Ford brevetta un cambio manuale privo del pedale della frizione

Difendere il piacere di guida, in un’epoca che lo mette a rischio, è un dovere che alcune case automobilistiche sentono.

In America il cambio automatico è sempre andato di moda, ma proprio da una Casa automobilistica statunitense parte un progetto che punta a dare continuità di vita al cambio manuale. Ford ha depositato, infatti, un brevetto per non privare gli appassionati della classica leva di innesto delle marce, che tanto concorre al piacere di guida, anche se ormai la sua presenza sul mercato si va ridimensionando. I comandi elettroattuati, la scelta di default degli automatici su molti modelli e la progressiva elettrificazione del parco auto stanno segnando nuovi percorsi.

Ford ha studiato un cambio manuale senza pedale della frizione. Quest’ultima è gestita dall’elettronica, attraverso degli algoritmi. Il brevetto è stato scoperto dalla testata d’oltreoceano Muscle Cars & Trucks. Con questo sistema, la leva del cambio resta al suo posto, nella configurazione classica, lasciando al conducente il piacere di innestare le marce manualmente.

Mancherebbe però il pedale della frizione. Quest’ultima si attiverebbe grazie a un complesso software. Così si eviterebbero anche grattate e impuntamenti, a costo di un comportamento meno naturale per chi è abituato a un certo tipo di gestualità, stratificato nel tempo. Il sistema si gioverebbe delle stesse componenti di un cambio manuale ordinario.

Prevista anche la possibilità di conservare il pedale della frizione, ma con gestione elettronica, per l’utenza più passionale e romantica. Magari la soluzione sarà portata al debutto sul mercato in tempi stretti. Muscle Cars & Trucks ipotizza che il primo modello a giovarsene potrebbe essere nel 2023 la Mustang.

Ultime notizie su Ford

Ford viene fondata nel 1903 da un imprenditore a cui questo titolo va sicuramente stretto. Henry Ford non ha solo rivoluzionato l’automobile e l’industria dell’automobil [...]

Tutto su Ford →