Dacia Spring: prima prova dell’elettrica da 9.500 euro

Pensata per la città, la Dacia Spring offre un’autonomia reale di oltre 200 km; un po’ dure le plastiche dell’abitacolo, ma il prezzo con gli incentivi parte da 9.460 euro.

La primavera Dacia porta nel listino della Casa romena la prima proposta elettrica, la Spring appunto, forte di un prezzo d’attacco decisamente favorevole con gli incentivi per la rottamazione, 9.460 euro, che la rende particolarmente democratica. Come per gli altri modelli del brand il rapporto qualità/prezzo rappresenta un valore aggiunto, ma il piccolo crossover ad impatto zero ha anche altre frecce al proprio arco.

Una linea simpatica ed attuale

Firme luminose a LED, una grande calandra per richiamare le vetture a motore termico di Dacia, e quello stile da crossover che tanto piace agli automobilisti moderni. Si presenta così la Spring nella nostra prima presa di contatto. Certo, le dimensioni la rendono ideale per la città, con quei 373 cm di lunghezza che l’aiutano a destreggiarsi con facilità nel traffico, ma l’altezza da terra sopra la media e le protezioni nella parte inferiore della carrozzeria fanno tanto SUV, e risultano pratiche per salvaguardarla da eventuali “toccatine” da parcheggio. Le barre sul tetto e gli elementi laterali sulla fiancata completano il quadro aggiungendo praticità e stile all’insieme.

Abitacolo spazioso, ma un po’ spartano

L’interno della Spring offre spazio più che sufficiente a quattro adulti sia davanti che dietro, e solo gli spilungoni potrebbero desiderare qualche centimetro in più in altezza. Anche il bagagliaio da 270 litri è ben sfruttabile grazie alla soglia di carico bassa, ma le plastiche sono dure e nelle portiere posteriori ci sono delle lamiere a vista, un compromesso accettabile considerando il prezzo d’acquisto.

Comunque, sulla variante Comfort Plus c’è anche il sistema multimediale con schermo touch, mentre sulla Comfort ci si affida allo smartphone per avere più informazioni possibili e compiere operazioni da remoto, come la gestione del climatizzatore; è sufficiente scaricare l’app MY Dacia è il gioco è fatto. Sparisce la leva del cambio, sostituita da un piccolo selettore, a tutto vantaggio per gli spazi svuotatasche, i quali sono numerosi nell’abitacolo, offrendo oltre 23 litri utili.

1

Ideale per la città garantisce più di 200 km di autonomia nel ciclo misto

L’evoluzione delle auto elettriche nasce anche attraverso proposte come questa; infatti, la Spring è una vettura che non offre accelerazioni appuntite, come si delinea dallo scatto da 0 a 100 km/h coperto in 19,1 secondi, ma i suoi 45 CV non sfigurano in virtù di un peso inferiore a 1.000 kg, 970 kg per esattezza, per cui in città, che poi è il suo habitat naturale, garantisce una guida fluida e confortevole. Volendo può arrivare fino a 125 km/h, per cui andature a velocità più sostenute di quelle cittadine non la spaventano, anche se da 110 km/h a 125 km/h la progressione rallenta. Inoltre, le gite fuori porta devono essere affrontate con una certa organizzazione, tenendo presente che l’autonomia riscontrata nel ciclo misto, durante il primo test dinamico, è stata di poco superiore ai 200 km.

Se si vuole fare più strada è consigliabile affidarsi alla modalità Eco, ma in questo modo la potenza erogata si riduce da 33 kW a 23 kW. Quando la carica della batteria da 27,4 kWh si esaurisce, il caricatore monofase da 6,6 kW consente di fare il pieno di energia in 8 ore e mezza utilizzando una wallbox da 3,7 kW, un tempo che scende sotto le 5 ore se si sfrutta una wallbox da 7,4 kW. Dalla presa di casa con la Schuko, che si paga a parte con un ulteriore esborso di 300 euro, ci vogliono 13 ore e mezzo, mentre se ci si affida alla ricarica rapida, anche in questo caso con un caricatore da acquistare a parte, al costo di 600 euro, sono sufficienti 56 minuti per ottenere l’80% della carica.

Prezzo ottimo per un’auto intelligente

Con le agevolazioni attuali, passare da 19.900 euro a 9.460 euro sfruttando la rottamazione di una vecchia auto, rappresenta un bel vantaggio, soprattutto per chi è alla ricerca di una vettura da utilizzare in città con tutti i vantaggi concessi alle elettriche nei grandi centri urbani. La Dacia con la Spring ha esteso il concetto di auto pratiche e convenienti anche ai modelli ad impatto zero, riuscendo a proporre un’offerta decisamente competitiva.

1

Ultime notizie su Ibride/elettriche

Tutto su Ibride/elettriche →