DR 6.0: il SUV italiano che ama viaggiare

Abbiamo provato l’ammiraglia della gamma DR con alimentazione bifuel GPL, che ci ha convinto per le sue tante qualità offerte ad un prezzo competitivo.

La DR 6.0, ammiraglia del brand molisano, unisce un design originale ad una ricca dotazione di serie, per soddisfare le esigenze di una clientela che non scende a compromessi. La linea, originale ed accattivante, è pensata per il mercato europeo, ed ha ricevuto un’accoglienza calorosa anche da parte degli automobilisti del Bel Paese.

DR 6.0: è prodotta nella sede a Macchia d’Isernia

Sviluppata ed assemblata nella sede di Macchia d’Isernia, in Molise, la DR 6.0, mette in risalto l’anima tricolore grazie ad un corpo vettura ricco di particolari. Le dimensioni la collocano nel segmento dei C-SUV, con una lunghezza di 4,5 metri, un’altezza di 1 metro e 74 centimetri, ed una larghezza di 1,84 metri. Ma i dettagli fanno letteralmente la differenza.

Nel frontale spicca il logo DR cromato e posizionato a sbalzo nell’ampia calandra. Quest’ultima è decisamente più grande di quella della 5.0 e della F35, e garantisce un maggiore afflusso di aria al propulsore. La fiancata è resa dinamica dall’andamento del terzo finestrino, mentre dietro i gruppi ottici sono uniti da un elemento centrale; il lunotto è sormontato da uno spoiler che slancia l’insieme e sono bene evidenti il logo DR e la sigla del modello.

Nonostante l’aspetto imponente, l’aerodinamica è curata al fine di ridurre i consumi e garantire un comfort acustico ottimale. Completano il quadro i cerchi in lega da 19 pollici eleganti e dinamici.

DR 6.0: ha un abitacolo curato e luminoso

L’abitacolo della DR 6.0 è ampio e luminoso grazie al passo di circa 2,7 metri ed al tetto panoramico. La plancia ha uno sviluppo orizzontale ed è impreziosita dalla presenza della strumentazione digitale e dello schermo touch da 12,5 pollici, compatibile con Android Auto e Apple CarPlay, dedicato al sistema multimediale.

Anche il climatizzatore automatico bizona, il sistema Soft Touch Keyless e la postazione di ricarica wireless per lo smartphone sono di serie, così come l’apertura automatica del portellone dall’interno, per cui c’è tutto l’occorrente necessario ad un guidatore moderno. Di pregio i materiali utilizzati per gli interni, che sottolineano l’ambizione premium del brand. Nel quadro generale spiccano le cuciture a contrasto: un ulteriore segno distintivo dell’auto. Ampio il vano di carico, che va da 380 a 1.700 litri, in base alle necessità.

Al volante: assetto preciso e gran comfort di marcia

Bilanciata, con poche concessioni al rollio, ma con una taratura tale da non compromettere il comfort di marcia nei lunghi viaggi, la DR 6.0 sfrutta le sospensioni posteriori con schema Multi-Link con barra antirollio. Inoltre, può contare sulla spinta del 4 cilindri Turbo da 1,5 litri a doppia alimentazione, benzina e GPL, da 149 CV, con tecnologia Termo Hybrid per ridurre i consumi.

Così, a fronte di prestazioni brillanti, con una velocità massima dichiarata di 186 km/h, si hanno percorrenze nell’ordine dei 9,6 l/100 km ed emissioni di Co2 pari a 160 g/km. L’ammiraglia molisana, inoltre, risponde alla normativa Euro 6 con valori aggiornati al mese di marzo 2022. Oltre alla precisione dello sterzo, ben calibrato, un ulteriore punto di forza del SUV di DR è rappresentato dal cambio CVT a 9 rapporti che garantisce dei passaggi di marcia fluidi o più appuntiti a seconda che si propenda per la modalità di guida ECO o SPORT. Per passare dall’alimentazione a benzina a quella a GPL, o viceversa, è sufficiente sfruttare il commutatore con logo BRC posizionato sotto il volante.

Prezzo: eccellente in rapporto ai contenuti

La DR 6.0 benzina-GPL, disponibile in 6 colorazioni, ha un prezzo di 31.400 euro, IPT e costi di immatricolazione esclusi. La variante con la sola alimentazione a benzina da 154 CV ha un listino di 29.900 euro. In ogni caso, la dotazione offre, di serie, quello che molte concorrenti propongono a pagamento.

Ultime notizie su Test Drive

Tutto su Test Drive →