Renault Clio GPL: prova su strada del Turbo TCe 90 CV

La nostra prova su strada della Renault Clio bifuel benzina/GPL: ottima autonomia e discrete prestazioni.

I grandi classici non tramontano mai: Renault Clio è protagonista assoluta nel segmento B da quasi 30 anni ed anche nel 2018 si è confermata l'auto straniera più venduta in Italia con oltre 52.000 immatricolazioni ed una quota di mercato che sfiora il 10%. In tempi di ecotasse e domeniche ecologiche, spauracchio e forse condanna per molte concorrenti, acquista ancora più appeal la Clio Turbo GPL protagonista della nostra prova su strada, a listino dal 2016 accompagnata dagli aggiornamenti tecnici ed estetici che hanno caratterizzato il restyling della quarta serie. Si distingue dalle altre vetture bifuel per la presenza della turbina che va in ausilio del motore tricilindrico 0.9 TCe, da 898 cc, in grado di erogare 90 CV di potenza a 5.000 giri/minuto e 140 Nm a 2.500 giri. Per risparmiare senza sacrificare troppo il piacere di guida. Il prezzo della Renault Clio GPL, nel ricco allestimento Duel realizzato in collaborazione con il brand di moda Moschino, parte da 19.100 euro. Mille euro in più rispetto all'equivalente a benzina, recuperabili in fretta specialmente se in un anno si percorrono tanti chilometri.

Renault Clio: com'è fatta


La versione GPL dell'utilitaria francese, lunga 406 cm, larga 173 ed alta 145, dall'esterno non è distinguibile dalle arcinote sorelle a benzina o diesel. Anche il bagagliaio da 300 litri di capacità non è stato minimamente intaccato dalla presenza del serbatoio toroidale da 34 litri, alloggiato sul fondo al posto della ruota di scorta. La Clio GPL Duel, figlia della razionalizzazione degli allestimenti per l'Italia avvenuta nel 2017, si presenta con la nuova firma luminosa C-Shape Full LED, oltre a serigrafie dal motivo esagonale presenti sui cerchi in lega bicolore, sulle calotte degli specchietti e sulle modanature laterali.

Lo stesso motivo lo troviamo nelle bocchette d'aerazione presenti all'interno dell'abitacolo, arricchito rispetto alla versione pre-restyling dai materiali morbidi presenti sulla parte superiore della plancia che staccano da quelli più duri della zona inferiore. La presenza dell'impianto GPL è rivelata dall'indicatore del livello di gas che si trova leggermente in basso alla sinistra del volante, che in parte ne pregiudica la visibilità. Al centro della plancia campeggia il display del sistema d'infotainment R-Link 2 da 7 pollici, che include navigatore Smart Nav Evolution ed è compatibile con le piattaforme Andorid Auto e Apple CarPlay.

Comodi e piacevoli alla vista i sedili neri con cuciture bianche. Nel complesso il mix è ben riuscito e l'aggiornamento del 2016 ha sicuramente giovato alla qualità percepita, anche se l'assemblaggio è migliorabile e pesa l'assenza di una porta USB. La dotazione di serie prevede lo start&stop, il dispositivo di accensione automatica dei fari, i sensori pioggia e la retrocamera con sensori di parcheggio posteriori. In opzione è disponibile l'Easy Park Assist che include anche i sensori di prossimità anteriori.

Renault Clio GPL: come va


L'equilibrio tra dinamica e comfort è da sempre uno dei punti di forza della Clio e la versione GPL non fa eccezione. La taratura morbida delle sospensioni e l'indole mite del TCe da 90 CV non vanno a braccetto con la guida più sportiva, anche se la precisione dello sterzo e la qualità del telaio suggerirebbero il contrario. L'elasticità del tricilindrico turbocompresso consente di evitare le cambiate fino alla soglia minima di 1500 giri, mentre i 90 CV e i 140 Nm erogati garantiscono un allungo fino a 180 km/h e un’accelerazione da 0 a 100 in 12,2 secondi.

Il meglio lo offre nella zona compresa tra i 2.250 e 2.700 giri, dove offre uno spunto che consente di divertirsi anche tra le curve, dove il rollio è presente ma non eccessivo. Viaggiando a GPL il calo delle prestazioni è percepibile ma tutto sommato abbastanza contenuto. I consumi rilevati nel corso della prova oscillavano dagli 11 ai 13 km/l, non un record in termini di autonomia, ma il vantaggio è tutto per il portafogli visto che con circa 22 euro si possono percorrere quasi 450 Km. L’autonomia complessiva, sommando i 45 litri di capacità del serbatoio benzina ai 34 di quello del GPL, supera abbondantemente i 900 chilometri.

Renault Clio
6.5

Renault Clio GPL: in sintesi


La Renault Clio GPL è l'ideale per le brevi percorrenze nell'ambito urbano e si rivolge a chi vuole risparmiare sul carburante senza avere preoccupazioni sui divieti alla circolazione che spesso colpiscono, ingiustamente, anche le motorizzazioni diesel euro 6. Qualità che si aggiungono alle tante altre che hanno decretato il longevo successo di questa quarta serie.

Piace:


  • autonomia a fronte di una spesa molto contenuta (circa 5 euro per 100 Km)

  • abitabilità e capienza del bagagliaio non hanno sofferto la presenza dell'impianto GPL

  • il sovrapprezzo al momento dell'acquisto si recupera rapidamente


Non Piace:

  • assenza di una porta USB

  • assemblaggio: sono avvertibili leggeri scricchiolii

  • indicatore livello del gas poco visibile


Renault Clio: scheda tecnica


Dimensioni:

Lunghezza: 404 cm
Larghezza: 173 cm
Altezza: 145 cm
Passo: 259 cm
Bagagliaio: 300/1145 litri
Peso in ordine di marcia: 1115 Kg

Motore:

N. cilindri: 3 in linea
Cilindrata: 898 cc
Alimentazione: benzina / GPL
Potenza max: 90 CV - 66 KW
Coppia Max: 140 Nm
Trazione: anteriore
Cambio: manuale a 5 rapporti

Prestazioni:

Velocità Max: 182 km/h
Scatto 0-100 km/h: 12,2 secondi
Emissioni: 106 g/km
Consumo dichiarato urbano: 6 l/100 km
Consumo dichiarato extraurbano: 4 l/100 km
Consumo dichiarato misto: 5 l/100 km

Prezzo della versione avuta in prova: a partire da 19.100 euro.

  • shares
  • +1
  • Mail