Gp Giappone F1 2017: le pagelle di Suzuka

Pagelle e valutazioni della gara di Suzuka, sedicesimo appuntamento del Mondiale 2017 di Formula 1.

Il secondo ko su tre gare di Vettel nella campagna asiatica della Ferrari, unito alla debacle nel gp di casa a Monza e al quarto posto malese, ha praticamente consegnato il titolo iridato ad un Lewis Hamilton che in Giappone coglie l’ottavo successo stagionale. A Suzuka è una candela rotta a spegnere quasi definitivamente i sogni iridati di Vettel, costretto al ritiro dopo pochi giri quando è stato evidente sin dal via che la sua power unit aveva subito un drastico calo di potenza.

Seconda e terza posizione rispettivamente per Verstappen e Ricciardo, con una Red Bull che conferma il suo buon momento mandando due vetture sul podio come non accadeva dal 2013, con Vettel che vinse davanti a Webber. Anche in questa gara non sono mancate le frecciate tra Ocon e Perez come non sono mancati i contatti che hanno visto protagonista Magnussen, oggi bravo a superare Massa in curva 1 con una manovra al limite. Vediamo dunque promossi e bocciati del GP F1 del Giappone, sedicesimo appuntamento del Mondiale 2017.

Lewis Hamilton: voto 8

gp-giappone-f1-2017-hamilton-2.jpg

Se è vero che gli gira tutto bene, è anche vero che lui è bravo ad approfittarne. Difende bene la pole con una buona partenza, poi gestisce il primato con calma e autorità pur avendo qualche problemino di assetto e soprattutto Max Verstappen sempre molto vicino. Si porta ad un passo dal quarto titolo mondiale rispondendo “presente” nel momento decisivo della stagione con le vittorie di Spa, Monza, Singapore e Suzuka sbagliando, per così dire, solo la gara in Malesia, dove è arrivato secondo.

Max Verstappen: voto 7,5

gp-giappone-f1-2017-verstappen.jpg

Seconda gara consecutiva a podio e seconda gara chiusa davanti al compagno di squadra Ricciardo, che è sempre un osso duro da battere. Fa di tutto per insidiare la prima posizione di Hamilton, che in molte fasi della gara seguiva a vista, ma il tappo (legittimo) di Bottas prima e poi l’ostruzione ricevuta durante il doppiaggio di Alonso gli hanno fatto perdere le poche chance che aveva di vincere la corsa.

Daniel Ricciardo: voto 7

gp-giappone-f1-2017-ricciardo.jpg

Si fa bruciare in partenza dal compagno di squadra Verstappen, che per la seconda volta consecutiva lo batte in gara. A quel punto è autore di una gara regolare, dove non preoccupa Verstappen che lo precede ne viene preoccupato troppo da Bottas che lo segue.

Valtteri Bottas: voto 6

gp-giappone-f1-2017-bottas.jpg

Anche se appare leggermente involuto rispetto alla prima parte della stagione, nella quale riusciva spesso a stare davanti ad Hamilton, fa il suo proteggendo il compagno di squadra quando serve e portando a casa punti buoni per il Mondiale costruttori. L’undicesima gara consecutiva nei top five lo porta a sole 13 lunghezze dal secondo posto nel mondiale piloti occupato da Vettel.

Kevin Magnussen: voto 7

gp-giappone-f1-2017-magnussen.jpg

Dopo tante polemiche e tanti contatti finalmente una buona gara di Kevin Magnussen, che mette la giusta dose di grinta in una corsa impreziosita dal bel sorpasso ai danni di Massa in curva 1, con cui si è aperto la strada per l’ottavo posto.

Kimi Raikkonen: voto 5,5

gp-giappone-f1-2017-raikkonen.jpg

Si trova in sesta fila a causa della penalità ricevuta per la sostituzione del cambio, necessaria dopo il crash avvenuto nelle ultime prove libere. Parte malissimo rendendo ancora più complicata la successiva rimonta fino al 5° posto. Peccato perchè come Vettel anche lui poteva ottenere molto di più nel trittico di gare asiatiche.

Fernando Alonso: voto 4

gp-giappone-f1-2017-alonso.jpg

Brutta gara e con l’undicesimo posto nemmeno un punto sulla pista di proprietà Honda. Nel finale si rende protagonista di un’altra ostruzione in fase di doppiaggio che favorisce Hamilton, stavolta ai danni di Verstappen.

Ferrari: voto 3

gp-giappone-f1-2017-ferrari.jpg

L’Asia spegne i sogni iridati di Maranello. La partenza di Singapore e la mancanza di affidabilità emersa sia a Sepang che a Suzuka hanno indirizzato verso Stoccarda il Mondiale 2017 in maniera decisiva, salvo miracoli. Peccato perchè spesso ha dimostrato di essere la monoposto più veloce in pista, ma se non si arriva al traguardo, anzi, se è difficile anche partire, è complicato vincere.

Ultime notizie su Motorsport

Tutto su Motorsport →