Pininfarina: sette modelli con la sua firma al Salone di Pechino

Chery A3

Il Salone di Pechino 2010 ospiterà ben sette novità cinesi firmate e ingegnerizzate da Pininfarina per conto di Brilliance, JAC e Chery. In particolare, la Brilliance Junjie restyling, nelle versioni berlina e station wagon, sarà presentata in anteprima mondiale.

Pininfarina è stata la prima azienda italiana a fornire, sin dal 1996, servizi di stile ed ingegneria ai costruttori cinesi. La più che decennale presenza in Cina dell'azienda torinese conta anche su una "testa di ponte", un ufficio aperto a Pechino già negli anni novanta che è destinato a giocare un ruolo importante nella crescita ulteriore prevista in Cina per i prossimi cinque anni.

Il business con i costruttori cinesi, che già rappresenta una quota significativa del fatturato Pininfarina, crescerà ancora grazie allo sviluppo della domanda per soluzioni più avanzate sotto il profilo dell'ecosostenibilità. Tra gli altri modelli introdotti di recente sul mercato dai principali clienti cinesi di Pininfarina, sono esposti a Pechino la Chery A3 -nelle versioni due e tre volumi- e due modelli JAC, un monovolume ed una berlina, che dalla sua presentazione a ottobre ha già totalizzato vendite per 10.000 unità.

Chery A3
Chery A3
Chery A3
Chery A3

JAC, con cui Pininfarina collabora dal 2005, porterà inoltre a Pechino uno dei primi frutti della collaborazione, la tre volumi A108, un modello di grande successo, nonché la prima vettura cinese a vincere il China New-vehicle APEAL (Automotive, Performance, Execution and Layout) Segment Award assegnato da J.D. Power Asia-Pacific.

  • shares
  • Mail
24 commenti Aggiorna
Ordina: