Mazda

Mazda viene fondata nel 1921 ed ha sempre legato la propria esistenza alla città di Hiroshima, tragicamente nota per la dolorosa esperienza della bomba nucleare Little Boy. In quegli anni Mazda genera il 32% del PIL della città. Ad Hiroshima nasce Juiro Matsuda, figlio di un pescatore, che inizia la propria attività professionale creando un nuovo tipo di pompa. Dopo qualche anno Matsuda cambia attività e si dedica prima alle armi e poi ai tappi. L’anno della svolta è però il 1931. L’imprenditore costruisce il Mazda-go, un veicolo tre ruote a motore, che dall’anno seguente verrà esportato anche in Cina. Toyo Kogyo – questo il nome dell’azienda. Mazda sarà usato solo dal 1984 – lavora a pieno regime e viene quindi travolta dall’esplosione nucleare, anche se ha la fortuna di mantenere in funzione alcuni impianti.

Al termine del conflitto riprende a costruire il Mazda-Go e dal 1958 produce anche un furgoncino leggero, prima quattro ruote del gruppo. Due anni dopo entra in produzione la coupè R-360, seguita nel 1961 dalla prima quattro porte: si chiama Carol ed è un’utilitaria lunga meno di 3 metri, equipaggiata con un motore raffreddato ad aria da 356 cc. La R-360 riscuote un buon successo e resta in produzione fino al 1967, quando viene introdotta la P360 Carol. Nel 1963 quest’ultima permette al marchio giapponese di conquistare il 62% del mercato nazionale nel segmento delle utilitarie. E’ inoltre una Carol la milionesima Mazda prodotta. La società dedica sigla poi un accordo con NSU e sviluppa il motore Wankel.

Nel 1963 debutta quindi il Mazda RE Research Department, in cui operano 47 persone. Le prime auto ad utilizzare un motore Wankel sono tuttavia le NSU – in particolare la 80 –, ma sarà Mazda l’unica a svilupparlo nel corso degli anni: emblematico l'esempio delle RX-7 ed RX-8. Nel 1989 viene poi introdotta una fra le automobili più conosciute ed apprezzata: la Miata/MX-5. Nel 1997 Ford consolida la sua partecipazione nel capitale azionario, di cui si priverà per larga parte nel 2008. La gamma è oggi composta dalle Mazda2, Mazda3, Mazda5, Mazda6, MX-5, CX-5 e CX-7. Tutti gli aggiornamenti sul marchio giapponese.

Mazda MX-5 Top Limited Edition: la versione speciale Grand Tour

Mazda MX-5 Grand Tour, la prima delle tre Top Limited Edition per il mercato italiano, prodotta in sei esemplari... Continua...

Mazda MX-5: in arrivo le tre versioni speciali Top Limited Editions

La Mazda MX-5 sarà disponibile nella gamma Top Limited Edition, composta da tre versioni speciali, ordinabile online... Continua...

Mazda CX-3 2018: facelift al Salone di New York 2018

Il crossover Mazda CX-3 2018 è stato presentato al salone di New York 2018. Aggiornamenti ai motori e leggero facelift... Continua...

Mazda: accordo per lo sviluppo di batterie agli ioni di litio

Una partnership per realizzare batterie 12 V agli ioni di litio per sostituire le batterie piombo-acido nei sistemi... Continua...

Mazda RX-9: foto spia

Per il momento si continua con il muletto della RX-8 dove sotto il cofano però batte in prova il 1.6 Wankel che... Continua...

La nuova Mazda 6 al Salone di Los Angeles

Ecco la nuova Mazda 6: più elegante, più ricca e più tecnologica ma senza stravolgere il modello precedente. Continua...

Mazda CX-5 AWD: la nostra prova

Auto costruite attorno al guidatore, questa l'idea premium di Mazda CX-5. Continua...

Sconti Mazda: la MX-5 a 24.500 euro

La Mazda MX-5 è proposta con un risparmio di 1.000 euro sul prezzo di listino: scopri i dettagli della promozione. Continua...

Mazda 6, l'ammiraglia si rinnova al Salone di Los Angeles

Miglioramenti estetici di fino, ma anche per gli interni con materiali pregiati. Non da meno affinamenti per la tecnica... Continua...

NFL: guadagna milioni e guida un’auto da 2 dollari

Alfred Morris, running back dei Dallas Cowboys, possiede da ben 26 anni una vecchia Mazda 626 sedan. Continua...