Incontro Fiat Governo: investimenti in Italia per 20 miliardi

Sergio Marchionne

L’esito dell’incontro tra i vertici di Fiat Group ed il Governo è decisamente positivo: il Lingotto investirà 20 miliardi di euro in Italia che rimane, secondo il presidente John Elkann “un punto di partenza per un'azienda che vuole investire nel mondo intero, anche aprendo nuovi mercati”. Al termine dell’incontro, il Ministro Paolo Romani ha affermato che “Fiat è una grande multinazionale che si sta espandendo nel mondo, ma che rimane con un cuore italiano”. In un comunicato rilasciato da Palazzo Chigi si legge che “Il Governo ha preso atto positivamente delle intenzioni manifestate dall'azienda e del suo ruolo sul mercato globale. Questa ha confermato che concorrerà a realizzare le migliori condizioni di competitività perché gli investimenti previsti in Italia siano il volano per raggiungere il più alto posizionamento rispetto ai concorrenti del settore”.

La nota prosegue specificando che “Il presidente e l'amministratore delegato della Fiat, John Elkann e Sergio Marchionne, hanno confermato al Governo l'intenzione di perseguire gli obiettivi di sviluppo della multinazionale italiana, che prevede la crescita della produzione nel nostro Paese da 650 mila a 1 milione e 400 mila auto, un obiettivo sostenuto da un investimento di Fiat e Fiat Industrial per circa 20 miliardi di euro”. Tuttavia, come ha ricordato il Ministro Maurizio Sacconi, “Il futuro di Fiat, il suo radicamento in Italia, l'effettiva realizzazione degli altri investimenti ipotizzati sono condizionati alla governabilità degli stabilimenti. Abbiamo riconosciuto concordemente governo, regione, comune e provincia, l'importanza di relazioni industriali costruttive”.

  • shares
  • Mail
52 commenti Aggiorna
Ordina: