Mengshi M-Terrain: l’Hummer cinese

Oltre 1.000 CV, guida autonoma di livello 3 e marcia in diagonale per il SUV e il Pick-Up cinesi che imitano l’Hummer americano.

La Dongfeng Motors sta lanciando Mengshi (guerriero in cinese) come nuovo marchio autonomo, con due concept di veicoli elettrici incentrati sul fuoristrada e l’obiettivo di entrare in produzione nel 2023. Qualcuno potrebbe aver già sentito questo nome, grazie al Warrior M50, l’Hummer cinese retroingegnerizzato basato sul pick-up militare Mengshi EQ2050. Secondo la presentazione ufficiale, il logo M sta per Military, Man, Marvelous, Mission e Mengshi. Se questa spiegazione pacchiana non bastasse, la presentazione ufficiale includeva anche una reinterpretazione grafica della GMC Hummer EV, come se non fosse abbastanza chiaro quale veicolo abbia ispirato il nuovo Mengshi M-Terrain.

Mengshi M-Terrain: un SUV e un Pick-Up

I prototipi, tutti dall’aspetto robusto, sono chiamati M-Terrain e M-Terrain Sport, con il primo un grande SUV a cinque porte e il secondo un pickup a due porte. Entrambi presentano proporzioni in stile Hummer con paraurti fuoristrada, superficie angolare, parafanghi pronunciati, portapacchi su misura e moderne unità di illuminazione a LED. L’interno presenta un quadro strumenti digitale, un touchscreen per l’infotainment di grande diametro, un altro schermo integrato sul volante, vani portaoggetti sulla plancia e sedili futuristici con rivestimento arancione.

La piattaforma MORA del Mengshi M-Terrain

Queste concept si basano tutte su una nuova piattaforma chiamata MORA, compatibile con i propulsori completamente elettrici (BEV) e range-extender (EREV). La potenza combinata dei motori elettrici quad “Mega Power” sarà di oltre 1.000 CV e 16.000 Nm di coppia, consentendo uno 0-100 km/h in 4,2 secondi, sempre secondo l’azienda. Mengshi non ha rivelato le specifiche della batteria ma i documenti trapelati suggeriscono che avrà una capacità di 140 kWh, offrendo un’autonomia di 500 km nella versione completamente elettrica.

Guida autonoma di livello 3

La potenza sarà trasmessa a tutte e quattro le ruote attraverso il sistema M-ATS composto da un cambio a due velocità e tre bloccaggi differenziali elettronici. Altri punti salienti della nuova architettura includono la tecnologia steer-by-wire, la ruota posteriore sterzante, la capacità di marcia a granchio (in diagonale), nove modalità di guida e, naturalmente, una sospensione pneumatica adattabile. I veicoli avranno una capacità di guida autonoma di livello 3. Infine il sistema UAV intelligente Oriental Eagle Eye è progettato per trovare il miglior percorso possibile da percorrere, con l’aiuto di un drone.

Mengshi M-Terrain: arriverà in Europa?

Nonostante lo stile fantascientifico di queste concept, Mengshi M-Terrain sarebbe vicino allo stato di produzione, con il marchio che punta a un lancio sul mercato nel 2023 in Cina. Non è chiaro se il modello verrà esportato, ma le parole utilizzate nella presentazione potrebbero evidenziare una potenziale disponibilità anche per i mercati al di fuori della Cina.

Ultime notizie su SUV

Il termine SUV (Sport Utility Vehicle) indica una tipologia d’automobile ad assetto rialzato, generalmente a quattro ruote motrici e dalla vocazione fuoristradistica limitata, senza ridotte e con finiture interne non meno cur [...]

Tutto su SUV →