Lamborghini Huracan LP 620-2 Super Trofeo

La Lamborghini ha presentato la Huracan LP 620-2 Super Trofeo. Scoprite insieme a noi le principali caratteristiche di questa variante racing della nota supercar.

Lamborghini Huracan LP 620-2 Super Trofeo

In occasione dell'evento "The Quail" svoltosi a Monterey, in California, nella cornice di Pebble Beach la Lamborghini ha presentato la Lamborghini Huracan LP 620-2 Super Trofeo. Si tratta della variante corsaiola che, nel corso della prossima stagione, debutterà nei tre campionati monomarca Lamborghini Blancpain Super Trofeo (Europa, Asia e America del Nord).

Leggi anche: LAMBORGHINI HURACAN, LA NOSTRA PROVA IN PISTA

A livello meccanico il noto propulsore V10 di 5.2 litri, rispetto al modello stradale, guadagna 10 cavalli, passando da 610 a 620 CV. La trazione non è integrale bensì posteriore. Grazie al telaio ibrido -in fibra di carbonio e alluminio- abbinato ai classici "alleggerimenti" che caratterizzano le auto da competizione l'ago della bilancia si ferma a quota 1270 chilogrammi. Il rapporto peso-potenza, invece, è di 2,05 kg/CV.

La carrozzeria è stata rivisita per incrementare l'efficienza aerodinamica, la trazione e il carico. Questo è stato possibile in seguito all'impiego di un alettone posteriore regolabile (su dieci posizioni), nuovi profili splitter e spolier e prese d'aria anteriori regolabili. Dulcis in fundo la Huracan LP 620-2 Super Trofeo monterà solamente gomme Pirelli, progettate e realizzate appositamente per questo modello.

Approfondisci: tutte le news dal mondo LAMBORGHINI
A dover di cronaca è doveroso evidenziare che la nuova creatura del Toro è stata sviluppata sotto l'attenta supervisione di Giorgio Sanna, Lamborghini chief test driver. Sanna è stato inoltre affiancato da Adrian Zaugg e Fabio Babini (tester della Squadra Corse Lamborghini) e dai ragazzi dello Young Drivers Program.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: