Fiat-Chrysler: senatore USA chiede di bloccare gli aiuti ad Obama

L’accordo tra Fiat e Chrysler sembra non essere piaciuto a tutti: il senatore democratico Robert Menendez ha chiesto al nuovo presidente Obama di rivedere l’operazione di finanziamento governativo nei confronti di Chrysler in caso di conferma dell’accordo. Secondo il senatore, infatti, l’arrivo al 35% di Fiat significherebbe “per i cotribuenti americani finanziare un costruttore straniero”.Difficile

di Ruggeri

L’accordo tra Fiat e Chrysler sembra non essere piaciuto a tutti: il senatore democratico Robert Menendez ha chiesto al nuovo presidente Obama di rivedere l’operazione di finanziamento governativo nei confronti di Chrysler in caso di conferma dell’accordo. Secondo il senatore, infatti, l’arrivo al 35% di Fiat significherebbe “per i cotribuenti americani finanziare un costruttore straniero”.

Difficile valutare questa richiesta, dal momento che l’accordo con Fiat potrebbe consentire a Chrysler di recuperare in tempi davvero brevi competitività sul mercato interno, pur cedendo una grande fetta della proprietà. Per ora non sono state diffuse dichiarazioni ufficiali dalle case costruttrici, ma è certo che questo intervento farà “rumore” ai piani alti.

Via | Egmcartech

Ultime notizie su Annunci

Annunci, presentazione di nuovi modelli.

Tutto su Annunci →