Volvo XC60: sicurezza in primo piano [Video]

La nuova Volvo XC60, attesa al Salone di Ginevra 2017, sarà dotata dei più avanzati sistemi di ausilio alla guida.

Tutto è pronto per il debutto della attesissima Volvo XC60 al Salone di Ginevra 2017, il SUV medio del Marchio svedese, rinnovato esteticamente e dotato dei più avanzati sistemi di ausilio alla guida per replicare il successo commerciale del modello, prodotto dal 2008, che va a sostituire.

Come abbiamo avuto modo di vedere in alcuni video dimostrativi diffusi da Volvo, a livello estetico si nota un’impostazione stilistica che richiama quella della sorella maggiore XC90. La gamma dei motori, oltre alle tradizionali unità a benzina e gasolio, sarà completata quasi sicuramente da una versione ibrida plug-in. La nuova XC60 sarà inoltre dotata di tre dispositivi di assistenza alla guida che hanno l’obiettivo di evitare, ma anche risolvere, eventuali situazioni di guida problematiche in cui l’automobilista si può trovare. Le nuove dotazioni di sicurezza includono l’ausilio automatico alla sterzata, al fine di evitare potenziali collisioni: “Soltanto in Svezia si è registrato un calo di circa il 45% dei tamponamenti e degli impatti frontali ad essi correlati grazie ai nostri sistemi di segnalazione di impatto potenziale con frenata automatica. Con la nuova XC60 intendiamo andare oltre nella riduzione delle collisioni evitabili, aggiungendo dei dispositivi di supporto e assistenza alla sterzata” ha spiegato Malin Ekholm, Senior Director del Centro Sicurezza di Volvo Cars.

Sulla nuova XC60 il sistema City Safety è stato dunque aggiornato e include ora il supporto alla sterzata, che si attiva quando la frenata automatica da sola non sarebbe sufficiente a evitare un potenziale impatto. In tali circostanze, la vettura fornirà l’assistenza alla sterzata necessaria per evitare l’ostacolo che si trovi davanti ad essa. Il dispositivo di supporto alla sterzata si attiva a velocità fra i 50 e i 100 km/h. Per evitare gli incidenti frontali, Volvo ha poi aggiunto un dispositivo chiamato Oncoming Lane Mitigation, che aiuta il guidatore a evitare la collisione con veicoli che sopraggiungono in senso opposto. Il sistema avverte il conducente che ha inavvertitamente sconfinato dalla corsia di marcia correggendo automaticamente la sterzata, riportando la vettura all’interno della corsia e fuori dalla traiettoria degli eventuali veicoli che viaggiano in senso opposto. Si attiva a velocità fra i 60 e i 140 km/h.

Anche il sistema, in opzione, noto come Blind Spot Information System, che segnala al conducente la presenza di veicoli negli angoli ciechi, è stato aggiornato ed ora include la funzionalità di sterzata assistita. Tecnologie di ultima generazione che Volvo rende disponibili per avvicinarsi al suo ambizioso obiettivo: “Il nostro obiettivo per il futuro è quello di arrivare ad azzerare, entro il 2020, il numero di vittime o feriti gravi a seguito di incidente in una nuova Volvo” ha concluso Malin Ekholm.

  • shares
  • Mail