Zagato Mostro: la Barchetta dal cuore Maserati

La Zagato Mostro Barchetta è la nuova fuoriserie prodotta in cinque esemplari che è stata presentata recente alla kermesse di Villa d’Este.

Nel 2015 fu presentata la Zagato Mostro, una coupé dalla linea raffinata ed elegante, con un cuore pulsante di origine Maserati, un V8 pronto a scaldare gli animi degli appassionati. Quella vettura fu prodotta a tiratura limitata con solamente 5 esemplari nel casellario, stavolta dopo 7 anni la Zagato ha sfornato un altro capolavoro sfoggiato alla kermesse di Villa d’Este: la Zagato Mostro Barchetta. Un’auto speciale dal design vintage, spinta sempre dal propulsore del Tridente, e con la guida en plein air pronta per stimolare i cinque sensi.

Ispirata al passato

La Zagato Mostro Barchetta è ispirata nel suo stile alla Maserati 450S Coupé Zagato del 1957, e per questa ragione conserva una linea senza tempo. Rispetto alla vettura presentata ben 7 anni fa, quella del 2022 si distingue per l’assenza del tetto che al tempo stesso gioca a favore di un miglioramento delle proporzioni, inoltre la Barchetta è dotata di un ponte posteriore ridisegnato pur mantenendo il resto dei pannelli della carrozzeria scolpiti.

A disposizione della Zagato Mostro ci sono due propulsori marchiati Tridente: un V8 aspirato da 4,2 litri che produce 420 CV, e il nuovo V6 biturbo da 3,0 litri della MC20 che sviluppa 630 CV. In entrambi i casi il motore è montato in posizione anteriore-centrale, consentendo una distribuzione del peso 50/50 per un’auto che sulla bilancia pesa 1.200 kg. La potenza viene inviata alle ruote posteriori attraverso un cambio manuale sequenziale a sei marce da corsa montato sul blocco frontale, mentre non è presente il controllo elettronico della trazione.

Zagato Mostro Barchetta: la struttura

Questa fuori serie si basa su un telaio MonoCell in fibra di carbonio, con una struttura composita per il telaio del parabrezza e un telaietto posteriore in acciaio che sostiene la sospensione posteriore, lo scarico e il serbatoio del carburante. Le sospensioni a doppio braccio oscillante anteriore e posteriore sono dotate di un pushrod che agisce sugli ammortizzatori regolabili mentre i cerchi in lega da 19 pollici monodado sono perfetti con pneumatici misti (255/40 R19 anteriore e 295/35 R19 posteriore). Anche la Zagato Mostro Barchetta verrà prodotta in soli cinque esemplari, esattamente come la coupé.

Ultime notizie su Curiosità

Abbiamo raccolto le notizie le più strane, i video i più divertenti e le auto più originali: scopri con noi le curiosità del mondo automobile e condividi con noi i tuoi aneddoti insoliti.

Tutto su Curiosità →