Subaru Outback MY 2021: la prova su strada

Pratica, originale, con una guida piacevole, e tanta sicurezza a bordo, la Subaru Outback si muove senza incertezze anche in off-road.

La Subaru vanta una gamma di auto intelligenti, che seguono la loro strada, senza lasciarsi influenzare troppo dalle mode del momento e l’Outback ne è un esempio, visto che mantiene una mise unica ed originale, votata alla praticità, ma sempre con uno stile molto personale.

Esterni: una linea che esprime carattere

Sfida i SUV sul piano dell’altezza, ma all’atto pratico è una wagon ben equipaggiata per destreggiarsi alla grande anche oltre l’asfalto. Belle le protezioni nella parte bassa dell’auto e sui passaruota, grintoso il frontale con cofano bombato, immancabili le barre portatutto, sportivo ed aerodinamico lo spoiler posteriore. Staccata da terra oltre i 21 cm, la Outback è un’auto che mostra i muscoli e si fa notare con una carrozzeria lunga ben 4,87 metri.

Interni: finiture ed assemblaggi di altissimo livello e tanta tecnologia

Tanto spazio fuori che si riflette in un abitabilità a prova di famiglia, con 5 posti comodi, ma un’accessibilità posteriore perfettibile. Il bagagliaio adesso è più ampio nell’accesso al vano, vanta una soglia di carico a filo, e 522 litri utili con tutti i posti in uso. Manca la botola per gli oggetti lunghi, ma può arrivare fino a 1.750 litri abbattendo il divano posteriore. Le finiture non temono il confronto con le tedesche, così come gli assemblaggi.

Rifugge dalla strumentazione totalmente digitale, mentre il sistema d’infotainment presenta uno schermo verticale da 11,6 pollici che si usa praticamente come uno smartphone. Infatti, le icone possono essere trascinate nella posizione più adatta alle proprie esigenze, e ci sono tre pulsanti a sfioramento nella parte bassa per far apparire rapidamente la schermata principale ed altre voci. Le funzioni sono tante ma la grafica piuttosto amichevole consente di gestirle senza troppe distrazioni e con una certa immediatezza. I

l sistema multimediale però non si aggiorna in autonomia visto che non è provvisto di una sim interna, per cui non può fungere da hotspot come accade su altre vetture. Inoltre, manca la ricarica ad induzione per lo smartphone e per sfruttare Android Auto ed Apple CarPlay bisogna utilizzare il cavetto collegato al proprio device.

Al volante: precisa, sicura, e confortevole

Quello che trasmette nell’immediato la Outback è un comfort elevatissimo, sia nello smorzamento delle asperità, che a livello di insonorizzazione, ma la scocca più rigida la rende anche precisa ed inaspettatamente agile. Lo sterzo particolarmente recettivo, la comunicabilità del pedale del freno, e la stabilità, inoltre, le consentono di trasmettere grande sicurezza al guidatore.

Sottopelle, oltre alla nuova piattaforma globale della Casa delle Pleiadi, c’è il motore Boxer da 2,5 litri, rivisto nel 90% delle sue componenti, con iniezione diretta, 169 CV e 252 Nm di coppia; per cui, considerando le dimensioni, è chiaro che le prestazioni sono dignitose ma non sportive, come dimostra lo scatto da 0 a 100 km/h coperto in circa 10 secondi. Quindi, è consigliabile puntare su una condotta fluida, favorita dal cambio a variazione continua che non ama essere sottoposto ad una guida troppo brillante.

Così, torniamo al concetto di comfort generale espresso nelle righe precedenti, che si unisce a quello di sicurezza, anche quando si abbandona l’asfalto. In questi frangenti la Outback può contare sulla trazione integrale permanente, su un’altezza da terra di oltre 21 cm, su angoli d’attacco e d’uscita che non temono l’off-road, e sui programmi che adattano l’auto alla superficie. Chiaramente, tutto questo si riflette sui consumi, che si attestano intorno agli 11 km/l di media.

Tanti gli ADAS di serie, tra cui segnaliamo quello che tiene sempre sotto controllo lo sguardo del guidatore per richiamarlo ad essere più attento, la frenata automatica che agisce anche in retromarcia, ed il dispositivo che consente di evitare gli ostacoli agendo sullo sterzo. Qualora il guidatore non risponda agli avvisi dell’auto e non sia in grado di continuare a condurla in sicurezza, la Outback si ferma autonomamente per evitare pericolose conseguenze.

Prezzo: si parte da 42.750 euro

Sono tre le varianti disponibili, tutte con la stessa meccanica, per un listino della Outback che parte dai 42.750 euro della Style ed arriva ai 48.750 euro della Premium; nel mezzo c’è l’Adventure da 45.000 euro. Le dotazioni sono standard, e l’unico accessorio previsto è la vernice metallizzata.

Ultime notizie su Test Drive

Tutto su Test Drive →