Russo Baltique Impression: altre foto e... impressioni

Russo Baltique

Dopo le foto ufficiali del prototipo Impression, aggiungiamo alcune notizie e considerazioni. Realizzato per il marchio russo Russo-Baltique (per dirlo alla francese, o Russo-Balt, come indicato nella cartella stampa di Villa d'Este), le cui origini risalgono al 1907, il prototipo veniva esposto in prima assoluta a Cernobbio; progettato da un gruppo di ingegneri russi, e quindi segnalato come "designed in Russia", è in realtà stato costruito in Germania presso l'azienda Gerg. Per ora se ne prevede una produzione in serie limitatissima: si parla di 10-15 unità.

I pannelli della carrozzeria sono in fibra di carbonio, garantendo al mastodontico corpo vettura la necessaria robustezza insieme ad un relativo contenimento di peso; il motore è prelevato dalla Mercedes CL 65 AMG, ed è il V12 biturbo 5.513 cc da 555 cv, con cambio automatico a 6 velocità, mentre le sospensioni sono pneumatiche con altezza dal suolo variabile.

La Impression, vista dal vivo, colpisce per le dimensioni, e soprattutto per l'effetto di "retromobile", che la accomuna ad altri esempi recenti, come la Maybach Exelero, o le auto del futuro del film di animazione Renaissance. Nel suo movimento lento e silenzioso tra le stradine interne della Villa, sembrava sospesa tra passato e futuro...

Russo Baltique

Russo Baltique

  • shares
  • Mail
39 commenti Aggiorna
Ordina: