Nurburgring: chiusa la pista per rimuovere il graffito di un... pene!

graffito_pene_nurburgring

Una squadra di professionisti specializzati nella pulitura di superfici ha rimosso il graffito di un gigantesco pene, che ignoti hanno dipinto sull’asfalto del Nurburgring. Questo necessario ‘ritocchino’ è stato organizzato in fretta e furia domenica mattina ed ha procurato la chiusura della pista per 90 minuti. La polizia stima che gli autori del gesto (non ancora identificati) abbiano impiegato ben 20 litri di vernice, la cui presenza diminuisce ovviamente l’aderenza offerta dall’asfalto. Il sito Bridge to Gantry ironizza non poco sull’accaduto. Per la prima volta dopo giorni il meteo si è infatti rivelato clemente - scrivono gli appassionati del 'Ring -, e come ulteriore beffa abbiamo dovuto pazientare 90 minuti oltre il dovuto.

I responsabili della bravata hanno varcato le barriere d’accesso nella notte fra sabato e domenica ed hanno apposto la loro ‘firma’ sulla curva del Brünnchen, con l’intento – secondo le prime ricostruzioni – di criticare un pilota danese dal comportamento oltre le righe. Domenica mattina, una volta scoperto il graffito, le autorità hanno dovuto contattare in tutta velocità l’azienda responsabile della pulitura ed interrompere la regolare circolazione delle automobili.

Disegnato un pene sul Nurburgring
Disegnato un pene sul Nurburgring
Disegnato un pene sul Nurburgring

  • shares
  • Mail
18 commenti Aggiorna
Ordina: