Volkswagen – le prossime Lupo, Golf Cabrio e Scirocco

Auto Zeitung ci dà alcune informazioni sulle prossime novità Volkswagen (Lupo, Golf Cabrio e Scirocco), assieme ad alcune ipotesi stilistiche, le quali non ci sembrano però troppo attendibili.Due sono i fattori di novità importanti per il marchio VW, sotto la gestione combinata Piech-Winterkorn: VW deve tornare ad essere un marchio quasi Premium (niente “volks-wagen” per

di Ruggeri


Auto Zeitung ci dà alcune informazioni sulle prossime novità Volkswagen (Lupo, Golf Cabrio e Scirocco), assieme ad alcune ipotesi stilistiche, le quali non ci sembrano però troppo attendibili.

Due sono i fattori di novità importanti per il marchio VW, sotto la gestione combinata Piech-Winterkorn: VW deve tornare ad essere un marchio quasi Premium (niente “volks-wagen” per Piech), con prezzi leggermente sopra la competizione ma livelli qualitativi decisamente superiori; inoltre va ritrovata una linea guida stilistica, persa negli ultimi anni (sembra che a Walter De’ Silva e Winterkorn stiano particolarmente antipatici gli ultimi calandroni cromati).

Per la entry-level della gamma VW non si prevede la ripetizione dell’errore Fox: in futuro ci sarà un auto per i mercati emergenti e un altra auto (una nuova Lupo, dal 2010) per il mercato Europeo, con un prezzo d’entrata attorno agli 8.000 €.

La nuova Lupo, ovviamente, condividerà molto con i corrispondenti modelli Seat e Skoda, sarà lunga 3,70 metri (+12 cm rispetto alla Lupo I), offrirà spazio per quattro persone e (poco) bagaglio, e dovrà avere costi di esercizio molto contenuti. Per quanto riguarda lo styling, difficile credere che sarà “renaultesco” come nell’ipotesi di Auto Zeitung.

VW Lupo II

Pare che per questo modello i tecnici VW abbiano studiato un layout con motore a trazione posteriore e motore “sdraiato” vicino all’assale posteriore, con gran parte degli apparati ausiliari posizionati nel cofano anteriore, per migliorare la distribuzione dei pesi. Grazie al peso ridotto e alla trazione posteriore sarebbe possibile fare a meno del servosterzo. Tuttavia, è improbabile che sarà questa la soluzione usata: ormai le economie di scala legate al pianale PQ24 (Polo, Fabia, Ibiza, futura A2, ecc) permetterebbero di riciclarlo anche nella entry-level con costi ragionevoli.

Per quanto riguarda i propulsori, si parla di un nuovo bicilindrico ad alimentazione forzata, del 1.2 da 64 cv e del 1.4 da 80 cv. Possibile un modello con propulsione solo elettrica per chi guida principalmente in città e per brevi tragitti.

VW Golf VI Cabrio

La Golf Cabrio è una possibilità che piace molto a Winterkorn ma che deve trovare un suo spazio di mercato tra New Beetle Cabrio e Eos, ma che avrebbe il vantaggio di condividere molto con la Audi A3 Cabrio in arrivo l’anno prossimo.

VW Scirocco 2008

Passando infine alla Scirocco, attesa per l’anno prossimo, si sa che in Volkswagen sono alacramente al lavoro per rifare almeno in parte il design, che era stato finalizzato e doveva essere molto simile alla Iroc Concept. Per quanto riguarda i motori, l’entry level dovrebbe essere dotata del motore twin-charger 1.4 TSI da 170 cavalli, seguito dal 2.0 Turbo-FSI, probabilmente nel power-step da 230 cavalli usato dalla GTI Edition 30, oltre ad una possibile versione R32 (3.2 VR6 da 250 cv) o R36 (con il 3.6 VR6 da 300 cv della Passat R36).

Ultime notizie su Anticipazioni

Anticipazioni, bozzetti e foto spia delle auto in arrivo nei prossimi anni

Tutto su Anticipazioni →