Lamborghini Egoista: in esposizione al museo di Sant'Agata

I visitatori del museo Lamborghini possono da ieri ammirare una fra le vetture più sbalorditive ed anticonvenzionali mai disegnate: la Egoista entra nella collezione del museo di Santa'Agata.

lamborghini_egoista_santagata

La Lamborghini Egoista è da ieri in esposizione presso il museo aziendale di Sant’Agata Bolognese. L’esemplare unico non finirà quindi nella collezione privata di un facoltoso appassionato – a differenza delle tre Veneno –, ma verrà prima esposto nello showroom e poi trasferito nel museo. Tale decisione in realtà non sorprende, dal momento che la Egoista va considerata una sorta di regalo per festeggiare i 50 anni del Toro.

E LA VENENO ARRIVA IN UN GARAGE DI HONG KONG

Il team capitanato da Walter De Silva (responsabile del design per l’intero gruppo Volkswagen) ha quindi disegnato una coupé estrema e provocatoria, coraggiosa, fuori dagli schemi, che non lascia in alcun modo indifferenti. Fonte d’ispirazione è il mondo l’aeronautica, ed in particolare gli elicotteri da combattimento Apache. Ecco quindi spiegato l’abitacolo a cupola, il volante in stile cloche e addirittura la vernice antiradar, in aggiunta a luci d’ingombro.

TUTTE LE INFORMAZIONI SULLA COUPE' IN ESEMPLARE UNICO

Il cupolino si apre alla pressione di un tasto e costringe il pilota a rimuovere il volante, seguendo la stessa procedura d’ingresso rispettata da chiunque entri a bordo di un aereo da combattimento. La meccanica è di origine Lamborghini Gallardo, compreso il motore V10 da 5.2 litri. Tutti i principali valori numerici sono purtroppo sconosciuti.

  • shares
  • Mail
12 commenti Aggiorna
Ordina: