Giornata Nazionale del Veicolo d’Epoca: un weekend di eventi e premiazioni

L’edizione 2021 dell’evento promosso dall’Automotoclub Storico Italiano ha avuto una importante anteprima: la consegna, sabato 25 settembre, dei Premi ASI per il Motorismo Storico a Leonardo Fioravanti e Marcello Gandini, e l’ingresso nella FIVA Heritage Hall of Fame dello stesso Gandini insieme a Mauro Forghieri e Giorgetto Giugiaro.

Altro che “settore di nicchia”: il comparto dei veicoli d’epoca – auto, quindi; ma anche moto, scooter, mezzi pesanti, e lasciando volutamente da parte imbarcazioni e velivoli – è da lungo tempo decisamente “in attivo”. Di più: si può a buon diritto dire che non conosce crisi, nonostante l’emergenza sanitaria che nel terribile 2020 ha comportato la cancellazione di molti eventi a tema. Cifre alla mano, il giro d’affari complessivo annuo è nell’ordine di 2 miliardi di euro: valore che tiene conto anche dei costi di restauro e di manutenzione.

C’è poi da considerare anche il valore dell’indotto legato al settore, primi fra tutti il turismo, lo sport e le manifestazioni dedicate ai veicoli “d’antan”: le difficoltà causate dalla pandemia si sono fatte particolarmente sentire, tuttavia la voglia di “riprendere il discorso” laddove era stato giocoforza interrotto all’inizio del 2020 – e quindi tornare al livello pre-Covid – c’è, e ben presente fra le decine di migliaia di appassionati.

Tutti insieme per celebrare l’immenso valore del motorismo storico

Un concreto segnale arriva dalla Giornata Nazionale del Veicolo d’Epoca: l’iniziativa, promossa da ASI-Automotoclub Storico Italiano dal 2018, si incarica di promuovere sul territorio l’immenso patrimonio storico, tecnologico e culturale rappresentato dal motorismo storico. La giornata che celebra il comparto dei veicoli d’epoca per il 2021 è stata domenica 26 settembre: decine di eventi, meeting, raduni ed esposizioni si sono tenuti in ogni angolo del Paese, a cura dei Club federati ASI.

In particolare, a Torino (Capitale italiana del motorismo storico e fra i poli più importanti a livello internazionale) la Giornata Nazionale del Veicolo d’Epoca si è svolta in due appuntamenti: nella centralissima piazza San Carlo, una esposizione di auto storiche – appartenenti ad un amplissimo arco temporale: dalle origini agli anni 80 – e di moto d’epoca costruite nei primi decenni del 20. secolo dalle numerose fabbriche che sorsero all’ombra della Mole.

I premi ai “big” italiani della tecnica e del Car Design

Come ”antipasto” dell’esposizione, nella serata di sabato 25 settembre la cornice di Villa Rey (sede nazionale dell’Automotoclub Storico Italiano) ha ospitato “Stelle del Motorismo”, con la consegna dei “Premi ASI per il motorismo storico”. L’evento di quest’anno ha celebrato l’inserimento nella prestigiosa “FIVA Heritage Hall of Fame” di tre candidati proposti dalla stessa ASI.

Sotto i riflettori della platea di “enthusiast”, c’erano l’ingegner Mauro Forghieri ed i car designer Leonardo Fioravanti, Marcello Gandini e Giorgetto Giugiaro: quattro dei “big” che nello stile e nella tecnica hanno contribuito a scrivere capitoli memorabili dell’eccellenza italiana in ambito automobilistico. Tanto che Forghieri, Gandini e Giugiaro sono i primi esponenti “tricolori” ad entrare nel “Libro d’oro FIVA” (FIVA Heritage Hall of Fame) di recente istituzione da parte della Federazione internazionale.

I premi ASI per il Motorismo Storico (che nelle precedenti edizioni erano andati alla presidente del Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati, nel 2019, ed all’ingegner Giampaolo Dallara nel 2020) sono stati assegnati a Marcello Gandini e Leonardo Fioravanti come riconoscimento alle rispettive carriere professionali, ed anche in occasione di anniversari che ricorrono proprio nel 2021: i cinquant’anni di due modelli-simbolo della “matita” dei due maestri del Car Design, ovvero Ferrari 365 GT4 BB ad opera di Leonardo Fioravanti, e Lamborghini Countach disegnata da Marcello Gandini.

Ultime notizie su Eventi

Eventi

Tutto su Eventi →