Sconti in autostrada: per i pendolari detrazioni fino al 20%

I richiedenti devono tuttavia districarsi fra i numerosi vincoli: devono essere persone fisiche, con veicoli di classe A, viaggiare un massimo di 100 chilometri al giorno e sperare che la tratta autostradale sia coperta.

autostrada

I titolari di abbonamenti Telepass Family, Telepass Business o Telepass ricaricabile possono usufruire degli sconti concordati fra il governo e le concessionarie della rete autostradale, validi solo in determinati tratti e misura con il quale alleggerire l’incidenza dei pedaggi. Per usufruire delle riduzioni è necessario collegarsi al sito Telepass.it, accedere alla sezione News e da lì entrare nel sottomenù Agevolazioni per i pendolari autostradali in possesso di Telepass. Occorre a questo punto inserire i dati richiesti e segnalare la tratta di riferimento, consapevoli che la procedura interessa solo persone fisiche, solo veicoli di classe A (la cui altezza – misurata sull’asse anteriore – non superi il metro e trenta centimetri) e solo alcuni tratti autostradali.

QUI I PREZZI AGGIORNATI DEI CARBURANTI (BENZINA, DIESEL, GPL, METANO).

Lo sconto viene applicato per un massimo di due volte al giorno (festivi compresi) e non può sommarsi ad altre iniziative di natura promozionale; è inoltre fissato un limite giornaliero massimo di percorrenza (100 chilometri). Le agevolazioni sono applicate dal 20° passaggio. Il costo del 21° transito verrà quindi scontato dell’1%, del 2% al 22°, del 3% al 23° e così via fino al 40° pedaggio. Dal 41° al 46° resterà attiva la decurtazione del 20%, ma dal 47° in poi sarà reintrodotta la tariffa intera. L’ammontare dello sconto viene calcolato al termine del mese in cui si percorrono le tratte, mentre il taglio si applica dalla fattura successiva. L’operazione è attiva dal 1 febbraio 2014 – viene quindi garantita la retroattività – e si concluderà il 31 dicembre 2015. La richiesta può essere avanzata in forma digitale oppure presso un Punto Blu od un Centro servizi della società autostradale che aderisce all'iniziativa.

Tale misura ha creato una ricca platea di scontenti. Emblematico sottolineare come dalle decurtazioni siano esclusi gli automobilisti che percorrono frangenti autostradali decisamente trafficati, come ad esempio la Napoli-Salerno, la tangenziale partenopea e la Vicenza-Mestre (per soli due chilometri!).

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati