Audi R8 Competition: 60 esemplari solo per gli USA

Il canto del cigno della supercar di Ingolstadt.

Audi R8 Competition

Audi toglie ufficialmente i veli alla nuova R8 Competition, al debutto al Salone di Los Angeles: si tratta della versione definitiva della supercar tedesca prima dell’arrivo della seconda generazione del modello ed è anche l'Audi stradale più potente di sempre; sarà realizzata in appena 60 esemplari, tutti destinati al mercato statunitense.

La propulsione è affidata ad una versione potenziata dal poderoso motore V10 5,2 litri, capace in questa edizione di sviluppare fino a 570 CV di potenza massima: l’unità motrice è collegata ad un cambio S-tronic a sette rapporti e all’immancabile sistema di trazione integrale permanente. Un mix di elementi che consente a questa speciale R8 di bruciare lo 0-100 km/h in 3,2 secondi e di toccare una velocità massima pari a 320 km/h: valori che rendono questa "Competition" la R8 più veloce mai realizzata.

Sul fronte dello styling, il modello si ispira alla R8 LMS e dispone di numerose componenti in fibra di carbonio tra cui uno spoiler anteriore, le side-blade laterali, le calotte degli specchietti retrovisori, il diffusore posteriore e la generosa ala aerodinamica montata sul cofano motore. L'auto è inoltre dotata di cerchi in lega in nero lucido e di un impianto di scarico sportivo con terminali bruniti. Ci sono anche i freni carboceramici con pinze in rosso anodizzato.

Lo stile corsaiolo prosegue anche nell’abitacolo, che presenta finiture in CFRP e battitacco illuminati con incisa la denominazione della vettura. Quest'ultima rimarrà comunque personalizzabile per quanto concerne i colori interni ed esterni, mentre sarà possibile scegliere fra un ampia selezione di ruote in lega leggera. Audi inizierà ad accettare gli ordinativi della vettura nel mese di novembre e le prime consegne sono previste per l'inizio del prossimo anno.

  • shares
  • Mail