Viotti Willys AW380 Berlineta

Viotti Willys AW380 Berlineta: tra Torino ed il Brasile torna in vita il marchio Willys con una sportiva da 610 cavalli e 380 mila euro.

Viotti Willys AW380 Berlineta

Carrozzeria Viotti e Fabbrica Italiana Automobili Maggiora hanno riportato in vita l'iconico marchio Willys nel suo cinquantesimo anniversario. Una fusione tra l'eccellenza italiana e la passione brasiliana per le corse quindi, con una vettura, la Viotti Willys AW380 Berlineta pensata per eccellere in prestazioni e sportività. Un vero e proprio omaggio ai successi degli anni sessanta delle sportive Willys portate alla vittoria, come nel caso della Interlagos, la gemella brasiliana dell'Alpine Renault A108, che portò in gara i fratelli Fittipaldi e molti altri campioni dell'automobilismo brasiliano che, proprio in quel periodo visse un'epoca d'oro a livello mondiale.

Cinquant'anni dopo il marchio Willys torna così ad impreziosire una sportiva che chiaramente si richiama, nelle linee e nell'eccellenza tecnica, alle sportive che hanno fatto grande il marchio brasiliano. Carrozzeria Viotti produrrà, a partire dal mese di gennaio 2015, 110 esemplari della Viotti Willys AW380 Berlineta, ognuno dei quali sarà proposto con un prezzo di partenza di 380 mila euro. La commercializzazione sarà garantita a livello mondiale da alcuni partner che si occuperanno delle vendite in zone come gli Emirati Arabi e la Russia dove una vettura di questo genere potrebbe far innamorare molti appassionati. Il design coniuga infatti sportività e stile retrò, con particolari che riprendono chiaramente la Willys Interlagos, come la fanaleria anteriore e, in parte, i volumi, ed altre parti che proiettano nel presente la sportiva, con un'aerodinamica finemente studiata che si nasconde all'interno delle linee della vettura senza stonare con la filante eleganza della silhouette della coupé.

La base meccanica non è stata resa nota, ma Carrozzeria Viotti ha diramato tutte le caratteristiche tecniche della nuova Viotti Willys AW380 Berlineta. La sportiva, lunga 4.433 millimetri, pesa 1.350 chilogrammi e presenta una configurazione a due posti che si abbina ad una meccanica d'eccezione. La trazione è posteriore ed il motore, un sei cilindri boxer da 3.8 litri con doppia turbina KKK montato in posizione posteriore longitudinale, si abbina ad un cambio manuale a sei rapporti. La potenza di ben 610 cavalli consente prestazioni elevatissime: lo scatto da 0 a 100 chilometri orari viene coperto in 2.7 secondi e la velocità massima è di 340 chilometri all'ora. Il consumo nel ciclo urbano è pari a 18.9 litri per 100 chilometri, con un'extraurbano di 9.2 l/100 km. Per contenere l'esuberanza del flat six Viotti ha dotato la Viotti Willys AW380 Berlineta di un impianto frenante carboceramico che comprende dischi da 380 millimetri con pinze a sei pompanti all'anteriore e da 360 millimetri con pinze a quattro pompanti al posteriore. Le sospensioni sono McPherson all'anteriore e Multilink al posteriore con la vettura che si poggia su cerchi da 19 pollici con gomme 265/35 all'anteriore e da 20 pollici con pneumatici 345/30 al posteriore.


  • shares
  • Mail