Cellulare alla guida, pugno duro dell’Inghilterra

Il Regno Unito pronto a raddoppiare le sanzioni, migliaia di patenti sono a rischio sospensione

Secondo un rapporto sulla sicurezza stradale elaborato dalla Dekra, tre automobilisti su quattro usano il proprio smartphone mentre sono alla guida. Dati che confermano una emergenza, tanto che il governo britannico sta correndo ai ripari varando una linea dura che potrebbe ben presto estendersi a tutto il continente. Allo studio dell’esecutivo del Regno Unito c’è infatti un progetto che prevede il raddoppio secco delle sanzioni per chi viene colto in flagrante uso del telefono cellulare alla guida, andando incontro a 6 punti di penalizzazione sulla patente e 200 sterline, pari a circa 225 euro. Attualmente la sanzione è di 100 sterline e la sottrazione di tre punti. Vale la pena precisare però che questa iniziativa è nei fatti più severa di quel che sembra.

Nel Regno Unito la patente non ha un meccanismo di punti a scalare , ma a salire, ovvero un credito che mette tutti gli automobilisti a quota zero e gli impone una soglia massima di 11 punti, oltre la quale bisogna rifare daccapo gli esami teorici e pratici di guida. Una sanzione cos’ alta per l’uso del cellulare alla guida diventa di fatto determinante nella perdita della patente, anche se le violazioni precedenti non erano di grande entità

Anche in Italia la morsa rischia di chiudersi inesorabilmente. La riforma del Codice della Strada, già approvata dalla Camera e ora all’esame della Commissione Trasporti del Senato prevede sanzioni molto dure nel caso di uso dello smartphone alla guida. Il rischio è il ritiro immediato della patente, con sospensione fino a tre mesi, anche se si tratta della prima violazione. Attualmente è prevista una sanzione amministrativa compresa tra 161 e 646 euro, oltre alla sottrazione di cinque punti dalla patente. La riforma del Codice della Strada prevede poi perfino il sequestro amministrativo dello stesso telefono cellulare ove ci fosse la necessità di appurare se la causa di un incidente sia stato proprio il suo utilizzo.

Ultime notizie su Sicurezza

Sicurezza

Tutto su Sicurezza →