Curiosità: uno studio analizza le dinamiche della fedeltà al marchio

BMW Serie 3

Quasi 1.500 automobilisti statunitensi hanno partecipato allo studio “New Luxury Vehicle Loyalty”, realizzato dalle società Polk e AutoTrader con l’obiettivo di stabilire le dinamiche che portano ad esprimere fedeltà verso un dato marchio. Da settembre a novembre 2011 i responsabili dell’indagine hanno interpellato i proprietari di sei marchi premium (Acura, Audi, BMW, Cadillac, Lexus e Mercedes), chiedendo loro di individuare le ragioni che motivano l’attaccamento ad un costruttore. Il 44% ha indicato l’affinità alle caratteristiche del brand, il 33% la qualità o affidabilità, il 24% le caratteristiche dinamiche, il 16% motivi economici (prezzo, trattamento al momento dell’acquisto, valore residuo) ed un ulteriore 16% si è espresso a favore dello stile e del design.

Tuttavia ciascun proprietario attribuisce maggiore o minor rilevanza a determinate caratteristiche. Gli acquirenti di vetture BMW apprezzano in particolare le “driving performance”, mentre i proprietari di Acura e Mercedes apprezzano la qualità e l’affidabilità delle rispettive automobili. Chi sceglie un’Audi ne riconosce la piacevolezza stilistica, così come gli acquirenti Cadillac premiano l’affinità alle caratteristiche del marchio ed i clienti Lexus riconoscono le virtù del servizio post vendita.

I responsabili dello studio hanno poi domandato ai 1.485 automobilisti quali siano i motivi che potrebbero spingerli a cambiare marchio. Il 24% ha indicato i sopracitati motivi economici, il 20% le dimensioni della carrozzeria, il 17% l’affinità al marchio, il 14% l’anzianità della vettura ed il 13% ha optato per le driving performance e lo stile/design.

Via | Carscoop

  • shares
  • Mail
43 commenti Aggiorna
Ordina: