Bertone Nuccio

Bertone Nuccio

Riassumere cent’anni di storia in sole tre automobili è un’impresa che il designer Mike Robinson ha dovuto sostenere per dar origine alla Bertone Nuccio, vettura attesa durante il salone di Ginevra (8-18 marzo) quale regalo di compleanno per i cent’anni della carrozzeria torinese. L’ex responsabile design per i marchi Fiat e Lancia ha tratto ispirazione dalle Alfa Romeo Carabo, Lancia Stratos Zero e Lamborghini Countach, disegnando una sportiva “monovolume” lunga 4.80, larga 1.95 ed alta 1.22 metri, con un passo di 2.6 metri. Le forme tese e l’andamento a cuneo della carrozzeria si sviluppano fino all’inedito padiglione, realizzato tramite tensostruttura e verniciato in arancione. I gruppi ottici anteriori e posteriori sono collocati in orizzontale ed utilizzano lampade a LED. Davanti sono previste luci di stop (brevettate da Bertone) che avvisano pedoni, ciclisti e più in generale chi precede della frenata in corso.

Anche l’abitacolo si caratterizza per i tagli netti ed orizzontali. Tutti i comandi principali sono disposti su un pannello, mentre la strumentazione non è priva di indicatori analogici. La telecamera posteriore si interfaccia con uno schermo da 26 pollici, collocato dietro i sedili, su cui vengono proiettate le immagini che di fatto replicano in digitale la funzione del lunotto. La Bertone Nuccio utilizza un motore V8 4.3 da 480 CV.

Bertone Nuccio
Bertone Nuccio
Bertone Nuccio

  • shares
  • Mail
43 commenti Aggiorna
Ordina: