La Lamborghini Countach raccontata da Marcello Gandini

La storia della Lamborghini Countach in quattro puntate, nella video stories via social che la Casa del Toro ha dedicato ai cinquant’anni della supercar.

Per celebrare il cinquantesimo anniversario della Lamborghini Countach, la Casa di Sant’Agata Bolognese ha dato vita alla video series che ripercorrerà la storia della mitica supercar del Toro con quattro video che saranno diffusi, ogni lunedì, sui canali social del costruttore italiano, con la prima puntata dedicata al designer Marcello Gandini.

Nata come “Idea Car”

In quasi vent’anni, la Lamborghini Countach è stata aggiornata cinque volte. La vettura è stata svelata, come “Idea Car”, mezzo secolo fa al Salone di Ginevra del 1971. Nota anche con la sigla LP500, anticipava la sostituta della Miura. La denominazione ufficiale, invece, non rappresentava una razza di tori, ma la tipica espressione piemontese di stupore. Tuttavia, la versione di serie di questa supercar debuttò solo nel 1973, fu commercializzata come Countach LP400, era equipaggiata con il motore 4000 V12 da 375 CV di potenza e fu prodotta in soli 152 esemplari.

1.999 esemplari complessivi

Successivamente, la Lamborghini Countach fu proposta nel 1978 come LP400S (in 235 unità), nel 1982 come LP5000S con il propulsore 5000 V12 da 375 CV (in 323 esemplari) e nel 1985 come LP5000 Quattrovalvole con il motore 5200 V12 da 455 CV di potenza (in 631 unità). L’ultima evoluzione risale al 1988, ovvero la versione speciale 25° Anniversario prodotta in 658 esemplari. La Lamborghini Countach è uscita definitivamente di scena il 4 luglio del 1990, dopo esser stata prodotta complessivamente in 1.999 unità.

1

Ultime notizie su Lamborghini

Tutto su Lamborghini →