Auto e Moto d'Epoca: a Padova le auto che hanno fatto la storia tra collezionisti e esemplari unici

Auto e Moto d\

Il Salone Auto e Moto d’Epoca, che proprio oggi apre battenti nell'area espositiva della Fiera di Padova, non solo è il più importante Salone italiano dedicato alle auto storiche, ma è anche uno degli appuntamenti più prestigiosi al mondo dedicati agli appassionati di questo tipo di automobili. Questo perchè i più noti e importanti collezionisti mondiali si danno appuntamento per ritrovarsi tra gli stand della Fiera, dove si può ammirare un'altissima concentrazione di esemplari unici o auto rarissime in un'unica giornata.

I collezionisti giungono quì da ogni dove, in particolare anche da America e Giappone, questo perchè molti degli espositori più ricercati e imprevedibili partecipano durante l'anno esclusivamente a questo Salone, facendone così crescere l'interesse degli appassionati. Oltre ad ammirare auto storiche dal grande blasone sportivo o esemplari rarissimi dal succulento pedigree, a Padova è possibile anche acquistare queste vetture o partecipare ad alcune aste dove alcune delle auto più belle del mondo vengono contese fino all'ultimo euro.

Quest’anno l’appuntamento con la storia dell’automobilismo è fissato dal 25 al 28 ottobre alla Fiera di Padova dove sono previsti moltissimi eventi collaterali al Salone. Tra questi il concorso d’eleganza Povere ma Belle, dedicato alle vetture storiche del valore inferiore ai 12 mila euro con almeno 25 anni di vita: oltre 400 vetture hanno richiesto di partecipare ma solo 200 sono state ammesse. Si tratta di bellissime auto mantenute in condizioni pazzesche dai loro proprietari o esemplari unici, il cui valore commerciale che è via via decaduto nel tempo.

Auto e Moto d\
Auto e Moto d\
Auto e Moto d\
Auto e Moto d\

Auto e Moto d\
Auto e Moto d\
Auto e Moto d\
Auto e Moto d\

Auto e Moto d\

Numerose anche le presenze ufficiali di case automobilistiche, tra cui Alfa Romeo, Mercedes, Audi, Peugeot e molte altre. Alfa Romeo ad esempio esporrà, per i 50 anni della Giulia, alcuni esemplari della vettura, Audi porterà due leggende del Rally degli anni ’80, l’Audi Rally quattro del 1981 e l’Audi Sport quattro Rally del 1984, mentre Mercedes metterà in mostra numerose vetture per i 60 anni di Mercedes SL con l’eccezionale presenza della Mercedes 300SL w194/11, la Hobel, con carrozzeria in magnesio. Saranno inoltre presenti moltissime vetture di privati con molti esemplari della storia di Porsche con le Porsche 356, le Porsche 911 e le 917, oltre alle Aston Martin storiche con DB4, DB5 e DB6 a fianco delle DB35 e DBR1. Immancabili le vetture del marchio MG, oltre alle Alfa Romeo 6C, le Alfa Giulietta, 1900 Superleggera e 1900 Zagato. La storia dell’automobilismo italiano sarà poi presente con numerose Lamborghini, Ferrari, Fiat, Maserati e Lancia con le Flaminia e le Aurelia. Insomma, un appuntamento da tenere in evidenza nella agenda di ogni appassionato di auto.

Oltre il 30% dei visitatori sono stranieri e provengono da Francia, Germania, Austria, Svizzera, Slovenia, Gran Bretagna, Russia, Cina. Il Salone si è collocato al primo posto in Europa per numero di auto e moto esposte raggiungendo nell’ultima edizione 3500 modelli in esposizione distribuiti su una superficie di 90.000 mq. Auto e Moto d’Epoca ospita i Top Ten dealers italiani ed esteri del settore, con oltre 2300 auto e moto in vendita da 1.000 a 1 milione di euro. Il meglio dell’automobilismo da collezione del dopoguerra arricchito da rari gioielli anteguerra da museo. Tre interi padiglioni dedicati a ricambi, memorabilia e al modellismo con oltre 585 espositori da otto paesi con un’offerta completa di accessori auto e moto, aziende di cerchi e gomme, preparazioni motoristiche, documentazioni e libretti d’uso per rendere speciale la propria vettura.

Auto e Moto d\
Auto e Moto d\
Auto e Moto d\
Auto e Moto d\
Auto e Moto d\
Auto e Moto d\
Auto e Moto d\
Auto e Moto d\

Speciale tributo a Gilles Villeneuve


Auto e Moto d\'Epoca: il Salone delle auto Storiche

Alla Fiera di Padova 2012, sarà presente anche uno speciale tributo a Gilles Villeneuve, tragicamente scomparso nel 1982. Nell’anniversario dei 30 anni dalla morte del campione, verrà offerto ai visitatori del Salone Auto e Moto d’Epoca 2012 un ricordo di Villeneuve, con l’esposizione di alcune parti originali delle vetture guidate negli anni '70 ed '80 dal canadese. Saranno presenti, tra le altre cose, la Ferrari T4, il casco, i guanti ed il volante utilizzati in gara da Gilles Villeneuve, accompagnati da numerosi poster della collezione Lauro e numerose fotografie che ripercorrono la carriera del campione automobilistico.

Durante il Salone, saranno proiettati anche alcuni spezzoni con i momenti più belli della carriera di Villeneuve, comprese le tragiche scene dell’incidente mortale a Zolder durante il Gran Premio del Belgio del 1982. Ad offrire la mostra dei ricordi di Gilles Villeneuve sono l’organizzazione Vision Up e Gionathan Giacobazzi curatore e titolare con la Fondazione Donelli Vini di gran parte dei cimeli esposti. Josep Gilles Henri Villeneuve è nato il 18 gennaio 1950 a Saint-Jean-sur-Richelieu, in Canada iniziò la sua carriera correndo sulle motoslitte vicino a casa, passando poi alle monoposto e vincendo nel 1976 i campionati canadese e statunitense di Formula Atlantic.

Nel 1977 esordì in Formula 1 alla McLaren durante il Gran Premio di Gran Bretagna, successivamente fu ingaggiato per sostituire Niki Lauda per due gare alla Ferrari. Si legò poi a Maranello per la sua carriera, continuando con la scuderia del Cavallino Rampante e conquistando sei vittorie in Formula 1 ed un secondo posto nel campionato del 1979 alle spalle di Jody Scheckter, suo compagno di squadra. Morì tragicamente in uno schianto a 225 km/h causato da un contatto con la March di Jochen Mass nelle qualifiche del Gran Premio del Belgio del 1982 a Zolder, mentre guidava una Ferrari 162 C2.

Auto e Moto d\
Auto e Moto d\
Auto e Moto d\
Auto e Moto d\
Auto e Moto d\
Auto e Moto d\
Auto e Moto d\
Auto e Moto d\
Auto e Moto d\
Auto e Moto d\
Auto e Moto d\
Auto e Moto d\

50 anni di Alfa Romeo Giulia


Auto e Moto d\'Epoca: il Salone delle auto Storiche

Quest’anno Alfa Romeo sarà presente ad Auto e Moto d’Epoca celebrando il cinquantesimo compleanno della Alfa Romeo Giulia, vera incarnazione del marchio milanese negli anni Sessanta. Alla Fiera di Padova saranno esposti numerosi esemplari della Giulia, in tutte le sue varianti berlina, spider e coupé. Nata come erede dell’Alfa Romeo Giulietta, la Giulia è stata presentata nel 1962 ed ha continuato la sua carriera fino al 1977. Alfa Romeo nel corso dei quindici anni di carriera della Giulia ha prodotto circa un milione di esemplari di cui oltre la metà con carrozzeria berlina a tre volumi. All’inizio degli anni ’60 la Giulia Ti montava un motore a quattro cilindri da 1.570 centimetri cubi costituito interamente in alluminio e con una distribuzione bialbero: le valvole di scarico erano raffreddate al sodio che aiutava a dissipare il calore generato dalla combustione dal fungo verso lo stelo. Grazie alle innovazioni introdotte dal biscione, la Giulia Ti sviluppava 92 cavalli garantendo una guida sportiva che veniva esaltata dalla configurazione a quadrilateri sovrapposti delle sospensioni.

Negli anni l’Alfa Romeo Giulia si è evoluta con la creazione di numerose varianti, come la Giulia 1300 da 78 cavalli del 1964, la Giulia Super del ’71 che introdusse il 1.3 da 89 cavalli, anch’esso in configurazione a quattro fari, ed il 1.6 aggiornato da 102 cavalli, e la Giulia Nova Super l’ultimo restyling del 1974 della vettura. Nel 1976 venne lanciata la Giulia Nova Super Diesel che non riscosse grande successo per via del suo motore Perkins Engines, lo stesso utilizzato dai furgoni Alfa Romeo F12, da soli 55 cavalli che rendeva la vettura troppo lenta rispetto alla controparte a benzina. Impossibile non citare le varianti carrozzeria della vettura, come le versioni GT, GTA e GT 1300 Junior della Coupé, l’Alfa Romeo Giulia Sprint GT e le due spider Alfa Giulia Spider e l’iconica Duetto. Dallo stesso pianale della Giulia, Alfa Romeo ricavò anche la Montreal, la 2000, la Gran Sport Quattroporte e l’Alfa.

Auto e Moto d\
Auto e Moto d\
Auto e Moto d\
Auto e Moto d\
Auto e Moto d\
Auto e Moto d\
Auto e Moto d\
Auto e Moto d\
Auto e Moto d\
Auto e Moto d\
Auto e Moto d\
Auto e Moto d\

60 anni di SL


Auto e Moto d\'Epoca: il Salone delle auto Storiche

Un'altra ricorrenza celebrata alla Fiera di Padova 2012 saranno i sessant’anni della Mercedes SL. Nell’area espositiva si potranno ammirare alcune delle vetture più importanti della storia della Mercedes SL, iconica vettura che ha segnato la storia dell’automobile per oltre mezzo secolo. Al Salone Auto e Moto d’Epoca 2012 saranno presenti, tra le altre, anche alcuni esemplari della Mercedes 300 SL, sia nella famosissima versione Gullwing, Ali di Gabbiano, sia nella sua variante Roadster. Immancabili anche alcuni esemplari della Mercedes w113, conosciuta ai più con il nome di Pagoda, che negli anni ’60 ha dettato lo stile delle vetture sportive.

La Mercedes SL più importante che verrà esposta allo stand Mercedes alla Fiera di Padova è però la Mercedes 300 SL w194/11, soprannominata Hobel, ovvero pialla, a causa del suo frontale piatto appositamente sviluppato per ottenere migliori prestazioni aerodinamiche ed un maggior flusso d’aria all’interno del vano motore. La carrozzeria, interamente realizzata in lamiera di magnesio mostra linee sinuose simili a quelle delle altre 300 SL ma, ad uno sguardo più attento si notano tutte le differenze che rendono unico questo modello. A Padova saranno presenti anche le generazioni successive della Mercedes SL, con l’esposizione di alcune Mercedes SL r107, alcune R129 e l’ultima evoluzione del modello che vanta anche la potentissima versione AMG mossa dal V8 biturbo di Affalterbach e capace di 564 cavalli, oppure di ben 629 cavalli nella versione 65 AMG con il motore V12 biturbo.

Auto e Moto d\
Auto e Moto d\
Auto e Moto d\
Auto e Moto d\
Auto e Moto d\
Auto e Moto d\
Auto e Moto d\
Auto e Moto d\
Auto e Moto d\
Auto e Moto d\
Auto e Moto d\
Auto e Moto d\

Audi e la mitica Quattro da Rally


Auto e Moto d\'Epoca: il Salone delle auto Storiche

Tra le numerose auto da corsa segnaliamo la presenza a Padova anche del prestigioso Audi Sport Club Italia che esporrà due vere leggende del Rally. Sotto i riflettori del Salone saranno infatti presenti un’Audi Rally quattro del 1981 ed un’Audi Sport quattro Rally del 1984 per celebrare il trentesimo anniversario del primo titolo Mondiale di Rally vinto da Audi. Entrambe le vetture provengono dalla collezione Audi AG e sono le stesse con le quali Audi ha dominato, grazie alla trazione integrale permanente quattro, gran parte dei rally della prima metà degli anni ’80.

Sviluppate basandosi sulla Ur-quattro, presentata al Salone Internazionale dell’Automobile di Ginevra, le vetture iniziarono fin da subito a vincere i più importanti appuntamenti del Campionato Mondiale di Rally. La Audi Rally quattro era spinta da un 5 cilindri in linea turbo da 2.144 cc capace di 320 cavalli a 6.550 giri: con un peso di soli 1.190 kg scattava da 0 a 100 km/h in 4.9 secondi, toccando, a seconda della rapportatura del cambio utilizzata, i 253 km/h. L’esemplare esposto a Padova è lo stesso utilizzato nel 1981 da Hannu Mikkola ed Arne Hertz, primo anno del dominio Audi nel Mondiale Rally. L’Audi Sport quattro del 1984 è invece quella utilizzata in gara nel 1985 da Walter Röhrl e Christian Geistdörfer, una delle ultime evoluzioni di questa vettura. Il passo più corto di 30 centimetri la rendeva più agile, mentre il propulsore da 2.142 centimetri cubici sviluppava ben 420 cavalli a 7.500 giri che, abbinati ai 1.050 kg della vettura, le permettevano di scattare da 0 a 100 km/h in 3.8 secondi. Inoltre Walter Röhrl e Christian Geistdörfer saranno presenti allo stand di Audi Sport Club Italia nella giornata di domenica 28 ottobre.

Auto e Moto d\
Auto e Moto d\
Auto e Moto d\
Auto e Moto d\
Auto e Moto d\
Auto e Moto d\
Auto e Moto d\
Auto e Moto d\
Auto e Moto d\
Auto e Moto d\
Auto e Moto d\
Auto e Moto d\

Orari e Prezzi

Orari:
25-28 Ottobre apertura ore 9.00 - chiusura ore 19.00

Prezzi:
25 ottobre Biglietti giornata Preview 35 euro
26.27.28. ottobre
Biglietto intero: 18 euro
Biglietto ridotto: 14 euro

Indirizzo:
Via Nicolò Tommaseo, 35131, Padova (PD)

Facile infine arrivare in Fiera, ben collegata sia in treno che in auto alle maggiori direttrici autostradali.

Auto e Moto d\
Auto e Moto d\
Auto e Moto d\
Auto e Moto d\
Auto e Moto d\
Auto e Moto d\
Auto e Moto d\
Auto e Moto d\
Auto e Moto d\
Auto e Moto d\
Auto e Moto d\
Auto e Moto d\
Auto e Moto d\
Auto e Moto d\
Auto e Moto d\
Auto e Moto d\
Auto e Moto d\
Auto e Moto d\
Auto e Moto d\
Auto e Moto d\
Auto e Moto d\
Auto e Moto d\
Auto e Moto d\
Auto e Moto d\

Auto e Moto d\
Auto e Moto d\
Auto e Moto d\
Auto e Moto d\
Auto e Moto d\
Auto e Moto d\
Auto e Moto d\
Auto e Moto d\
Auto e Moto d\
Auto e Moto d\
Auto e Moto d\
Auto e Moto d\

  • shares
  • Mail
18 commenti Aggiorna
Ordina: