Concorso d’Eleganza Villa d’Este: al via l’edizione 2021 fra tradizione e futuro

Una esclusiva “Special Edition” è il tema portante del “big event” lariano, in programma da venerdì 1 a domenica 3 ottobre: accanto alle 50 auto storiche di assoluto prestigio più cinque concept e prototipi fra le quali verrà scelta la “Regina di Villa d’Este”, uno sguardo sull’arte applicata all’automobile ed una proiezione sulla mobilità 100% sostenibile “next gen”.

La grande storia del motorismo, l’eleganza senza tempo delle più belle creazioni di sempre inserite nella cornice del Lago di Como procedono di pari passo con uno sguardo sul futuro: una liaison sempre più concreta fra tradizione e sviluppo della mobilità privata. Ecco, in estrema sintesi, la filosofia alla base dell’edizione 2021 del Concorso d’Eleganza Villa d’Este, in programma nel celebre hotel di Cernobbio da venerdì 1 a domenica 3 ottobre: una “Special Edition” dell’evento lariano che – rende noto il Gruppo Bmw, che attraverso la Divisione Bmw Group Classic ed il Grand Hotel Villa d’Este organizza la manifestazione -, per ragioni organizzative e di limitazione delle presenze massime dettate dalle norme anti-covid, quest’anno rinuncia all’appuntamento di Villa Erba aperto al pubblico ed al Concorso di Motociclette.

La sfilata dei veicoli in gara sarà in ogni caso trasmessa in diretta streaming, sabato 2 ottobre, dalle 14 alle 16.

Le otto classi in concorso

La manifestazione – che vede il turn-over alla presidenza fra Ulrich Knieps (alla guida dell’evento dal 2014 al 2020 e che sarà comunque presente) ed Helmut Käs, a capo di Bmw Group Classic – punta i riflettori su 50 auto storiche, di particolare prestigio ed attentamente selezionate, che vengono suddivise in otto classi, ciascuna delle quali accompagnata da un titolo che sintetizza in pieno la rispettiva interpretazione del periodo di riferimento.

  • Classe A: “Lo stile del 20. Secolo: dalla Torpedo Touring alla Roadster corsaiola”;
  • Classe B: “Svolgimento del tema: Spazio, Ritmo e Grazia”;
  • Classe C: “Showroom Showdown: la battaglia fra Gran Bretagna e Germania per la supremazia nel lusso”;
  • Classe D: “Granturismo all’italiana: cercando la ricetta per la GT perfetta”;
  • Classe E: “Big Band, dagli Anni 40 fino ai magnifici Anni 80: cinque decenni di Endurance racing”;
  • Classe F: “Una passione per la perfezione: i 90 anni di Pininfarina”;
  • Classe G: “La nascita delle Supercar: auto estreme all’italiana”;
  • Classe H: “La nuova generazione: Hypercar degli Anni 90”.

A sfidarsi ci saranno anche cinque pezzi unici, fra concept e prototipi.

Sabato l’assegnazione della Coppa d’Oro, domenica la proclamazione della Best in Show

Colonna portante del Concorso d’Eleganza è, come sempre, l’esposizione delle vetture partecipanti, pronte ad esprimere la bellezza delle proprie forme, che determinerà l’incoronazione dei vincitori più eleganti e tecnicamente eccellenti del Concorso di bellezza da parte della Giuria. I vincitori della Coppa d’Oro Villa d’Este saranno dichiarati sabato, mentre per conoscere i trionfatori delle varie classi di veicoli, del Concorso d’Eleganza Design Award e del premio Best of Show per il vincitore assoluto di tutte le classi bisognerà attendere la domenica.

I primi dettagli del progetto di Jeff Koons

Come ulteriore espressione di vicinanza fra Bmw ed il mondo dell’Arte, che prosegue da più di mezzo secolo, e ad aggiungere ancora più valore all’evento, il celebre artista Jeff Koons renderà note le prime informazioni circa il suo progetto sviluppato insieme al marchio bavarese, di “The 8 x Jeff Koons”: un “reveal” a porte chiuse che svelerà alcune caratteristiche della sua opera in edizione limitata su base Bmw M850i xDrive Gran Coupé. Così, in una nota stampa, Bmw anticipa il progetto:

In quanto incarnazione di precisione, raffinatezza e maestria artigiana, il risultato di questa collaborazione si inserisce alla perfezione nell’atmosfera della residenza rinascimentale sul lago di Como. Insieme ad Adrian van Hooydonk, capo di Bmw Group Design, Jeff Koons parlerà del legame tra arte e mobilità, di ispirazione e creatività e della cooperazione tra di esse.

Ci sarà anche Rolls-Royce Boat Tail

Ad impreziosire ancora di più l’eccellenza culturale del Concorso d’Eleganza Villa d’Este – e, per inciso, in perfetta sintonia con la sua ambientazione -, il debutto mondiale di Rolls-Royce Boat Tail, che avverrà nel Giardino dei Mosaici di Villa d’Este. Si tratta, nella fattispecie, del momento-clou di un programma quadriennale finalizzato alla realizzazione di carrozzerie “fuoriserie” insieme a tre committenti speciali del marchio di Goodwood, per ognuno dei quali è stata disegnata una vettura (esemplare unico, dunque) che porta in dote un elevatissimo livello di personalizzazione.

Nello specifico, la “one-off” Boat Tail – peraltro corretta da punto di vista filologico in quanto trae origine dalla Rolls-Royce Phantom II Boattail Tourer del 1932 (anch’essa a suo tempo allestita come esemplare unico) – si caratterizza per la lunga “coda” in stile Yacht: una vettura idealmente perfetta per scivolare nell’atmosfera idilliaca del Lungolago.

Obiettivo sostenibilità con Bmw i Vision Circular

In proiezione futura, Bmw Group presenta al Concorso d’Eleganza Villa d’Este 2021 anche un concetto pioniere in materia di mobilità urbana sostenibile: Bmw i Vision Circular, esposta al recentissimo IAA Mobility 2021 di Monaco di Baviera. Un veicolo frutto di uno studio coerente con i principi di economia circolare finalizzati a raggiungere una quota del 100% di materiali riciclati o del 100% di riciclabilità.

Ultime notizie su Eventi

Eventi

Tutto su Eventi →