La Ferrari Breadvan da 30 milioni si schianta alla Le Mans Classic [Video]

Il pezzo unico, portato in gara senza particolari patemi d’animo, si è reso protagonista di un costoso crash.

La Ferrari Breadvan è un esemplare unico da 30 milioni di dollari. Alcuni, se avessero un’auto del genere, la terrebbero chiusa in garage e ridurrebbero al minimo le sue uscite, sempre nel segno della prudenza. Il proprietario di questo gioiello, invece, non si fa problemi a farla scatenare in pista, fra i cordoli delle mecche del motorsport, nelle gare più prestigiose per auto storiche.

Costoso crash per la Ferrari Breadvan

Non sempre le cose vanno bene: pochi giorni fa, infatti, la preziosa vettura si è schiantata contro le barriere di protezione alla Le Mans Classic 2022. Notevoli i danni riportati dall’esemplare. Per ripararli, il facoltoso owner dovrà separarsi per un po’ di tempo dal suo gioiello e dovrà staccare un assegno molto impegnativo, almeno per i canoni dei comuni mortali.

Nelle sue condizioni, comunque, avrà modo di trovare delle alternative per non annoiarsi e per vivere al top la sua passione. La cosa che più conta, tuttavia, è che il 31enne al volante non si sia fatto male. Il video che vi proponiamo oggi non cattura l’incidente nella sua interezza, ma consente di farsi un’idea di massima sui (cospicui) danni subìti dalla vettura.

Un’auto sempre in azione

La Ferrari Breadvan è una presenza ricorrente in pista. Nelle gare internazionali più importanti per modelli d’epoca annota spesso il suo nome nella line-up. L’incidente patito alla Le Mans Classic 2022 non è il primo della sua carriera. Nel 2015 si rese protagonista di un contatto con una Shelby Daytona Cobra Coupé. Quel crash non fu grave come quello di cui ci stiamo occupando oggi, ma fu comunque costoso.

Il proprietario non si fa molti problemi ed è perfettamente consapevole dei rischi connessi agli impegni agonistici. A lui interessa di più divertirsi e riallacciare l’attualità alla storia sportiva della sua vettura. La Ferrari Breadvan, il cui nome ufficiale è 250 GT Drogo, prese forma nel 1962, in esemplare unico, con destinazione agonistica, senza la benedizione di Enzo Ferrari.

Look singolare, incidente doloroso

La coda in stile “furgone del pane” della Ferrari Breadvan sta all’origine del curioso soprannome col quale tutti, ormai, la conoscono. Donatrice di organi per l’elaborazione aerodinamica, eseguita dalla Carrozzeria Sports Cars di Pier Drogo (su progetto di Giotto Bizzarrini), fu una 250 GT Berlinetta passo corto (SWB) del 1961. A voi il video del crash alla Le Mans Classic 2022.

Ultime notizie su Curiosità

Abbiamo raccolto le notizie le più strane, i video i più divertenti e le auto più originali: scopri con noi le curiosità del mondo automobile e condividi con noi i tuoi aneddoti insoliti.

Tutto su Curiosità →