Audi A6 : telaio in alluminio per la nuova generazione ?


Nonostante non sia nemmeno uscito il restyling di metà carriera, i tecnici Audi sono già alacremente a lavoro sulla nuova generazione della A6. Come vi avevamo riportato qualche giorno fa, le notizie che circolano intorno alla nuova berlinona tedesca hanno ancora una domanda irrisolta: avrà telaio e/o carrozzeria in alluminio?

La risposta arriva da eGM CarTech e da CARche danno per certo l’arrivo del telaio ASF in alluminio con carrozzeria portante. Precisamente dell’ASF II, seconda generazione di telai in alluminio costruiti con una tecnolgia ancora più perfezionata; Il tutto per incrementare le performance e ridurre consumi ed emissioni.

La lavorazione speciale dell’alluminio è un cavallo di battaglia di Ingolstadt da anni; ed ha fruttato svariati premi ad Audi nel corso del tempo. L’ultimo proprio qualche giorno fa come “inventore dell’anno 2008”.

Attualmente il sistema viene usato per produrre parte del telaio della TT, della R8, della Lamborghini LP560-4 e della A8 (che, nella nuova versione porterà al debutto il nuovo ASF II).

E dalla fine del 2010 anche la A6 potrà attingere a questa tecnologia,oltre che al nuovo telaio MLB, per incrementare il piacere di guida e le prestazioni attraverso una radicale riduzione dei pesi. Ovviamente non resterà esclusa la A7 fatta sullo stesso pianale della A6. Il grande passo verso la nuova piattaforma è stato maturato grazie all'esperienza accumulata sul telaio della nuova TT: un misto di alluminio ed acciaio che ha consentito un'eccellente redistribuzione dei pesi e doti stradali assai elevate. La medesima filosofia costruttiva con materiali misti garantirebbe un peso inferiore del 50% rispetto ad una piattaforma interamente in acciaio ed una rigidità torsionale superiore del 50%.

La nuova cellula passeggeri , secondo CAR, sarebbe fatta in alluminio con rinforzi supplementari in acciaio in determinate zone. In più la casa tedesca starebbe studiando nuovi telaietti anteriori e posteriori in lega leggera per il supporto del motore e degli assali; un concetto comune alle ultime Audi che montano una piccola piattaforma aggiuntiva, congiunta alla cellula passeggeri, per il supporto dell'intero avantreno. Le innovative tecniche costruttive permetteranno inoltre di alzare ulteriormente la qualità della struttura riducendo simultaneamente i costi produttivi.

In futuro anche la mastodontica Q7 , grazie all’alluminio, potrebbe risparmiare la bellezza di 300kg. A questo punto, dato che la Porsche Cayenne è costruita sulla stessa piattaforma del Q7, è lecito aspettarsi che la condivisione dell’ASF con i cugini di Stoccarda continui, oltre che per la SUV, anche per il telaio della nuova 911 e soprattutto della nuova Cayman. E quest’ultima, se così concepita, renderebbe un’ eventuale Audi R4 un progetto molto plausibile.

Via | eGMcartech & CAR

  • shares
  • Mail
80 commenti Aggiorna
Ordina: