Audi TT Clubsport Quattro – I dati ufficiali

Il comunicato Stampa ufficiale ha chiarito ogni dubbio circa la natura della nuova concept di casa Audi, giunta a sorpresa e zeppa di interessanti soluzioni, pensate sopratutto per i clienti più sportivi. Proprio la “purezza” è il punto cardine del progetto e si è voluto quindi utilizzare la tecnologia a disposizione per creare un prototipo

di Ruggeri


Il comunicato Stampa ufficiale ha chiarito ogni dubbio circa la natura della nuova concept di casa Audi, giunta a sorpresa e zeppa di interessanti soluzioni, pensate sopratutto per i clienti più sportivi. Proprio la “purezza” è il punto cardine del progetto e si è voluto quindi utilizzare la tecnologia a disposizione per creare un prototipo che toccasse i vertici assoluti della perfezione formale e tecnica, con il tipico gusto Audi nei dettagli. La Gallery ad alta risoluzione ci mostra finalmente la Clubsport Quattro in tutto il suo splendore.

E’ stato totalmente eliminato qualsiasi tipo di tetto, in omaggio al concetto di speedster pura, così come sono stati ridimensionati parabrezza e vetri laterali. Persino gli specchi retrovisori sono più piccoli e le portiere si aprono con un sistema elettrico senza maniglie, in modo da ottenere una fiancata totalmente pulita. Lo stesso vale per le gobbe poste dietro ai sedili, al posto dell’originale spazio della capote, così come per l’altezza ridotta dei roll bar, rivista in base alle nuove altezze dei sedili sportivi. Il cruscotto ha perso le indicazioni dell’orologio e del contachilometri parziale, rendendo al contempo più visibili i 2 principali strumenti, con grafica totalmente inedita. Il frontale mostra prese d’aria maggiorate per far respirare il TFSI potenziato, e lo stemma dei 4 anelli è stato spostato sul cofano come la cugina R8. Proprio dalla 2 posti sono ripresi anche i fari con tecnologia LED per le luci diurne. Sia sul paraurti anteriore che su quello posteriore sono presenti inserti in alluminio, materiale simbolo del successo Audi negli ultimi anni. Gli scarichi posteriori, con doppia uscita ovale in stile RS4, sottolineano la sportività del prototipo e la dose aggiuntiva di cavalli che si nasconde sotto al cofano.
Audi Clubsport Quattro Concept
Audi Clubsport Quattro Concept
Audi Clubsport Quattro Concept

La fiancata è dominata visivamente dai cerchi da 20″, gommati 265/30 20″, con carreggiate maggiorate di 80mm e passaruota allargati rispetto alla TT di serie. Il colore scelto per la carrozzeria è il Dakota Grey, riservato sino ad oggi alle S8 ed RS4, in un riuscitissimo contrasto con le parti in metallo ed alcuni particolari verniciati in grigio canna di fucile. Le pinze dei freni in arancio e gli interni con inserti beige completano l’immagine decisa ed elegante della Clubsport Quattro.

Le attenzioni ai dettagli proseguono all’interno, con sedili Recaro in pelle nera, cinture di sicurezza da competizione ed una inedita pedaliera in alluminio. Lo stesso materiale risplende sulla console centrale, dove troneggia la leva del cambio sequenziale della R8; persino le maniglie delle portiere, ricavate dal pieno, così come il poggiapiede per il passeggiero, sono costruite nello stesso materiale, alla ricerca della massima leggerezza e qualità. Sempre in tema di minimalismo, è stato scelto un importante fornitore quale Bang & Olufsen per il sistema audio MP3, ricavato al posto della bocchetta centrale di climatizzazione, chiamato BeoSound 2: una raffinatezza degna dell’accoppiata tra due grandi marchi di lusso, come già si è visto per l’esclusivo impianto optional della A8.

Sotto al cofano si nasconde la massima evoluzione del 4 cilindri 2.0 TFSI: partendo dai 265Cv della Audi S3, si sono toccati i 300Cv, lavorando sia sull’elettronica che sull’aspirazione, dotata di un filtro dell’aria in presa diretta. Questa scelta, così come quella di eliminare ogni copertura superflua e qualsiasi cavo a vista, è motivata dalla decisione di rendere il più semplice e pulito possibile il vano stesso, in omaggio alla filosofia che è alla base del progetto. La barra duomi di irrigidimento, ad esempio, contiene al suo interno la vasca di espansione del liquido di raffreddamento, in modo da diminuire visivamente gli elementi presenti. E ancora, la centralina dell’ABS ed il complesso sistema di climatizzazione sono stati spostati totalmente in abitacolo.

La trasmissione è, ovviamente, quella integrale comune alle TT di serie, abbinata al cambio S-Tronic con doppia frizione. Infine, per la prima volta su una TT, sono stati montati dischi freno in materiale ceramico, per assicurare le migliori prestazioni possibili.

Audi stessa dichiara che è allo studio la possibilità di produrre una piccola serie di questo incredibile prototipo, così vicino alla produzione attuale eppure estremo in ogni suo dettaglio: per gli appassionati dei quattro anelli la tanto attesa Audi TT-RS potrebbe essere appena arrivata.

Audi Clubsport Quattro Concept
Audi Clubsport Quattro Concept
Audi Clubsport Quattro Concept
Audi Clubsport Quattro Concept
Audi Clubsport Quattro Concept
Audi Clubsport Quattro Concept
Audi Clubsport Quattro Concept
Audi Clubsport Quattro Concept
Audi Clubsport Quattro Concept
Audi Clubsport Quattro Concept
Audi Clubsport Quattro Concept
Audi Clubsport Quattro Concept
Audi Clubsport Quattro Concept
Audi Clubsport Quattro Concept
Audi Clubsport Quattro Concept
Audi Clubsport Quattro Concept
Audi Clubsport Quattro Concept
Audi Clubsport Quattro Concept
Audi Clubsport Quattro Concept

Ultime notizie su Audi

Audi viene fondata nel 1910 e rappresenta un’evoluzione della precedente August Horch Automobilwerke GmbH. August Horch è un ex fabbro e poi ingegnere, fondatore della A. Horch & Cie ed uno [...]

Tutto su Audi →