Ford Ranger Raptor: inarrestabile pick-up al servizio dei professionisti

Il pick-up sviluppato da Ford Performance è la scelta ideale per chi ricerca capacità di carico e prestazioni senza rivali, come i professionisti di diversi settori.

Motricità su ogni tipo di terreno, elevata capacità di carico e di traino, piacere di guida senza rivali nel segmento: il Ford Ranger Raptor rappresenta la declinazione più esclusiva del pick-up più venduto negli Stati Uniti e molto apprezzato anche in Europa, tanto da essere il modello best seller dell’Ovale Blu tra veicoli con cassone.

La versione Raptor è stata sviluppata dai tecnici di Ford Performance, la divisione sportiva del costruttore americano che ha prodotto modelli iconici come la Ford GT, la Mustang e le versioni sportive ST di Fiesta e Focus.

Chi ricerca prestazioni elevate e capacità fuoristradistiche fuori dal comune, con in più la praticità di un vano di carico ampio e ben sfruttabile, trova nel Ford Ranger Raptor la soluzione adatta alle proprie esigenze. È il caso dei professionisti di diversi settori, come l’agricoltura, l’edilizia o il settore metalmeccanico, che possono contare su un mezzo con pochi rivali sul mercato, adatto a muoversi con disinvoltura anche nei contesti più difficili. Il direttore di Ford Performance Europe, Leo Roeks, ha definito così il Ranger Raptor:

Dimenticate tutto quello che pensavate di sapere sui pick-up. Il nostro Ranger Raptor è un genere completamente nuovo: un purosangue da deserto, pensato per chi ama uno stile di vita estremo, un mezzo in grado di vincere le sfide lavorative più difficili.

Esterni: un design che si fa notare

Uno stile unico che coniuga l’imponente presenza su strada a linee che lo rendono immediatamente riconoscibile. Il design ancora più estremo è immediatamente riconoscibile dal frontale, in cui spicca il paraurti completamente in plastica nera, disegnato appositamente per il deserto, e la protezione del sottoscocca con skid plate in alluminio, indispensabile nell’off-road più estremo. Anche la calandra è ridisegnata rispetto al Ranger “normale” e si distingue per la scritta “Ford” che si estende a tutta larghezza.

Altri dettagli esclusivi sono i passaruota allargati e di forma svasata (per ridurre i possibili danni in fuoristrada), i cerchi in lega bruniti da 17 pollici con pneumatici da off-road e la grafica sulla fiancata con il nome del modello. Per il resto le dimensioni sono leggermente aumentate rispetto a quelle del Ranger doppia cabina, eccole in dettaglio:
• lunghezza: 5,36 metri;
• larghezza: 2,18 metri (con specchietti aperti), 2,02 metri (con specchietti ripiegati);
• altezza: 1,87 metri.

Interni: comfort e tecnologia

Nella cabina si ritrova un ambiente spazioso, in grado di accogliere 5 passeggeri in tutta comodità. I sedili sono stati disegnati per offrire il corretto supporto anche durante la guida ad alta velocità in off-road: presentano una doppia consistenza delle imbottiture e rivestimenti con materiali ad effetto scamosciato per ottenere la massima aderenza al sedile.

La dotazione tecnologica include il sistema multimediale di ultima generazione Ford Sync 3 compatibile con Apple CarPlay ed Android Auto e completo di schermo touch da 8 pollici e navigatore ottimizzato per l’off-road. Questo sistema di navigazione si attiva automaticamente in remoto se ci si trova su un percorso senza connessione (offline) e comprende anche la funzione Breadcrumb, che permette di lasciare una “scia” del proprio passaggio nelle zone più impervie.

Il computer di bordo integrato fornisce tutte le informazioni utili al guidatore, in particolare in contesti off-road. Non manca la connettività grazie al sistema FordPass Connect, che grazie al modem integrato permette di connettersi ad Internet con i propri dispositivi mobili.

Capacità di carico e traino

Oltre alle capacità in off-road, il Ranger Raptor è particolarmente apprezzato dai professionisti per la sua capacità di carico, che consente di trasportare facilmente materiali ed oggetti, anche fuori sagoma (nei limiti imposti dal Codice della Strada). Il cassone mantiene le stesse dimensioni del Ranger, ad eccezione della soglia di carico che è leggermente più alta. Ecco in dettaglio tutte le misure:
• lunghezza cassone: 1,57 m;
• larghezza cassone: 1,56 m;
• altezza cassone: 0,54 m;
• larghezza tra gli archi passaruota: 1,13 m;
• altezza soglia di carico: 0,90 m;
• portata: 620 kg.

Completa la dotazione di serie del cassone un sistema di copertura roller con serratura e un portellone a ribaltina con Lift Assist Tailgate che riduce del 66% la forza necessaria per chiuderlo. La capacità di traino è pari a 2.500 kg, davvero elevata per un mezzo off-road anche se inferiore a quella del Ranger classico.

Un 4×4 inarrestabile: le caratteristiche

A distinguere il Ranger Raptor dalla versione standard è l’allestimento pensato appositamente per l’off-road, che lo rende un mezzo affidabile e sicuro anche nelle situazioni più difficili. Si tratta di un mezzo ideale per i professionisti che devono affrontare territori estremi, come ad esempio strade ad elevata pendenza o dal fondo particolarmente sconnesso. Ecco in dettaglio le caratteristiche tecniche che lo rendono un mezzo davvero senza rivali.

Telaio rinforzato e sospensioni off-road

Sottopelle la versione Raptor si differenzia dal Ranger normale. Il telaio rinforzato è composto da acciai ad alta resistenza e acciai bassolegati, sviluppati per sopportare le sollecitazioni tipiche del fuoristrada estremo.

Le sospensioni sono progettate per affrontare terreni difficili ad alta velocità, garantendo al contempo un elevato livello di comfort. L’altezza da terra è maggiorata di 51 mm rispetto al Ranger XLT, mentre la carreggiata è più larga di 150 mm. Gli specifici ammortizzatori Fox con Position Sensitive Damping consentono di gestire al meglio le asperità del terreno aumentando o riducendo la capacità di smorzamento delle sospensioni per garantire il miglior comfort possibile anche in contesti difficili.

Gli ammortizzatori sono dotati di pistoni da 63.5 mm supportati da bracci di controllo in alluminio e presentano un leveraggio integrato di Watt nella parte posteriore che permette all’asse di oscillare in altezza con un minimo movimento laterale. Inoltre, l’escursione è stata aumentata del 32% all’anteriore e del 18% al posteriore rispetto al modello standard.

I freni anteriori sono stati potenziati con pinze a doppio pistoncino con diametro dei pistoni incrementate del 20% (51 mm) rispetto al Ranger classico e dischi anteriori ventilati da 332 x 32 mm. Al posteriore il sistema frenante prevede pinze da 54 mm di diametro e dischi ventilati da 332 x 24 mm.

Pneumatici specifici e angoli da fuoristrada estremo

Le capacità fuoristradistiche del Ranger Raptor sono esaltate ulteriormente dagli pneumatici offerti come primo equipaggiamento. Ma i professionisti che hanno necessità di muoversi su terreni impervi e con forti pendenze possono contare sugli elevati angoli caratteristici del Ford Ranger Raptor, che gli consentono di superare forti pendenze: l’angolo di attacco è di 32,5 gradi, gli angoli di rampa e di uscita sono di 24 gradi, mentre l’altezza da terra è di 283 mm. Il veicolo può attraversare in sicurezza guadi profondi fino a 85 centimetri.

Protezioni e ganci per ogni esigenza

Completa la dotazione off-road una protezione specifica per il sottoscocca, progettata per proteggere la meccanica da possibili urti nei passaggi fuoristradistici più difficili. La piastra protettiva è in acciaio altoresistenziale con spessore di 2.3 mm e va ad aggiungersi alle protezioni già presenti sul Ranger standard.

Il paraurti posteriore presenta due ganci integrati che hanno una portata di 2.500 kg, a cui si aggiungono due ganci ulteriori per una portata di 3.863 kg. Nel paraurti anteriore sono presenti due ganci di recupero con portata massima di 4.635 kg.

Sei modalità per andare ovunque

Il Ranger Raptor è equipaggiato con il Terrain Management System che presenta sei modalità di funzionamento utili per ottimizzare il veicolo in base allo scenario di guida che si sta affrontando.
Modalità Normal: pensata per la guidabilità su strada ed il comfort, con un’attenzione particolare la risparmio di carburante;
Modalità Sport: risposta del motore e degli organi meccanici con la massima reattività per la guida ad alte prestazioni;
Modalità erba/ghiaia/neve: progettata per guidare in modo sicuro su fondi sdrucciolevoli e sconnessi;
• Modalità fango/sabbia: pensata per i fondi a profondità deformabile come sabbia e fango;
• Modalità Rock: ideata per i terreni rocciosi a bassa velocità:
• Modalità Baja: presenta la trazione ottimizzata per la guida in fuoristrada ad alta velocità, come in competizioni quali il Baja Desert Rally.

Prestazioni in ogni condizione

Sotto il cofano del Ranger Raptor si trova un motore Bi-turbo EcoBlue 2.0 da 213 CV e 500 Nm di coppia, abbinato ad un cambio automatico a ben 10 rapporti che è realizzato in acciai ad alta resistenza e materiali compositi per ridurne il peso ed aumentarne la durata. Il motore si rivela particolarmente affidabile grazie ai rigorosi test di collaudo estremo: i turbocompressori, che lavorano in serie ai bassi regimi, sono stati sottoposti a diverse pressioni per più di 200 ore senza interruzioni.

Il processo di ottimizzazione del motore e della trasmissione hanno portato a contenere a consumi ridotti per la categoria, pari a 8,9 litri/100 km ed emissioni di 233 g/km.
Molto completo anche il pacchetto tecnologico e di assistenza alla guida, che comprende, tra gli altri, il Ford Stability Control che è stato potenziato ed include diverse funzioni, tra cui:
• Roll Mitigation Function;
• Electronic Stability Control;
• Trailer Sway Control;
• Hill Start Assist;
• Hill Descent Control;
• Load Adaptive Control.

Ford Ranger Special Edition

A partire da ottobre 2021 è disponibile anche in Italia l’allestimento Special Edition, che enfatizza ulteriormente il carattere sportivo del Raptor attraverso colori e dettagli specifici.

Per la versione speciale sono disponibili gli esclusivi colori per la carrozzeria Performance Blue, Conquer Grey e Frozen White, a cui si aggiungono delle stripes nere opache con bordatura nera, che sono collocate sul cofano, sul tetto e ai lati inferiori della carrozzeria. Numerosi parti della carrozzeria sono rifiniti in nero opaco, come i paraurti la griglia anteriore e le maniglie.

All’interno sono presenti cuciture rosse per il volante e per i rivestimenti del quadro strumenti e delle portiere, mentre il cruscotto è nero opaco.

Il Ford Ranger Raptor Special Edition è il protagonista del film di lancio The Good, The Bad and the Bad-RSE, in cui sfugge ai banditi assieme ad altri modelli Ranger all’interno di un’ambientazione da Spaghetti Western.

 

Guarda il video completo sul canale di Matt The Farmer

Ultime notizie su Ford

Ford viene fondata nel 1903 da un imprenditore a cui questo titolo va sicuramente stretto. Henry Ford non ha solo rivoluzionato l’automobile e l’industria dell’automobil [...]

Tutto su Ford →