Nuova Renault Clio Rally: debutto come apripista a Monte Carlo

Svelata a Milano la nuova Renault Clio Rally, che punta ad offrire un riuscito mix di prestazioni, versatilità e affidabilità. Il suo cuore sovralimentato sprigiona 180 cavalli di potenza.

La nuova Renault Clio Rally è stata presentata ieri a Milano. Il velo è stato tolto nel corso di una cerimonia che ha registrato la presenza di team, piloti e addetti ai lavori. A tre mesi dal vernissage della Clio V, ecco la declinazione racing del popolare modello. Il DNA sportivo della casa transalpina si conferma in questa versione da corsa.

L'esordio del modello avverrà, come apripista, al Rallye di Monte-Carlo 2020. Non poteva esserci cornice migliore per farsi conoscere dal pubblico: la nobiltà storica e il fascino sublime dello scenario agonistico del Principato di Monaco, dove si sono scritte pagine memorabili dell'antologia del motorsport, fanno sempre la differenza.

Clio è protagonista nel mondo dei rally da quasi 30 anni, come sanno bene gli appassionati. L'avventura ora continua con un modello più fresco, che entrerà a far parte della nuova categoria FIA Rally 5. In fase di progettazione e sviluppo, l'attenzione dei tecnici si è concentrata su affidabilità, performance e riduzione dei costi.

La nuova Renault Clio Rally promette una grandissima versatilità e potrà giovarsi della spinta di un motore a quattro cilindri di 1.330 centimetri cubi, con turbocompressore, per 180 cavalli di potenza e 300 Nm di coppia massima. Questa vettura da corsa ha il cambio sequenziale Sadev ST82 a cinque marce più retromarcia e un differenziale autobloccante ZF.

Il telaio è di tipo monoscocca in acciaio saldato, con roll-bar a gabbia. L'elettronica Life Racing ed il peso a vuoto di 1080 Kg sono altri due ingredienti che lasciano immaginare il profilo prestazionale dell'auto, il cui prezzo è di 42.000 euro esclusa IVA.

  • shares
  • Mail