Bentley Bentayga Hybrid: il lusso a batterie

Bentley Bentayga Hybrid è già ordinabile: le prime consegne sono previste a fine anno.

Anche il lusso ora viaggia a batterie: la Bentley Bentayga Hybrid, prima ibrida plug-in della casa di Crewe, è pronta finalmente a sbarcare sul mercato dopo aver superato alcuni problemi legati alla certificazione con i test WLTP. Il SUV della "B" alata, assemblato a mano nel sito produttivo inglese, inaugura la strada del lusso sostenibile grazie ad emissioni limitate a 79 g/km di CO2. Il risultato è frutto della combinazione tra il motore V6 3,0 litri turbocompresso da 335 CV e un motore elettrico da 120 CV.

La potenza complessiva è pari a 449 CV e 700 Nm di coppia, che consentono alla Bentayga PHEV  di archiviare lo 0 a 100 km/h in 5,5 secondi e di raggiungere la velocità massima di 254 km/h. Il motore sincrono a magneti permanenti è alimentato da una batteria da 13 kWh, ricaricabile in un range che oscilla tra le 2,5 e le 7,5 ore.

Tre sono le modalità di guida disponibili: EV, Hybrid e Hold. Con la prima è possibile percorrere fino a 39Km a zero emissioni, Hybrid sfrutta la potenza di entrambi i motori, mentre Hold preserva la carica delle batterie rendendola disponibile per un uso successivo. L’autonomia complessiva di Bentley Bentayga PHEV è di 747 km. E' già ordinabile in Europa alla modica cifra di 141.100 euro, con consegne previste a fine 2019 .

  • shares
  • Mail