Autovelox a 262 km/h: la multa è sbagliata

Gli arriva una multa per eccesso di velocità a 262 km/h ma è stato un errore dell’autovelox.

Un automobilista romagnolo si è visto recapitare una multa per eccesso di velocità. Secondo il verbale l’uomo stava viaggiando a ben 262 chilometri orari sulla Strada Provinciale 253 San Vitale: un dato inverosimile. L’uomo ha subito chiamato il comando della Polizia Provinciale, asserendo di non essere mai passato a quella velocità su quella strada. Non è difficile credergli: gran parte del parco auto italiano non è in grado di raggiungere un’andatura così elevata.

La Polizia Provinciale si è subito scusata dell’accaduto, sostenendo che il verbale fosse scappato al controllo e che non sarebbe dovuto arrivare a casa dell’uomo. La spiegazione delle forze dell’ordine è che l’autovelox sembra aver sommato la velocità delle due auto presenti in quel momento sulla strada, come riporta il Resto del Carlino. Il verbale, per la cronaca, era di 845 euro più una decurtazione di 10 punti sulla patente.

L’accaduto porta alla luce dei dubbi sull’effettiva affidabilità di sistemi di rilevamento della velocità di questo tipo. Se effettivamente serve filtrare le multe chi può dire che anche gli altri verbali recapitati siano legittimi?

Ultime notizie su Sicurezza

Sicurezza

Tutto su Sicurezza →