Quanto costa possedere una supercar di seconda mano?

Un ragazzo inglese ha acquistato ad aprile una Audi R8 di seconda mano. In questo video ci informa sulle spese affrontate per mantenerla. Il totale? Superiore a 20.000 euro!

Paul Wallace è uno studente 23enne di Watford. Da sei anni cura e gestisce un canale YouTube che lui stesso ha fondato, dove carica filmati di supercar riprese nel traffico londinese. I video mostrano automobili parcheggiate ed automobili in movimento, particolari della carrozzeria ed anche episodi divertenti: nel giugno 2009 il conducente di una Lamborghini Murcielago Roadster è stato filmato mentre guidava a capote abbassata sotto la pioggia, episodio talmente insolito da generare oltre 11 milioni di visualizzazioni. SupercarsofLondon ha nel suo piccolo cambiato la vita di Wallace: non solo perché ha raccolto qualcosa come 76milioni di visualizzazione e 96.700 iscritti, ma perché gli ha permesso di guadagnare fino ad un massimo di 1.750 sterline al mese (2.250 euro). Wallace non ci ha pensato troppo a lungo, e nell’aprile 2014 ha acquistato un’Audi R8 V8 di seconda mano (immatricolata nel 2008) con trasmissione manuale.

Ora, sei mesi dopo l’acquisto, lo yuotubber svela tutti i costi e tutte le spese affrontate fin qui per mantenere un’auto di calibro simile. Wallace la utilizza tutti i giorni. La R8 costava nuova 95.000 sterline, ma l’esemplare nel suo garage è stato pagato 40.000 sterline. Wallace esordisce precisando che i costi di manutenzione sono commisurati all’effettivo prezzo d’acquisto: una Ferrari da 200mila sterline avrà costi di gestione proporzionati, ma è sbagliato considerare che una R8 usata da 40.000 sterline (51.000 euro) possa determinare spese identiche ad una vettura nuova da 40.000 sterline. Il serbatoio della R8 contiene 85 litri ed un pieno viene a costare fra le 110 sterline e le 120 sterline (140/155 euro). Wallace riempie il serbatoio due volta a settimana, quindi ogni sette giorni è costretto a sborsare una cifra pericolosamente vicina alle 500 sterline (640 euro).

Wallace ha partecipato qualche mese fa ad una tappa della Gumball 3000, viaggiando da Edinburgo a Parigi. Questo sfizio ha comportato le prime spese ‘collaterali’: per riparare i freni il 23enne ha dovuto spendere 1.500 sterline di materiale (1.900 euro) e 1.100 sterline (1.400 euro) di servizio, a cui vanno aggiunte le 1.500 sterline per un malfunzionamento della frizione e le circa 2.500 sterline (3.200 euro) per un tagliando completo. Lo scarico in titanio gli è costato 6.000 sterline (7.500 euro), mentre il wrap della carrozzeria prevede una spesa – fra materiali e manodopera – di ordine superiore alle 1.000 sterline (1.300 euro). Quanto costa il rivestimento cromato? Novecento sterline (1.150 euro) al metro quadrato, ragion per cui non è impossibile vedere conti anche da 6.000 sterline. In sei mesi Wallace ha speso grossomodo 20.000 euro, in aggiunta al costo dell’assicurazione e della tassa di possesso – dei cui prezzi non ha sfortunatamente parlato.

  • shares
  • Mail
14 commenti Aggiorna
Ordina: