Michael Schumacher: inaugurata la mostra dedicata al pilota tedesco

Il pubblico più affezionato potrà deliziarsi alla vista di numerose monoposto, caschi e trofei completamente originali del campione di Formula 1.

michael-schumacher.jpg

Si chiama “Michael Schumacher Private Collection” e si tratta di una mostra che ripercorre la fantastica carriera del sette volte campione del mondo di Formula 1. Il museo - che in precedenza era un hangar - si trova a Colonia, non lontano da Hürth (città natale del pilota tedesco). Rimarrà aperto tutti i giorni dalle 10 alle 20 e l’entrata è del tutto gratuita.

Quest’iniziativa è stata fortemente voluta dalla famiglia di Michael per ringraziare i fan, che nonostante le poche notizie trapelate in questi anni sulle sue condizioni di salute, gli sono rimasti vicino e tutt’ora continuano a sperare in un miracolo. Passeggiare nei 1000 metri quadrati che compongono il Motorworld Cologne-Rhineland, deve essere un vero e proprio tuffo nel passato: infatti, sono esposte 12 monoposto di F1 (compreso quelle con cui ha vinto i 7 titoli iridati), oltre 20 caschi e 40 trofei originali.

In particolare, i tifosi potranno ammirare la Formula Ford con cui ha corso nel 88’, la Reynard di Formula 3 del 89’ e la Sauber Mercedes-Benz C291 del Campionato Mondiale Prototipi. Inoltre, si potrà visionare la Jordan 191 del 91’ (che ha segnato il suo debutto in F1) e le Benetton B191B, B194 e B195. Al volante di quest’ultime due, Schumacher ha vinto i suoi primi due mondiali di Formula 1.

Ovviamente, non potevano mancare le Ferrari: in particolare vi sono la F310 del 96’, la F300 e la F399, nota per il famoso incidente di Silverstone dove Michael si fratturò la gamba destra. Ci sono anche le “rosse” con cui il tedesco dominò per 5 anni consecutivi nella massima categoria, ovvero, la F2000, la F2001, la F2002, la F2003-GA e la F2004. Infine, anche una Mercedes MGP W01 con la quale tornò a correre nel 2010.

  • shares
  • Mail