India: strisce pedonali in 3D per aumentare la sicurezza

“Tali idee sono già state applicate in altri paesi ed in India potrebbe portare a strade più sicure”, le parole del ministro indiano dei Trasporti

Strisce pedonali 3D – L’India è il paese con il più alto tasso di vittime da incidenti stradali, circa 200mila morti l’anno secondo l'Oms, così il governo del paese asiatico ha studiato una nuova idea per provare a rendere più sicure le strade: le strisce pedonali in 3D. In questo modo, secondo le autorità, gli automobilisti rallenteranno, come se si trovassero in prossimità di dossi o altri dissuasori.

L’idea, non esclusiva visto che era già stata sperimentata nel decennio scorso in Cina e negli Stati Uniti, è venuta a due artiste Saumya Pandya Thakkar e Shakuntala Pandya, proponendole su una strada ed ottenendo buoni risultati per quanto riguarda la prevenzione. Così il ministro dei Trasporti indiano ha deciso di estendere la diffusione delle strisce in 3D anche a più strade nel paese.

Tali idee sono già state applicate in altri paesi ed in India potrebbe portare a strade più sicure”, il commento del ministro al Telegraph. Vedremo quali saranno i risultati nei prossimi mesi e anni, anche se potrebbero perdere la loro efficacia con il passare del tempo. In passato, infatti, ci furono delle critiche perché gli automobilisti, una volta conosciuta la posizione, avevano iniziato ad ignorarle.

  • shares
  • Mail