Audi Q5 TFSI e: i prezzi 2021 del SUV ibrido plug-in

Via agli ordini in Italia per la nuova versione dello Sport Utility di media gamma ibrido ricaricabile: due step di potenza, fino a 62 km in elettrico.

Il SUV bestseller di Ingolstadt si arricchisce con un “upgrade” alla propria lineup ibrida ricaricabile: è Audi Q5 TFSI e quattro S Tronic, nuova declinazione elettrificata dello Sport Utility di fascia “medium” dei Quattro Anelli, aggiornato nell’estate 2020 e che, già l’anno precedente, aveva portato al debutto una prima edizione plug-in (modello capostipite della “famiglia” PHEV di Audi, via via aumentata con il successivo esordio delle varianti ad elevata elettrificazione di Audi A3 Sportback, A6 berlina e A6 Avant, A7 Sportback, Q3 e Q3 Sportback, Q7, Q8 ed A8). Con la seconda serie di Audi Q5 TFSI e, il marchio che fa capo al Gruppo VAG conferma la scelta dei due livelli di potenza, ne aggiorna i contenuti ed allinea l’alimentazione plug-in all’evoluzione di stile e digitale che caratterizza la nuova generazione del medium-SUV di Ingolstadt.

Prezzi e allestimenti

Già disponibile alle ordinazioni in Italia, Audi Q5 TFSI e quattro S Tronic 2021 debutterà nelle concessionarie a giugno. Come si accennava in apertura, le versioni sono due:

  • Audi Q5 2.0 (50) TFSI e quattro S Tronic 299 CV;
  • Audi Q5 2.0 (55) TFSI e quattro S Tronic 367 CV.

Le proposte di allestimento si articolano in cinque versioni per Q5 50 TFSI e quattro S Tronic, ed in due declinazioni per 55 TFSI. Di seguito i dettagli, con i prezzi di vendita “chiavi in mano”.

  • Audi Q5 2.0 (50) TFSI e quattro S Tronic 299 CV. “Base”: 59.750 euro; Business: 61.800 euro; Business Advanced: 64.550 euro; S Line: 66.650 euro; S Line Plus: 68.750 euro;
  • Audi Q5 2.0 (55) TFSI e quattro S Tronic 367 CV. S Line: 71.200 euro; S Line Plus: 73.300 euro.

Le due configurazioni “di partenza”, cioè “base” e Business per Q5 50 TFSI e quattro S Tronic, hanno accesso agli Ecobonus ministeriali rifinanziati dalla legge di Bilancio 2021, che insieme agli sconti della Casa costruttrice permettono di ottenere fino a 6.500 di incentivo in caso di rottamazione.

Dotazioni: gli elementi dedicati

Riguardo agli equipaggiamenti, il “capitolato” corrisponde a quanto adottato dalle versioni benzina e turbodiesel di Audi Q5 “new gen”. Gli accessori specifici fanno riferimento, di serie, ai sedili posteriori “Plus” (regolabili in senso longitudinale, nell’inclinazione degli schienali e nel frazionamento a schema 40:20:40) e, a bordo di Q5 55 TFSI e, alla chiave “Comfort” con sistema di sbloccaggio a sensori per il portellone.

Alimentazione e batterie

Sotto al cofano, Audi Q5 TFSI e 2021 viene provvisto dell’unità motrice termica 2.0 TFSI turbo benzina ad iniezione diretta, abbinata ad un motore elettrico di tipo sincrono a magneti permanenti, integrato (insieme ad una frizione di separazione) nel cambio S Tronic a sette rapporti, ed alimentato da una batteria agli ioni di lito collocata al di sotto del vano bagagli ed aumentata nella capacità utile (portata a 17,9 kWh, ovvero il 27% in più rispetto ai precedenti 14,1 kWh), per un’autonomia di marcia in modalità elettrica dichiarata nell’ordine di 62 km a ciclo medio Wltp. La trasmissione si avvale della trazione integrale permanente Quattro a tecnologia Ultra.

Modalità di marcia e sistemi di ricarica

I programmi di guida sono quattro:

  • EV, che dà priorità alla trazione elettrica;
  • Auto, per il passaggio in automatico alla trazione ibrida del sistema di propulsione;
  • Battery Hold, finalizzato al risparmio di energia in previsione di una successiva fase di viaggio;
  • Battery Charge, relativo alla ricarica degli accumulatori.

Quest’ultimo programma costituisce una novità a bordo del medium-SUV plug-in di Audi. Nella funzione “Battery Charge”, il motore termico 2.0 TFSI si incarica di un doppio ruolo: trasmettere il movimento alle ruote, e contribuire all’attivazione dell’unità elettrica in fase rigenerativa. Lo stesso motore “zero emission”, dal canto suo, funge da alternatore e consente di recuperare circa l’1% di carica per ogni chilometro percorso e fino a raggiungere l’80% di energia nella batteria agli ioni di litio.

La tecnologia di recupero deriva – in piena corrispondenza con le più recenti proposte ad elevata elettrificazione di Ingolstadt – da quello adottato a bordo di Audi e-tron, con il motore elettrico che controlla le fasi di decelerazione più leggera, e l’impianto frenante (a sistema idraulico di tipo tradizionale) rivolto a gestire le frenate di media intensità.

Modalità di “pieno” di energia

Per la ricarica delle batterie, la novità plug-in di Audi si avvale di serie del sistema “e-tron compact”, attivabile anche da remoto attraverso il collegamento allo smartphone utente (mediante la App myAudi che trasferisce la “suite” di servizi Audi Connect sul device portatile e dà modo di avere sempre sotto controllo la carica residua e avviare i processi di ricarica nonché la pre-climatizzazione) e costituito da un’unità di comando, un cavo da 4,5 m per il collegamento del veicolo e due differenti cavi di alimentazione, con connettore per l’allaccio a, rispettivamente, prese di tipo domestico ed industriale.

A richiesta, Audi fornisce il cavo per l’alimentazione della vettura agli “hub” pubblici. Ad una presa industriale da 230V e 32Ah, un ciclo completo di carica richiede due ore e mezza, mentre attraverso una comune presa domestica il tempo per una ricarica completa è di poco più di 8 ore.

Soluzioni eco friendly per la ricarica

Anche Audi Q5 TFSI e quattro S Tronic permette agli utenti di usufruire delle reti di ricarica pubbliche e private. Nel primo caso, i clienti hanno la possibilità di accedere al network Audi e-tron Charging Service, organizzato in più di 204.000 “hub” presenti in 26 Paesi europei, attraverso un unico contratto ed un’unica card. Relativamente alle modalità di ricarica privata, Audi propone – insieme ai propri partner Alpiq ed Agn Energia – la soluzione domestica 100% sostenibile per la mobilità plug-in attraverso un pacchetto “all-inclusive” con sopralluogo gratuito, preventivo di lavori per l’installazione del sistema di ricarica Audi e l’accesso ad un piano tariffario “flat” (Easy Home Charging) proposto a 110 euro al mese – IVA ed imposte escluse – per una fornitura di energia proveniente da fonti rinnovabili fino a 5.000 kWh in 12 mesi. A conti fatti, indica Audi, la spesa quotidiana per la ricarica di Q5 TFSI e si aggira su 4,40 euro.

Ultime notizie su SUV

Il termine SUV (Sport Utility Vehicle) indica una tipologia d’automobile ad assetto rialzato, generalmente a quattro ruote motrici e dalla vocazione fuoristradistica limitata, senza ridotte e con finiture interne non meno cur [...]

Tutto su SUV →