere un assetto più neutro. Ritocchi anche al sistema di trazione integrale attiva PTM (Porsche Traction Management). Sempre disponibili in optional le sospensioni pneumatiche regolabili in altezza e gli ammortizzatori a regolazione elettronica, cioè il sistema PASM, Porsche Active Stability Management. Optional anche il sistema di torque vectoring, per migliorare l'inserimento in curva.

Sono stati ottimizzati anche i freni. Ora il pedale pesa 300 grammi in meno e il braccio che fa leva sulla pompa idraulica è più corto; questo cambia la sensibilità del pedale e soprattutto consente una risposta più immediata e precisa. Sono inoltre stati maggiorati i dischi, ora con diametro di 360 mm (+10 rispetto alla serie precedente) e spessore di 36 mm (+2). Le pastiglie sono prive di rame. Disponibili come optional i dischi carboceramici.

Porsche Macan S 2019, design e interni


Le novità nel design della nuova Porsche Macan S sono analoghe a quelle del modello di partenza, quindi fanali posteriori a LED con effetto tridimensionale e in optional i fari adattivi. L'aerodinamica ha guadagnato un generale miglioramento. Per quanto riguarda gli interni, il display centrale da 10,9 pollici è ora connesso ad internet e di serie include la navigazione online con aggiornamenti sul traffico in tempo reale provenienti dalla rete di Here.

Di serie anche il modulo LTE di bordo per offrire un hotspot wi-fi. Optional il volante sportivo GT della 911. Chi sceglie il pacchetto Sport Chrono ottiene il selettore sul volante della modalità di guida. Altri interessanti optional sono il Traffic Jam Assist (per seguire automaticamente il traffico nella marcia in colonna), il parabrezza riscaldato e lo ionizzatore per migliorare la qualità dell'aria nell'abitacolo.

  • shares
  • Mail