Nuova Mazda MX-5: la prima prova su strada

Dopo mesi di attesa, il primo "assaggio" su strada della nuova MX-5

a:2:{s:5:"pages";a:2:{i:1;s:0:"";i:2;s:28:"Mazda MX-5: tutti i dettagli";}s:7:"content";a:2:{i:1;s:6700:"

Voto 9 Prima Impressione
Mazda MX5

- Saint Paul de Vence, Costa Azzurra giusto alle spalle di Nizza. Il sole non manca e dalle colline dell’entroterra su cui si snoda il percorso di prova si vede il mare. La sede ideale per un primo assaggio, dopo tante anticipazioni, della ormai mitica spiderina della Mazda, al secolo MX 5 o Miata come la chiamano in altri Paesi.

Quella che stiamo vivendo in queste ore è una sorta di anteprima europea al volante dei primi esemplari “preserie”, sei in tutto, della quarta edizione di questo leggendario modello che dal 1989 ad oggi ha distribuito nel mondo oltre un milione di esemplari, record assoluto per una “roadster” a livello mondiale.

Dei due motori disponibili Skyactive naturalmente, il 1,5 da 131 cv e il 2 litri da 160 cv, l’istinto ha puntato subito su quest’ultimo che è obiettivamente più adatto ad esaltare le piacevolissime qualità stradali di questa spider DOC tanto più attraente in quanto non ha rivali da quando gli altri costruttori hanno rinunciato alla formula della due posti scoperta, compatta, agile, brillante quanto basta (e perfino oltre) e soprattutto accessibile in termini di prezzo a confronto con qualsiasi altra offerta di mercato.

Per chi ama la formula e io, confesso, sono uno di questi, l’esperienza di guida è progressivamente entusiasmante. Te ne impadronisci già nei primi due chilometri, come dire subito, come se fosse da sempre la tua macchina personale. Sedile basso e schienale con la minima escursione per garantire l’impostazione sportiva, l’assetto si trova facilmente anche se qualcuno potrà notare l’assenza di regolazione in profondità.

Comandi semplici, strumentazione sotto gli occhi con contagiri al centro e tachimetro a destra (rigorosamente analogici), visibilità impeccabile col il gusto aggiuntivo di un cofano che dal posto di guida fa il suo effetto. La mano scivola d’istinto sulla leva del cambio a sei marce, corta come si deve sia in altezza che nell’escursione breve: innesti precisi con quel tanto di durezza che evita errori e consente di “giocare” sul misto usando tutti i rapporti in rapidissima e agile sequenza.

Prima corta e suono acuto, seconda rapida, con la terza inizi a sentire la spinta che raggiunge il meglio intorno ai 4.000 giri avvicinandosi ai 4.600 di coppia massima: quarta e quinta sono così le marce che mostrano a pieno le capacità del motore su classico misto di curve a vario raggio e dritti cortissimi.

Il tipo di strada che con una trazione posteriore, l’altro grande pregio della MX-5, ti costringe di nuovo a “guidare” pensando al comportamento del posteriore. Come sempre si può anche cercare la piccola sbandata ma l’appoggio in una curva ben impostata anche ad andatura allegra conferma quella confidenza iniziale con la complicità di uno sterzo diretto e preciso, e un volante che fa sentire l’auto fra le mani.

Circostanze in cui il sound deciso e personalizzato, e calibrato con discrezione, offre quel tanto di contributo al piacere di guida che gli amatori conoscono bene. Ancora in termini stradali non va poi dimenticato l’equilibrio dei pesi equamente distribuiti al 50% davanti e dietro, la rigidità del telaio e, quindi, l’affidabilità di una frenata anche secca e decisa. E i consumi? Se anche te ne dimentichi non è un problema: una media di 7/8 l/100 km non sono davvero un prezzo alto in particolare in un caso come questo.

Sono tante le sensazioni che una vera piccola spider come questa può dare a chi sa apprezzarle partendo da una considerazione secondo me fondamentale: le prestazioni sono importanti ma non per “correre” perché la vera godibilità scompare dopo i 130 orari o giù di lì. Il vento nei capelli è piacevole fino a un certo limite e, per aggiungere ancora una nota a merito della nuova MX-5, il vento nei limiti indicati diventa una leggera piacevole brezza soprattutto con i finestrini alzati. E semmai si avvicinasse un improvviso maltempo la capote torna su, a mano, in pochi secondi senza neppure scendere.

Comincia così, dopo i suoi primi 25 anni di vita, la seconda era della MX-5 che riparte accompagnata da uno slogan molto significativo e perfettamente verificabile che in italiano suona come “Rinnovare per conservare”. Conservare un’idea di macchina quasi giocattolo, se volete, ma che è ancora in grado di mantenere vivi un piacere e una passione che ormai sembrano far parte del passato più che del presente.

E’ questo in estrema sintesi il segreto di base del nuovo modello realizzato con cura e metodi anche artigianali, radicalmente ridisegnato, direi magistralmente dall’ampio frontale come nella coda rastremata e compatta di impeccabile proporzione. In più, perfino accorciata riportandola alle misure della primissima edizione N1, alleggerita fin sotto i 1.000 kg grazie all’uso dell’alluminio e aggiornata al massimo di quanto la tecnologia ha aggiunto in questi anni pensando a esaltare il piacere della guida nella massima sicurezza. Rinvio alla prossima pagina le schede tecniche con i dati di dettaglio, peraltro già noti da mesi attraverso le tante anticipazioni che hanno preceduto questo debutto francese cui seguirà prestissimo la definitiva commercializzazione.

Fra fine agosto e i primi di settembre le prime vetture saranno disponibili nelle concessionarie italiane per le prove del pubblico, i contratti e l’avvio delle consegne. Saranno solo 80 esemplari, è bene dirlo subito per gli estimatori, e arriveranno fino a un massimo di 300 unità entro la fine di marzo 2016. Il programma globale di produzione, del resto, prevede non più di 30.000 MX 5 per tutto il mondo un terzo delle quali destinate all’Europa.

Confermati infine in questa occasione, anche la scala prezzi: tre soltanto le versioni, 1,5 Evolve e exeed entrambe molto accessoriate che non richiedono particolari optional rispettivamente a 25.300 e 27.700 euro e 2 litri Sport a 29.950 euro, questa davvero completa di tutto.

Nella pagina successiva, tutti i dettagli tecnici.

";i:2;s:5685:"

Mazda MX-5: tutti i dettagli

Mazda diffonde i prezzi ufficiali ed i dati tecnici definitivi della nuova MX-5: la quarta generazione della spider giapponese sarà proposta sul nostro mercato con 2 motorizzazioni e 3 allestimenti. I prezzi partono dai 25.300 euro della “Evolve” 1.5 da 131 Cv con cambio manuale a 6 marce; la stessa unità propulsiva è proposta anche con l’equipaggiamento intermedio, “Exceed”, a 27.700 euro. Al top della gamma la variante “Sport”, offerta come unica alternativa sulla più potente MX-5 2.0 da 160 Cv di potenza: per averla servono 29.950. Su tutte la vernice metallizzata ha un prezzo extra di 700 euro (850 euro per la cromia “Soul Red”).

Dotazioni da “premium”

Decisamente curato l’allestimento di serie per tutte le versioni, al pari di quello di una vettura premium: sono infatti previsti i fari anteriori Full LED, il volante multifunzione rivestito in pelle, il pomello del cambio e leva freno a mano rivestiti in pelle, MZD Connect con display centrale a colori grafica TFT da 7” e navigatore satellitare integrato, trip computer, cruise control con limitatore di velocità, radio DAB e Bluetooth. La dotazione include anche i sensori pressione pneumatici, l’immobilizer, cerchi in lega da 16” (da 17” per la 2.0) e 3 anni di garanzia (o 100.000km).

L’allestimento intermedio "Exceed" aggiunge i retrovisori esterni regolabili e riscaldabili elettricamente, i rivestimento interni in pelle, l’Impianto audio Bose con doppia presa USB, Aux-in ed 11 altoparlanti, climatizzatore automatico, sensori luce/pioggia, retrovisore interno fotocromatico, smart key e sensori parcheggio posteriori. A tutto ciò si aggiunge il istema di controllo fuoriuscita dalla carreggiata (Lane Departure Warning System) ed il controllo automatico fari abbaglianti (High Beam Control System).

All’Exceed, il livello “Sport” addiziona gli interni in pelle/Alcantara con sedili sportivi Recaro riscaldabili elettricamente, i-Stop, i-ELOOP, sospensioni Bilstein, barra duomi anteriore, differenziale posteriore a slittamento limitato, fari anteriori adattivi (Adaptive Front Light System) e sistema di monitoraggio angoli ciechi (Blind Spot Monitoring) con rilevazione pericolo uscita parcheggio (Rear Cross Trafic Alarm).

Scheda tecnica Mazda MX-5 1.5 6MT

MOTORE
Tipo: 4 cilindri
Distribuzione: DOHC 16 valvole
Alimentazione: Benzina Skyactiv-G Direct Injection
Alesaggio x corsa (mm): 74,5 x 85,8
Rapporto di compressione: 13,0:1
Cilindrata (cm3): 1.496
Potenza max (kW/cv@giri/min): 96/131 @ 7.000
Coppia max (Nm@giri/min): 150 @ 4,800
Standard Emissioni: Euro6
Livello emissioni CO2 (g/Km): 139

PRESTAZIONI
Accelerazione (0-100 Km/h): 8,3 sec
Velocità max (km/h): 204
DIMENSIONI
Lunghezza totale (mm): 3.915
Larghezza totale (mm) - senza specchietti: 1.735
Altezza totale (mm): 1.225
Passo (mm): 2.310
Carreggiata anteriore (mm): 1.495
Carreggiata posteriore (mm): 1.505
Capacità bagagliaio (litri): 130

PESI
Peso a vuoto (Kg), senza conducente (75kg): 975
Massa complessiva (Kg): 1.215
TRASMISSIONE
Trazione: Posteriore
Cambio: Manuale 6 marce
CONSUMI (l/100 km)
Combinato: 6,0
Extra Urbano: 4,9
Urbano: 7,9

SOSPENSIONI
Anteriori: Doppio braccio
Posteriori: Multilink
FRENI
Anteriori: Dischi ventilati 258 mm.
Posteriori: Dischi 255 mm.
STERZO
Tipo: Pignone e cremagliera
Servosterzo: Elettrico (EHPAS)
RUOTE E PNEUMATICI
Pneumatici: 195/50R16

Scheda tecnica Mazda MX-5 2.0 6MT

MOTORE
Tipo: 4 cilindri
Distribuzione: DOHC 16 valvole
Alimentazione: Benzina Skyactiv-G Direct Injection
Alesaggio x corsa (mm): 83,5 x 91,2
Rapporto di compressione: 13,0:1
Cilindrata (cm3): 1.998
Potenza max (kW/cv@giri/min): 118/160 @ 6.000
Coppia max (Nm@giri/min): 200 @ 4,600
Standard Emissioni: Euro6
Livello emissioni CO2 (g/Km): 154

PRESTAZIONI
Accelerazione (0-100 Km/h): 7,3 sec
Velocità max (km/h): 214
DIMENSIONI
Lunghezza totale (mm): 3.915
Larghezza totale (mm) - senza specchietti: 1.735
Altezza totale (mm): 1.230
Passo (mm): 2.310
Carreggiata anteriore (mm): 1.495
Carreggiata posteriore (mm): 1.505
Capacità bagagliaio (litri): 130

PESI
Peso a vuoto (Kg), senza conducente (75kg): 1015
Massa complessiva (Kg): 1.260
TRASMISSIONE
Trazione: Posteriore
Cambio: Manuale 6 marce
CONSUMI (l/100 km)
Combinato: 6,6
Extra Urbano: 5.4
Urbano: 8.7

SOSPENSIONI
Anteriori: Doppio braccio
Posteriori: Multilink
FRENI
Anteriori: Dischi ventilati 280 mm.
Posteriori: Dischi 280 mm.
STERZO
Tipo: Pignone e cremagliera
Servosterzo: Elettrico (EHPAS)
RUOTE E PNEUMATICI
Pneumatici: 205/45R17

Ha collaborato Omar Abu Eideh";}}

  • shares
  • Mail
10 commenti Aggiorna
Ordina: